Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Secondo il CEO di Activision Destiny non ha soddisfatto la domanda di nuovi contenuti

Le cose cambieranno con Destiny 2?

Anche se Destiny è stato a conti fatti un successo commerciale per Bungie ed Activision, l'elevato numero di problematiche di cui ha sofferto il titolo lo hanno allontanato spesso dall'essere un gioco godibile dal punto di vista dei contenuti. La pensa così il CEO di Activision Eric Hirshberg, secondo il quale Destiny non ha soddisfatto la domanda di nuovi contenuti espressa dai giocatori. "Non sono stato contento con la cadenza dei nuovi contenuti" ha dichiarato Hirshberg a GameIndustryBiz. "Abbiamo fatto molte scelte buone con Destiny, ma una cosa su cui abbiamo peccato è stato soddisfare la domanda di nuovi contenuti. Dopo i DLC L'Oscurità dal Profondo, Il Casato dei Lupi, Il Re dei Corrotti ed I Signori del Ferro, c'era chiaramente voglia di altri contenuti".
Le cose cambieranno con Destiny 2 (qui la nostra prova): la collaborazione tra High Moon Studios e Vicarious Visions (responsabile dell'appena uscito Crash Bandicoot N. Sane Trilogy) con Bungie permetterà al sequel di avere una cadenza più regolare di nuovi contenuti: "Questo ci permetterà di avere un canale più robusto di contenuti all'interno dell'ecosistema" ha chiarito Hirshberg. E voi cosa ne pensate? Acquisterete Destiny 2?
A proposito dell'autore
Avatar di Marco Brigato

Marco Brigato

Contributor

Appassionato di lettura e videogiochi, i suoi generi preferiti sono il distopico e lo sci-fi. Adora gli open world ma è convinto che niente possa raccontare una storia meglio di una precisa ed ispirata "narrativa su binari". Se potesse, investirebbe miliardi nella VR; nemico naturale del salmone e delle password.

Commenti