Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Rise of the Tomb Raider sarà la risposta di Microsoft ad Uncharted di Sony

Phil Spencer sfida apertamente il titolo dei Naughty Dog.

Le parole di Phil Spencer, boss della divisione Xbox, non sono certo una sorpresa, ma sono la conferma di ciò che in molti pensavano da tempo: l'accordo tra Square-Enix e Microsoft per l'esclusiva su Rise of the Tomb Raider è il tentativo di Microsoft per competere con Uncharted di casa PlayStation.

"Assolutamente" ha infatti risposto Spencer ad un'esplicita domanda sulla questione, posta durante un'intervista a Eurogamer.net.

"Sono un grande fan di Uncharted" ha poi continuato, "e vorrei avessimo un action adventure del genere. Ma al momento non ne abbiamo uno di quella qualità. Questa è una opportunità".

Spencer ha inoltre evitato di commentare sulla durata dell'esclusiva, pur ribadendo che avrà un termine, spiegando che si tratta di informazioni che riguardano loro e Square-Enix.

Vedremo se Rise of the Tomb Raider saprà competere con uno dei franchise più forti disponibili su PlayStation, quando il gioco sarà disponibile su Xbox 360 e Xbox One verso la fine dell'anno.

A proposito dell'autore

Avatar di Elio Cossu

Elio Cossu

Contributor

Morso da un C64 radioattivo in tenera età, si trasforma lentamente in un videogiocatore accanito e nerd di un certo livello. Lo si trova spesso a frugare tra i giochi indie alla ricerca di qualche perla nascosta.

Commenti