Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

PUBG ispira 'Biubiubiu', un folle film d'azione in arrivo in Cina che non sembra niente male

La pellicola ha già una data di uscita.

Un film d'azione appena annunciato in uscita in Cina ad agosto sembra fantastico e presenta un gioco che assomiglia molto a PUBG con una trama incentrata su uno streamer eSports.

Come documentato e spiegato da Daniel Ahmad, analista senior di Niko Partners, Biubiubiu è un film d'azione recentemente rivelato che verrà lanciato solo in Cina (per ora) e i due trailer del film sembrano decisamente divertenti. Sembra anche che il gioco immaginario che appare nel film sia fortemente ispirato allo sparatutto online battle royale, PlayerUnknown's Battleground.

Secondo Ahmad, il film è pubblicizzato come "il primo film battle royale di eSport" e parla di uno "streamer che forma una squadra eSport con vecchi amici". Inoltre, a quanto pare, il film include anche una battaglia per la custodia di un bambino, per qualche motivo.

In entrambi i trailer pubblicati, potete vedere come il film "mostrerà" l'azione del videogioco. Invece di utilizzare l'animazione CGI, il film si basa su sequenze live-action che hanno lo scopo di rappresentare il gameplay durante i tornei eSport. E l'azione vista in queste sezioni sembra molto buona.

È impossibile ignorare la somiglianza tra il gioco raffigurato in entrambi i trailer e PUBG, il che non sorprende considerando quanto sia popolare il gioco in Cina e nel mondo. Tuttavia, per essere chiari, questo non è un legame ufficiale con PUBG. Ma sembra abbastanza chiaro da dove i creatori del film abbiano tratto ispirazione per il gioco di fantasia.

Biubiubiu uscirà esclusivamente in Cina il 6 agosto tramite il servizio Youku.

Fonte: Kotaku.

A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti