Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Ubisoft parla dello sviluppo di Conviction

Occultamento dei corpi, difficoltà...

In un post-mortem di Gamasutra dedicato a Splinter Cell: Conviction, Patrick Redding, Alex Parizeau e Maxime Beland di Ubisoft hanno spiegato alcune delle scelte di design che hanno portato l'ultimo Splinter Cell per certi versi lontano dalle sue origini stealth.

"Molti elementi chiave di un gioco di Splinter Cell, quali luci dinamiche, gestione dell'inventario e combattimenti con armi da fuoco, avevano bisogno di essere riscritti del tutto. Ogni nuova meccanica doveva poi funzionare con quegli elementi chiave", afferma il team.

"Sfortunatamente non avevamo il tempo di ricostruire ogni cosa. La velocità del movimento regolata dalla levetta analogica venne abbandonata a vantaggio di un sistema di camminata semplificato. L'abilità di occultare i corpi non è stata utilizzata, né il lock picking".

Il gameplay è stato semplificato rispetto agli standard della serie, tanto che alcuni veterani del genere stealth si sono sentiti probabilmente traditi dalle scelte di design effettuate dagli sviluppatori: "I giochi stealth occupano una nicchia relativamente piccola, e Ubisoft aveva bisogno di espandere il bacino di utenza per evitare alla fine di lasciare tutti insoddisfatti", affermano gli sviluppatori.

"I primi capitoli di Splinter Cell enfatizzavano un modello punitivo di stealth, e aprire la serie per i nuovi giocatori significava semplificare molte di quelle meccaniche. Sfortunatamente, alcune dinamiche decisamente apprezzate quali l'occuptamento dei corpi o il combattimento ravvicinato con i coltelli non sono state incluse perché non facevano parte del progetto originale e non abbiamo avuto il tempo di inserirli e rifinirli".

I veterani della serie avranno senza dubbio notato un livello di sfida decisamente basso. "Tra le altre cose, il team non ha avuto il tempo di implementare e rifinire un livello di difficoltà realmente hardcore, una modalità che avrebbe permesso ai giocatori di affrontare l'avventura con maggior soddisfazione".

Ubisoft ha recentemente annunciato lo sviluppo di un nuovo capitolo della serie Splinter Cell.

A proposito dell'autore

Nicola Congia

Contributor

Commenti