Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

World of Warcraft Classic ha visto migliaia di giocatori ricominciare da zero in un solo server e il caos è servito

'The Fresh Crusade'.

"The Fresh Crusade" è un progetto di un gruppo di giocatori che vuole ricominciare da zero. In assenza di nuovi server in arrivo con il lancio di Burning Crusade, coloro che solo ora hanno voglia di giocare al famoso MMO com'era nel 2004 devono affrontare dei reami con giocatori a livello massimo. Come risposta, i giocatori si sono riuniti in massa per "riavviare" l'esperienza vanilla su uno dei server meno popolati.

The Fresh Crusade era un progetto comunitario il cui Discord era composto da 1300 giocatori. Ma il 5 marzo, quando è stato annunciato il server che avrebbe ospitato questo imponente evento, Discord contava oltre 10.000 membri. Grazie al passaparola e alla semplice curiosità, il server che ha ospitato questo evento è passato da avere una popolazione bassa a media. Caszhar, il giocatore che ha iniziato The Fresh Crusade, ha stimato che circa 3.000 persone si sono ritrovate sul server nello stesso tempo. Al momento del lancio, c'erano più di 20 gilde formate e pronte a partire, ciascuna con centinaia di giocatori come membri.

Poiché il progetto aveva attirato così tanta attenzione, ci sono stati anche alcuni troll che volevano deliberatamente disturbare. Alcuni avevano provato a indovinare il regno giusto in anticipo per "pre-livellare" e uccidere direttamente i nuovi arrivati, ad esempio attraverso il PvP. Altri hanno cercato di sconfiggere ripetutamente i preziosi nemici per le quest, solo per evitare che gli altri giocatori potessero completare le loro missioni. Ma ad ogni modo l'esperienza ha avuto un enorme successo.

Se volete partecipare potete ancora farlo: gli altri giocatori hanno solo un vantaggio di poco meno di 3 giorni, che può ancora essere raggiunto in Classic. Coloro che vengono coinvolti raggiungeranno presto gli altri e potranno quindi sperimentare di nuovo i dungeon.

Fonte: Eurogamer

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti