Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Star Wars Battlefront II: DICE cerca di chiarire il sistema di loot box ma rimane lo spettro del pay-to-win

Occhi puntanti sulla versione finale del gioco.

Solo nella giornata di ieri vi abbiamo parlato dei Cristalli, la valuta di Star Wars Battlefront II acquistabile con denaro reale e in grado di garantire l'accesso più agevole a delle loot box. Queste loot box sono ottenibili anche con la valuta in-game ma dalla beta sembrerebbe proprio che coloro disposti a pagare avrebbero vantaggi piuttosto importanti a livello di Star Cards (oggetti che sbloccano certi bonus) e a livello di potenziamenti.

Di fronte al polverone mediatico sollevatosi e alle preoccupazioni/critiche di parecchi giocatori, DICE ha deciso di intervenire con un post pubblicato sul sito ufficiale del gioco. Il post ringrazia tutti coloro che hanno provato la beta e cerca anche di chiarire il funzionamento del sistema delle loot box.

"Il sistema completo non era presente nella beta", sottolinea il post che poi continua con alcune informazioni più dettagliate sul sistema alla base di Star Wars Battlefront II:

  • Nel gioco si possono guadagnare molte cose tra cui armi, accessori, crediti, Star Cards, emote, skin e pose per la vittoria
  • Come obiettivo del bilanciamento stiamo lavorando per far si che gli oggetti più potenti siano ottenibili solo attraverso traguardi in-game
  • Le loot box includono un mix di Star Cards, skin, emote e pose per la vittoria
  • I giocatori possono guadagnare loot box completando delle sfide o certi obiettivi del gameplay, acquistandole con i crediti in-game o con la valuta premium, i Cristalli
  • Se ottieni un doppione di una Star Card riceverai delle parti da sfruttare per migliorare un'altra Star Card a scelta
  • Infine, è necessario guadagnarsi il diritto di migliorare le Star Cards e di sbloccare le armi. È possibile migliorare o sbloccare certi contenuti solo se si ha un rank abbastanza alto, un rank determinato ovviamente dal giocare

Il sistema pare, spiegato più in dettaglio, quanto meno più bilanciato ma, come sottolineato da VG247.com il rischio pay-to-win rimane e solo un'attenta analisi della versione finale del gioco ci permetterà di far luce sulla qualità effettiva dell'esperienza di gioco. Cosa pensate del "caso" sollevatosi intorno a Star Wars Battlefront II?

A proposito dell'autore
Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti