Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

The Stanley Parable si aggiorna e risolve il glitch del "Baby Game Ending"

Uno dei finali più folli.

The Stanley Parable è un titolo che per vari motivi è entrato di diritto nella storia dei videogiochi, un'opera folle di cui vi abbiamo parlato più volte in passato anche attraverso un'approfondita recensione.

A più di tre anni di distanza dalla pubblicazione del titolo, torniamo a parlare di quest'opera grazie a un nuovo aggiornamento recentemente pubblicato e incentrato su uno dei finali del gioco, il "Baby Game Ending". Da qui in avanti troverete degli SPOILER su questo particolare finale (ce ne sono comunque parecchi altri da provare con mano).

Alla fine del gioco gli utenti si trovavano di fronte a un monolite nero che a quanto pare non era assolutamente intenzionale. Come riporta DualShockers, il co-creatore, Davey Wreden, ha rivelato che quella sezione non era stata provata alla perfezione perché non credeva che qualcuno sarebbe davvero stato in grado di raggiungere il finale. Per riuscirci, d'altronde i giocatori dovevano premere un pulsante per ben quattro ore e infine vedersi spuntare di fronte il monolite di cui abbiamo parlato in precedenza.

Si tratta di un glitch che gli sviluppatori volevano mantenere ma che poi hanno deciso di eliminare. In questo modo il testo finale recita:

Temimi, mortale, sono l'essenza dell'arte divina. Nessun altro a parte te può leggere questo testo. Sappilo, quando morirai porterò personalmente il tuo spirito attraverso il fiume Blxwxn, nel mio giardino costruito all'interno delle emozioni di un fiore. Là vivremo insieme, danzeremo e mangeremo e peccheremo e farai commedia d'improvvisazione per me, basandoti su suggerimenti, per tutta l'eternità. Questa è la tua ricompensa per il lavoro svolto oggi. Ora. Vivi la tua normale esistenza umana. Aspettami nella vita che seguirà a questa.

Un aggiornamento folle per un gioco folle. Cosa ne pensate?

A proposito dell'autore

Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti