Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

PowerWash Simulator, la Recensione

Un relax decisamente diverso dal solito.

Spesso e volentieri videogiocare comporta un gran dispendio di risorse: concentrazione, sudore, energie nervose e così via. C'è però una ristretta categoria di titoli che vengono creati appositamente per stimolare il rilassamento psicofisico, giochi che non richiedono particolari abilità e attitudini se non quella della precisione.

Negli ultimi due anni ne sono usciti parecchi, forse per equilibrare lo stresso dovuto a questo ormai lungo periodo di eventi catastrofici. Unpacking è forse il più celebre ma anche Lawn Mowing Simulator ha attirato su di sé un po' di attenzione. Da anni poi la serie Farming Simulator attira sempre più appassionati, convinti che nella coltivazione dei campi risieda il vero segreto della vita felice.

A rimpinguare il settore arriva ora un titolo ancora più particolare: Powerwash Simulator. Se non sapete cos'è il Powerwash probabilmente non siete neanche a conoscenza che esiste una specifica categoria su Youtube dedicata a persone di buona volontà che puliscono qualsiasi genere di oggetto utilizzando potenti lance ad acqua. Quasi sicuramente poi non vi siete mai imbattuti in una di quelle lunghissime trasmissioni commerciali in cui un presentatore americano dalla pettinatura cotonata scrosta la marmitta del suo SUV con una disarmante facilità usando una sorta di pistola NERF potenziata.

Dal semplice vialetto di casa a interi edifici per arrivare persino a gigantesche navi da trasporto, guardare strati incrostati di sporcizia venire vaporizzata dall'alta pressione ha un che di ipnotico e rilassante. Provate e ci darete ragione... anzi, provatelo in prima persona. La vostra carriera di Power Washer inizierà subito, dal menù principale del gioco senza alcun bisogno di spiegazioni e particolari tutorial.

Quando il dovere chiama non ci sono orari e non esistono confini. Certo che sprecare così tanta acqua su Marte è un peccato.

Inizierete da qualcosa di semplice, un furgone che sembra essere passato dentro una tempesta di fango e liquami tossici. Dovrete farlo tornare a splendere in ogni dettaglio sparandogli contro acqua ad alta pressione fin nel più piccolo pertugio. L'indicatore a schermo vi dirà che percentuale di ogni singola parte è pulita e una volta raggiunto il 100% potrete incassare il malloppo. All'inizio è piuttosto facile ma proseguendo con il gioco le cose da pulire saranno sempre più grandi e complesse. Anche la vostra attrezzatura si amplierà di conseguenza, mettendovi a disposizione attrezzature più peculiari e detergenti in grado di riportare a nuovo anche la superficie più sporca.

Il tempo necessario per completare ogni livello dipende non solo dall'estensione e la complessità dello stesso ma anche dal modo in cui deciderete di organizzare il lavoro... perché di lavoro si tratta. Per ottenere i risultati migliori abbiamo trovato utile concentrarsi su un oggetto alla volta, alternando gli “spruzzi” larghi e stretti in base all'orientamento dello stesso e passando ai getti più potenti per scrostare le zone più ostinate. Non avrete l'assillo di un tempo limitato, non in questa modalità almeno, quindi consigli a parte potete anche provare semplicemente a divertirvi... tanto i soldi che otterrete alla fine non sono veri!

Nel caso incontriate qualche difficoltà il gioco mette a disposizione piccoli aiuto. Nella schermata di pausa, ad esempio, potrete controllare in qualsiasi momento quali parti dell'oggetto/luogo che state pulendo sono ancora sporche e in che percentuale. Premendo una specifica direzione sulla croce direzionale potrete anche evidenziare le macchie rimaste ma raggiungerle sarà affare vostro e non sempre sarà facile. Il sistema di controllo è sì semplice ma le collisioni di tanto in tanto vanno a farsi benedire, rendendo alcune task più difficili di quanto dovrebbero.

Per pulire in ogni angolo potrete scegliere tra tre diverse posizioni: in piedi, in ginocchio e accovacciati. A quel punto basta mirare e fare fuoco... pardon, acqua!

A corredo della carriera potrete cimentarvi anche in prove a tempo, nelle quali un cronometro misurerà la vostra rapidità nella pulizia e test in cui dovrete riuscire a pulire tutto con il quantitativo minimo di acqua per ottenere medaglie di bronzo, argento e oro. In aggiunta troviamo gli obiettivi speciali, che vi porterà in luoghi decisamente particolari per missioni di pulizia fuori dal comune. Tutto questo potrà essere condiviso con altri giocatori, con i quali dovrete coordinarvi per portare a termine le missioni nel modo più rapido e preciso possibile.

Non servono tutorial, tutto è molto semplice e in brevissimo tempo imparerete da soli come gestire ogni accessorio e soprattutto il sistema di controllo “alla FPS” di PowerWash Simulator. Ok... ma è anche divertente? La risposta a questa domanda è chiaramente soggettiva. Non è certo il titolo da caricare per mostrare agli amici la vostra nuova Xbox Series X o il mostruoso PC Gaming che avete assemblato, anche perché tecnicamente siamo su livelli appena sufficienti. Non è neanche il gioco capace di farvi schizzare l'adrenalina dalle orecchie o in grado di tenervi svegli la notte per cercare di capire come risolvere un dannato enigma.

PowerWash Simulator è un dispensatore sano di relax, capace di regalare le stesse soddisfazioni che si provano dopo aver sistemato i cassetti della vostra camera o riordinato il garage perché da settimane non trovavate più la vostra macchina. È un'esperienza SICURAMENTE diversa da tutte quelle che avete provato finora, nella quale la vostra abilità con i grilletti del controller non sarà messa alla prova solo per sparare a qualche alieno o vincere una guerra in inferiorità numerica. Certo è che FuturLab di lavoro da fare ne ha ancora, per migliorare il comparto tecnico ma anche per raggiungere costantemente nuovi livelli, modalità e sfide capaci di richiamare nuovo pubblico e far restare quello della prima ora.

Può sembrare superfluo ma utilizzare l'ugello giusto può facilitarvi non poco il lavoro e farvi guadagnare tempo.

Powerwash Simulator è uno di quei titoli che probabilmente non comprereste mai, sicuri che non potrebbe piacervi neanche se fosse l'ultimo videogioco disponibile sul pianeta. Ovviamente non è un'esperienza che possa piacere a tutti ma siamo sicuri che una nicchia di pubblico per lui c'è, ossia quella composta dai giocatori che hanno voglia di qualcosa di bizzarro e rilassante al tempo stesso. Se vi riconoscete in questa descrizione provate a dargli una possibilità e potrebbe ipnotizzarvi... tra l'altro è incluso nel Game Pass.

6 / 10

Scopri come lavoriamo alle recensioni leggendo la nostra review policy.

A proposito dell'autore

Avatar di Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Contributor

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Commenti

More Recensioni

Ultimi Articoli