Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Scribblenauts: Fighting Words è stato ufficialmente cancellato

5th Cell colpita dai licenziamenti.

Nata nel 2009 su Nintendo DS ottenendo un buonissimo successo anche con i diversi sequel, la serie di Scribblenauts è una particolare avventura che punta forte sull'originalità della meccanica centrale del proprio gameplay: il creare oggetti sfruttando il taccuino del protagonista.

I ragazzi di 5th Cell erano al lavoro un nuovo capitolo della serie, Scribblenauts: Fighting Words ma, a quanto pare, il progetto è stato cancellato da Warner Bros. causando parecchi problemi alla software house. La notizia ha iniziato a fare il giro del web quando il lead animator, Tim Borrelli ha pubblicato un'immagine che faceva pensare alla chiusura della software house.

Il team non starebbe, però, chiudendo ma, come riportato da Polygon, è stato vittima di numerosi licenziamenti, ben 45.

Ecco quanto affermato da 5th Cell:

"Sfortunatamente, a causa della cancellazione di un progetto, abbiamo dovuto lasciar andare 45 dei nostri talentuosi membri dello staff. I licenziamenti non sono qualcosa che prendiamo alla leggera e vogliamo ringraziare tutti gli impiegati per il duro lavoro e la passaione che hanno dimostrato nel corso degli anni.

5th Cell come compagnia non sta chiudendo, la nostra attenzione ora va nell'aiutare il nostro staff a trovare altre opportunità."

Si tratta di una notizia sicuramente negativa per un team che con Scribblenauts era riuscito a dimostrare il proprio talento.

A proposito dell'autore

Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti