Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Roccat Pyro RGB Gaming Keyboard Recensione: Una tastiera meccanica economica ma sorprendente

Chi l'ha detto che per acquistare una tastiera per giocare si debbano spendere per forza cifre spropositate?
Eurogamer.it - Raccomandato medaglia
Un rapporto qualità/prezzo eccezionale per questa tastiera di Roccat.

L'azienda tedesca Roccat, nata nel 2006 da uno dei fondatori di Razer e recentemente acquisita da Turtle Beach Corporation, ha più volte dimostrato di poter offrire al proprio pubblico una gamma di prodotti di ottima fattura con un onesto rapporto qualità/prezzo sfatando, una volta per tutte, il dogma che spesso attanaglia chi si avvicina al mondo dei videogiochi su PC, spesso costretti a scegliere tra risparmio e prestazioni.

La tastiera meccanica da gaming Roccat Pyro, ad esempio, viene offerta ad un prezzo di listino inferiore ai 100€ ma è dotata di un set di caratteristiche tecniche che non ha nulla da invidiare a prodotti venduti anche al doppio di quella cifra.

Tutto questo potrebbe fare pensare ad un'inevitabile compromesso in termini di materiali costruttivi ma, con nostro stupore, Pyro si è presentata sul nostro banco di prova come una tastiera robusta, confortevole e dal design piuttosto elegante, ottima sia per il suo ambito di utilizzo principale (il gaming) sia per le operazioni di produttività di tutti i giorni. Ma andiamo per gradi e partiamo con l'analizzare la confezione in cui viene proposta la tastiera di Roccat.

Roccat Pyro è una proposta entry level che riesce a coniugare sapientemente prestazioni e design ad un prezzo assolutamente concorrenziale.

La Pyro RGB Gaming Keyboard è avvolta da una confezione nera satinata dalle dimensioni piuttosto ridotte, appena sufficiente a contenere la periferica, la manualistica e il comodo poggiapolsi che andremo a trattare tra un attimo. Sulla parte frontale esterna trova spazio un'illustrazione della tastiera che mette bene in chiaro tutte le caratteristiche dell'hardware, grazie anche ad un comodo elenco delle principali specifiche tecniche.

Una volta all'interno della confezione troviamo subito il sopracitato poggiapolsi in plastica rigida caratterizzato da una serie di scanalature ravvicinate tra loro (ottime per garantire una certa presa al palmo delle mani, anche in condizioni di particolare sudorazione nei mesi estivi) e dal logo Roccat inciso in basso a destra.

Ad un primo impatto, la totale assenza di qualsivoglia rivestimento che possa impedire il contatto diretto tra la pelle delle mani e la plastica potrebbe fare storcere il naso a qualcuno ma, dopo averlo impiegato in modo prolungato in diversi ambiti di utilizzo, ci sentiamo di promuovere la scelta della compagnia tedesca: così facendo, Roccat garantisce una resistenza maggiore all'usura che spesso finisce per rovinare funzionalità ed estetica dei prodotti di questo tipo.

Quest'ultimo può essere facilmente allacciato al corpo della tastiera tramite dei comodi ganci in plastica che, sebbene non possano assicurare la stessa immediatezza di un collegamento tramite magneti (soluzione spesso adottata nei prodotti di fascia più alta), restituiscono una notevole sensazione di stabilità a cui contribuiscono anche i sei piedini in gomma posti sulla parte inferiore.

La tastiera è dotata di switch meccanici lineari TTC Red, dalle caratteristiche in tutto e per tutto assimilabili ai più blasonati MX Cherry Red.

Anche nelle fasi di gioco più concitate la tastiera Pyro e il suo poggiapolsi rimangono saldamente ancorati alla superficie d'appoggio, un fattore, questo, che non va assolutamente sottovalutato quando si prende in considerazione l'acquisto di una nuova periferica.

Passando alla tastiera vera e propria, il modello a nostra disposizione, con layout QWERTY inglese, è dotato di keycap in plastica satinata e switch meccanici lineari TTC Red che possono offrire un feeling parecchio simile a quello dei ben più noti Cherry MX Red e ne condividono gran parte delle specifiche tecniche (45g di pressione necessaria all'attivazione dei tasti e 4mm di corsa), a dispetto di un prezzo sensibilmente inferiore che consente di contenere i costi di produzione.

Nelle lunghe sessioni di scrittura o di gioco, ad ogni modo, la tastiera di Roccat è sempre risultata incredibilmente comoda, fluida e reattiva, grazie anche ad una tecnologia anti-ghosting che assicura una registrazione sempre puntuale degli input. La pressione dei tasti è piuttosto silenziosa, proprio come ci si aspetterebbe da uno switch meccanico rosso e c'è anche un pulsante 'Game Mode' che consente di accedere ad una serie di feature pensate appositamente per i videogiochi.

La tecnologia Easy-Shift garantisce l'accesso a diversi tipi di input con la pressione di un singolo tasto.

Si tratta di una modalità che, una volta attivata, blocca gran parte delle scorciatoie che potrebbero compromettere il naturale svolgimento delle partite (come, ad esempio, il tasto che richiama il menu di Windows o il Caps Lock che spesso funesta le chat dei giochi online).

La cosa più interessante, però, è che la Game Mode sostituisce il normale funzionamento del tasto Caps Lock con il cosiddetto 'Easy Shift', una soluzione proprietaria di Roccat che consente di programmare tutti i tasti presenti sulla tastiera per eseguire funzioni aggiuntive specifiche in caso di pressione contestuale del pulsante dedicato: davvero una manna dal cielo per i giocatori competitivi.

Tornando al corpo della tastiera, è facile notare come la Pyro presenti un robusto corpo in alluminio che dovrebbe tradursi in una resistenza maggiore rispetto alla media delle periferiche attualmente in commercio ma, soprattutto, ciò che salta all'occhio è l'assoluta raffinatezza del design che riesce a coniugare sapientemente uno spessore di soli tre centimetri e un peso totale di poco più di un chilo in una superficie da 44x15cm.

Il poggiapolsi incluso nella confezione è in plastica rigida, senza alcun tipo di rivestimento. Può sembrare scomodo ma possiamo assicurarvi che non lo è affatto!

Se dovessimo muovere una critica a Roccat Pyro diremmo che, con ogni probabilità, una tastiera da gaming di nuova generazione potrebbe tranquillamente sacrificare il tastierino numerico sull'altare di un ingombro inferiore: se da un lato è innegabile come le tastiere complete siano più comode per la scrittura o per le attività quotidiane, infatti, il mondo del gaming moderno impone quanto più spazio possibile per il mouse, cosa che Pyro non riesce a garantire.

Interessante, invece, l'inclusione di un potenziometro fisico posto in alto a destra della tastiera che consente di tenere sempre sotto controllo il volume di qualsiasi contenuto in riproduzione sul nostro computer. Peccato che non siano stati inclusi, invece, i tasti di controllo multimediale dedicati che avrebbero sicuramente completato la dotazione di questa proposta di Roccat (su Pyro sono assegnati ai pulsanti Funzione da 9 a 12, ndr).

Il cavo USB 2.0, infine, può vantare una lunghezza considerevole di 1.8m ma è rivestito di una semplice guaina in gomma che, al contrario delle soluzioni in braided che ultimamente spopolano sugli accessori da gaming, non può garantire la stessa resistenza alle torsioni. È un semplice cavo USB fermamente ancorato al corpo della macchina, niente di più, niente di meno.

Il software Roccat SWARM permette di personalizzare praticamente ogni aspetto di Pyro, a partire dal funzionamento dei singoli tasti fino ad arrivare all'immancabile illuminazione RGB.

Resta da trattare l'immancabile app di personalizzazione che, come di consueto, accompagna qualsiasi prodotto pensato per i videogiochi che approda sul mercato, in questo caso il ben noto Roccat SWARM. Quest'ultimo è un software abbastanza completo che consente di operare su praticamente ogni aspetto del funzionamento di Pyro. Si parte dalle opzioni generali come le impostazioni sull'inserimento dei caratteri o, addirittura, il feedback acustico della pressione dei singoli pulsanti per arrivare alla programmazione dei tasti (compresi quelli dedicati a Easy-Shift), passando per l'immancabile gestione della retroilluminazione RGB che può vantare l'integrazione con la tecnologia di illuminazione intelligente AIMO di Roccat.

In definitiva, Roccat Pyro è un prodotto di ottima qualità, se rapportato al prezzo a cui viene proposto. Per un cartellino inferiore ai 100€, infatti, si può acquistare una tastiera meccanica robusta e affidabile, dotata di tutto ciò che serve per lanciarsi rapidamente sui campi di battaglia online dei vostri titoli preferiti senza essere costretti a sborsare cifre esorbitanti. La qualità dei materiali impiegati per la costruzione e gli switch meccanici TTC Red ci hanno convinti appieno, così come il suo design pulito ed elegante. In questa fascia di prezzo, è davvero difficile chiedere di meglio.

Scopri come lavoriamo alle recensioni leggendo la nostra review policy.

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Riccardo Cantù

Riccardo Cantù

Contributor

Nato nel 1993, Riccardo ha coltivato, negli anni, una passione smodata per tutto ciò che è entertainment. Videogiochi, cinema, fumetti, musica e letteratura sono il suo pane quotidiano e ama le lunghe discussioni riguardanti queste tematiche.

Commenti

More Recensioni

Ultimi Articoli