Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

World of Warcraft accoglie Visioni di N'zoth, l'epica conclusione della storia di Battle for Azeroth

Visioni di N'zoth è ufficialmente disponibile con trailer e tutti i dettagli.

Appassionati di World of Warcraft a raccolta! Visioni di N'zoth, l'epica conclusione della storia di Battle for Azeroth, è ora disponibile. L'ultimo aggiornamento ai contenuti dell'espansione aggiunge una nuova incursione ambientata a Ny'alotha, nel dominio di N'zoth, nuovi Assalti a Uldum nella Vallata dell'Eterna Primavera, Visioni Orripilanti sul futuro di Azeroth, modifiche generali, nuove Razze Alleate e altro ancora. Potete scoprire tutti i dettagli e i contenuti rivelati direttamente da Blizzard qui di seguito.

Il Dio Antico N'zoth è stato liberato dalla sua prigione titanica e un'antica corruzione ha preso piede su Azeroth, trasformando gli alleati in nemici e intrappolando le menti dei guerrieri in incubi di un futuro senza speranza. La disperazione e la follia consumano la terra, e gli eroi di Orda e Alleanza dovranno combattere per restare lucidi e salvare il destino del mondo ferito in Visioni di N'zoth, l'ultimo aggiornamento di contenuti di Battle for Azeroth.

  • PURIFICA LA CORRUZIONE DI AZEROTH - Torna a Uldum e nella Vallata dell'Eterna Primavera, ora nella stretta del potere corrotto di N'zoth. Difendi queste terre martoriate dagli infaticabili Assalti dei servi del Dio Antico, ottieni equipaggiamento per combatterne l'influenza e scopri portali onirici verso nuovi orrori.
  • ASSISTI ALLA ROVINA DEL MONDO - Scruta il destino oscuro che attende Roccavento e Orgrimmar nelle Visioni Orripilanti, istanze illusorie per gruppi da 1 a 5 giocatori. Affronta i servitori di N'zoth, recupera frammenti di conoscenza proibita e impedisci a queste perverse profezie di realizzarsi, o impazzisci nel farlo.
  • LA CITTÀ DORMIENTE SI SVEGLIA - Addentrati nell'incubo a Ny'alotha, la Città Risvegliata, un'incursione da 12 boss ambientata nel cuore ammantato dal Vuoto dell'antico Impero Nero. Affronta araldi folli e orrori innominabili fino allo scontro diretto con N'zoth, una battaglia che deciderà il destino di Azeroth.
  • RECLUTA NUOVE RAZZE ALLEATE - Unisciti a due nuove Razze Alleate, i Vulpera di Vol'dun (Orda) e i Meccagnomi della Resistenza di Bullonaccio (Alleanza), impazienti di aiutarti ad affrontare una divinità.
  • SFRUTTA IL POTERE DEL VUOTO - Usa il potere oscuro di N'zoth contro il Dio Antico stesso cercando armi e armature infuse di Corruzione, un nuovo tratto che fornisce potenti benefici con conseguenze potenzialmente letali. Cerca dei metodi per contrastare questi effetti o accogli il potere e impara come sfruttare la follia a tuo vantaggio.
  • CREA UN MANTELLO LEGGENDARIO - Per proteggere la tua mente dagli attacchi di N'zoth avrai bisogno di un oggetto fatto di pura corruzione, e il figlio di Alamorte, Irathion, sa dove trovarne uno. Crea e potenzia Ashjra'kamas, Manto della Risolutezza, un mantello leggendario in grado di proteggere la tua Sanità Mentale e ridurre l'influenza del Dio Antico.
  • RISORGI COME CAVALIERE DELLA MORTE - Con l'uscita di Visioni di N'zoth, i giocatori che preacquistano l'espansione Shadowlands possono creare Cavalieri della Morte Pandaren e di tutte le Razze Alleate.
  • ...E ALTRO ANCORA - Arrenditi alla follia e uccidi i membri della tua stessa fazione in PvP per ottenere il favore di N'zoth, combatti per il Fronte di Guerra Eroico di Rivafosca, scendi nei Sotterranei di Roccianera per una spedizione Scontri tra Mascotte, esplora la Casa d'Aste riprogettata, indossa Armature Retaggio per Goblin e Worgen e altro ancora.

Cosa pensate di questo nuovo aggiornamento dell'iconico MMORPG?

A proposito dell'autore

Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti