Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Xbox e il papà di Ninja Gaiden insieme? Itagaki fonda un nuovo studio e lancia un messaggio

Cosa dobbiamo aspettarci da Itagaki Games?

Il director di Ninja Gaiden, Tomonobu Itagaki, è tornato allo sviluppo di giochi con uno studio appena formato.

In un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, il designer ha rivelato di aver fondato Itagaki Games, un nuovo studio non collegato ai suoi ex datori di lavoro Tecmo e Valhalla.

"Negli ultimi quattro anni, ho insegnato il mestiere ai giovani, ma ora mi sento come se volessi fare di nuovo un gioco e ho appena fondato una società a tale scopo", ha scritto.

Il designer 53enne è famoso per Ninja Gaiden e Dead or Alive, tuttavia Itagaki ha avuto un duro litigio con gli ex datori di lavoro in seguito al lancio di Ninja Gaiden II nel 2008, che lo ha visto lasciare la società e intentare una causa da 1 milione di dollari per presunti bonus non pagati e "dichiarazioni mendaci".

Dopo la scissione, Itagaki ha fondato Valhalla Game Studios, lo sviluppatore dietro il titolo Wii U Devil's Third. Nel 2017 si è dimesso dalla carica di amministratore e ha assunto un ruolo di consulente.

Devil's Third è stata una rara deviazione dalle piattaforme Xbox per Itagaki, ma anche quel gioco era originariamente concepito per essere un'esclusiva Xbox 360, secondo il designer, con Microsoft che avrebbe parzialmente finanziato la formazione di Valhalla. A causa del passaggio della società a concentrarsi su Kinect, Devil's Third alla fine è passato a THQ (e successivamente a Nintendo).

Ora, con questo nuovo studio, Itagaki tornerà a lavorare con Xbox? Lo sviluppatore ha detto che sarebbe "onorato" di unirsi al suo vecchio partner.

Dal canto suo, Xbox ha espresso apertamente il desiderio di acquisire uno sviluppatore di giochi asiatico, "in particolare uno studio giapponese", in più occasioni.

Secondo un report di Bloomberg del novembre 2020, Xbox sta continuando a parlare con gli sviluppatori giapponesi, grandi e piccoli, mentre continua la sua ricerca di acquisizioni nel paese, con diverse società giapponesi che hanno detto di essere state contattate da Microsoft per l'acquisizione delle loro attività.

Microsoft sta compiendo nuovi sforzi in Giappone con le nuove console. Xbox Series X e S sono state lanciate al day one il 10 novembre come nelle altre regioni e il boss di Xbox Phil Spencer ha affermato che intende soddisfare i giocatori giapponesi di questa generazione.

Che ne pensate?

Fonte: VGC.

A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti