Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Turtle Beach Stealth 700 per PS4 - recensione

Un headset wireless perfetto per chi gioca su PS4 e PC e ascolta musica su mobile.
Eurogamer.it - Raccomandato medaglia
Un kit wireless perfetto per PS4 ma compatibile al 100% con qualsiasi PC o notebook e dispositivi mobile iOS/Android.

In un mondo gaming che tende sempre più verso le periferiche senza fili, Turtle Beach ingrana la quinta lanciando l'headset Ear Force Stealth 700, disponibile sia in versione Xbox One sia PS4. Il produttore americano ci ha inviato la versione per la console Sony, che è certificata PS4 e PS4 Pro, oltre che per piattaforme mobile e, ovviamente, funziona anche su PS4 Slim.

Il prodotto è venduto a un prezzo di €149, posizionandosi nella fascia medio-alta del mercato, e si fregia del supporto all'audio multicanale 7.1 e delle certificazioni Dolby Digital e DTS Headphone: X. Sulla carta è un prodotto allettante, ma come si comporta alla prova dei fatti? Le versioni PS4 e Xbox One sono essenzialmente il medesimo prodotto, ma differiscono per il modo in cui s'interfacciano alle rispettive console: mentre la versione Xbox One utilizza il protocollo wireless nativo della console, quella PS4 si affida a un dongle bluetooth. Per il resto, le differenze sono prettamente cosmetiche riprendendo i colori della piattaforma per cui sono realizzate.

Ecco le Turtle Beach Stealth 700 in versione PS4. Il cuscinetto sinistro ospita il microfono flip-up, i tre tasti funzionali, le due rotelline per il volume dell'audio gioco e chat e la presa 3.5 e di ricarica.

Rispetto al modello precedente Stealth 600, le Stealth 700 presentano un'imbottitura meno voluminosa nell'archetto. In compenso, però, l'imbottitura dei cuscinetti in pelle sintetica è parecchio generosa e chi indossa occhiali, anche con montature spesse, saranno felici di sapere che questo headset non crea grossi fastidi, nemmeno dopo lunghe sessioni.

Per farvi un'idea di come 'vestono' le Stealth 700, date un'occhiata al nostro unboxing qui sotto. Il rivestimento dei padiglioni in pelle sintetica è abbastanza comodo e avvolgente e isola in maniera soddisfacente dai rumori esterni. Un po' scarna invece l'imbottitura dell'archetto ed i materiali dello stesso sembrano molto plasticosi. La possibilità di adattamento alle varie teste è invece al top, poiché i due padiglioni non solo sono estendibili in lunghezza in maniera indipendente, ma ognuno di essi è in grado di ruotare di circa 70 gradi.

La versione PS4 si collega al sistema con un dongle USB che si collega a sua volta con la presa ottica della console (procedura non possibile su PS4 Slim che ne è priva), e l'accoppiamento del dispositivo al sistema risulta molto intuitivo. Una rapida occhiata alla guida d'installazione cartacea è però consigliabile, viste le varie funzionalità e le differenti tipologie di collegamento a seconda della vostra console. Sul padiglione sinistro troviamo inoltre una presa da 3.5 mm utile a collegare qualsiasi fonte d'ingresso audio (il cavo non è incluso), ed è sicuramente un gradito plus. Troviamo anche una spia che assume tre colori diversi: verde quando l'headset è attivo, azzurro lampeggiante in fase di pairing, e rosso quando è scarico o in fase di ricarica.

Il nostro unboxing delle Stealth 700 di Turtle Beach.

Oltre al jack da 3.5mm, il padiglione sinistro ospita tutti i comandi e gli ingressi per un controllo diretto dell'headset. Una presa micro-USB per la ricarica, il microfono flip-up, che non offre flessibilità nella regolazione spaziale ma si disattiva semplicemente alzandolo, molto utile per estraniarsi velocemente dal gioco in maniera temporanea per interloquire con chi ci sta accanto senza disturbare il party. Abbiamo anche due pratiche slider separate per volume del gioco e della chat, e i tre pulsanti di accensione, accoppiamento Bluetooth e attivazione/disattivazione della feature Superhuman Hearing, marchio di fabbrica di Turtle Beach.

Mentre abbiamo trovato le due rotelline del volume molto pratiche, i pulsanti risultano un po' ostici, dato che alcuni di essi sono adibiti a più funzionalità, come rispondere alle chiamate in entrata del telefono o l'avanzamento delle tracce musicali. Il produttore ha quindi dovuto diversificare l'accesso alle varie funzioni ricorrendo ad esempio alla pressione breve o prolungata dei tasti; per questo motivo è necessario ricorrere sovente alla guida rapida per l'utente poiché è facile dimenticarsi come accedere alle funzionalità meno utilizzate, almeno nei primi tempi.

Per quanto riguarda le performance, le Stealth 700, collegate a una PS4 standard dotata di presa ottica, restituiscono un suono caldo, avvolgente e ricco di bassi e mid-range, ma attivando il Superhuman Hearing vengono enfatizzati parecchio gli alti, come i colpi di arma da fuoco o i passi dei nemici, situazione impagabile quando si gioca a sparatutto multiplayer come COD, Battlefield o Overwatch.

Il microfono, dotato di cancellazione attiva del rumore, ha funzionato sempre senza intoppi nelle nostre sessioni di gaming online, ed i nostri compagni di squadra ci hanno compresi sempre senza alcuna difficoltà.

Il suono caldo e avvolgente si presta molto bene anche a titoli più votati all'azione e all'avventura come Rise of the Tomb Raider o Uncharted 4, con cui l'headset della Turtle Beach ci ha regalato grandi soddisfazioni in termini di coinvolgimento. Lo stesso vale per l'utilizzo multimediale e la fruizione di film o serie TV, su console o altri dispositivi mobile, così come per l'ascolto della musica con Mp3 o servizi di streaming come Spotify.

Il telaio è in plastica rigida, un po' cheap al tatto, ma l'imbottitura è ottima specialmente nei cuscinetti.

Il DTS Surround offre infatti impostazioni differenti per giochi, film, musica e quattro configurazioni audio dell'equalizzatore differenti. Il volume si è rivelato sufficientemente alto da essere adeguato anche in situazioni rumorose come il traffico della città, questo grazie anche al buon isolamento dei padiglioni laterali. Da ultimo (ma non certo per importanza), il suono non viene mai distorto neanche a volume massimo, cosa non sempre scontata anche in cuffie di alto livello.

Nonostante il prodotto sia certificato per PS4 e dispositivi mobile, funziona a meraviglia anche su qualsiasi PC Windows, fisso o notebook, anche sprovvisto di scheda Bluetooth. Basta infatti collegare il dongle che troviamo nella confezione a una presa USB del computer, o utilizzare la scheda integrata nel PC, e l'accoppiamento è un gioco da ragazzi.

Abbiamo provato l'headset con Windows 7 e Windows 10 e in nessun caso abbiamo riscontrato problemi: la periferica viene riconosciuta sia come dispositivo audio di output sia come microfono. L'unica limitazione è che le cuffie vengono riconosciute come stereo e non 7.1, ma potrete sempre utilizzare il pannello di controllo e i vari effetti della vostra scheda audio per aumentare la spazialità del suono o agire sull'equalizzazione. Questo aumenta, e non di poco, la convenienza di questo headset, che di fatto è un kit wireless multipiattaforma. Su PS4 ovviamente otterrete il massimo delle funzionalità, ma abbiamo riscontrato performance abbastanza valide anche nel gaming su PC e per l'ascolto di musica 'on the go'.

Per quanto riguarda la durata della batteria, il produttore assicura dieci ore di utilizzo continuato senza dover ricaricare, che confermiamo con i nostri test che in qualche caso hanno ecceduto questa soglia. Sotto questo aspetto non siamo proprio al top, ma una decina di ore senza pause dovrebbero essere sufficienti anche ai più incalliti giocatori di sparatutto online.

Il microfono è preciso e attenua i rumori esterni; non offre grandissima libertà di regolazione, ma è comoda la rapida disattivazione semplicemente alzandolo.

Tirando le somme, il questo Ear Force Stealth 700 di Turtle Beach è davvero un ottimo headset wireless che non possiamo far altro che consigliare a chi fosse in cerca di un kit dall'eccellente rapporto qualità/prezzo con caratteristiche solitamente relegate alla fascia altissima del mercato, come l'audio 7.1, Dolby Digital e DTS Headphone: X, affiancato a specifiche e funzionalità veramente al top.

Già sarebbe sufficiente la sola compatibilità PS4 (o Xbox One con la versione specifica) a consigliarne l'acquisto visto che il supporto offerto è molto ampio, ma se includiamo il fatto che potrete utilizzarlo con qualsiasi dispositivo mobile Android/iOS e con qualsiasi PC, anche sprovvisto di modulo Bluetooth, il valore di questo headset cresce esponenzialmente.

Unico neo l'assenza di una base di ricarica, ma nei prodotti di questa fascia di prezzo raramente vengono incluse. Il prezzo consigliato di €149 non è quindi affatto eccessivo mettendo sulla bilancia quel che viene offerto, ma col tempo sarà sicuramente possibile acquistarlo a qualche manciata di euro in meno. Non abbiamo provato la versione per Xbox One ma è lecito pensare si tratti di una semplice variante sulla stessa falsariga qualitativa del nostro sample e ci sentiamo di consigliarvi anche quella senza particolari riserve.

Scopri come lavoriamo alle recensioni leggendo la nostra review policy.

Taggato come

Commenti

More Recensioni

Ultimi Articoli