Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Nostalgia

L'epoca dei dirigibili.

La piccola console di casa Nintendo è ormai diventata terreno fertile per gli RPG: nel corso degli anni, e specialmente nell’ultimo periodo, sono stati infatti rilasciati numerosi giochi di ruolo di chiaro stampo nipponico ed a questi se ne aggiungeranno presto molti altri, tra cui l’ultima fatica di Tecmo e Ignition Entertainment. Nostalgia sarà un RPG “vecchio stile” e proprio per questo motivo proporrà una struttura di gioco molto classica, impreziosita ovviamente da qualche elemento innovativo, volto a rendere l’esperienza di gioco più consona agli standard attuali.

La storia, ambientata nel XIX° secolo durante l’epoca dei dirigibili, ci metterà nei panni di Eddie Brown, un simpatico ragazzo londinese desideroso di ritrovare suo padre anni dopo la sua misteriosa scomparsa. Per raggiungere quest’obiettivo, il nostro alterego deciderà di salire a bordo del Maverick, il famoso dirigibile di suo padre, dando così inizio a un’avventura epica che lo porterà a viaggiare costantemente per il mondo, raggiungendo numerosi luoghi come New York, Tokyo e il Cairo. Tecmo e Ignition hanno inoltre promesso un buon numero di enigmi e trappole in stile Indiana Jones (di questi elementi non si conoscono ancora grandi dettagli), che dovrebbero garantire una certa varietà durante tutto l’arco dell’avventura.

Come prevedibile non mancheranno inoltre numerose di quest opzionali volte a incrementare la longevità complessiva dell'avventura. Al momento gli sviluppatori non si sono ancora sbilanciati su queste missioni secondarie, limitandosi a svelare solo il luogo in cui ci verranno assegnate, ovvero l’Associazione degli Avventurieri, ma è prevedibile che ricoprano un ruolo molto importante nell’economia di gioco (specialmente per quanto riguarda l’evoluzione dei personaggi ed il potenziamento del loro equipaggiamento).

La realizzazione tecnica si prospetta molto accurata e e l'impronta del titolo sarà inconfondibile, grazie ad uno stile grafico in perfetto stile anime.

Sul fronte del gameplay Nostalgia non solo proporrà i tradizionali combattimenti a turni, ma anche epiche battaglie aeree su larga scala. Proprio per questo motivo, sarà possibile personalizzare il Maverick in diversi modi, customizzando le sue potenzialità, o in alternativa potenziando le sue quattro armi (un laser, un cannone, delle mitragliatrici e la prua, utilizzata per urtare gli altri dirigibili). Tutto questo, unito alle tradizionali meccaniche di gioco incentrate sulla graduale evoluzione dei membri del proprio party (attraverso skills e capacità sbloccabili), dovrebbe rendere l’esperienza di gioco molto più coinvolgente e davvero intensa.

Sebbene sia ancora presto per giudicare il lavoro svolto da Tecmo e Ignition Entertainment, Nostalgia si prospetta un prodotto davvero interessante, che farà senz’altro la felicità di tutti gli appassionati di JRPG. La presenza di alcuni veterani dell’industria nel team di sviluppo (molti dei quali si sono occupati di ottimi titoli come Fatal Frame, Grandia e Tokobot), è di certo rassicurante, ma dovremo comunque aspettare qualche altro mese prima di scoprire se si tratterà di un capolavoro o solo dell’ennesimo, mediocre gioco di ruolo.

Per adesso, la prima impressione avuta durante la prova su strada allo scorso E3, è assolutamente più che positiva.

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Davide Persiani

Davide Persiani

Contributor

Davide inizia a lavorare nel campo dell'editoria videoludica all'età di 16 anni. Dopo qualche anno di gavetta in Spaziogames e Play Media Company, subisce l'irresistibile fascino di Eurogamer.it.

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli