Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Cosa nasconde il Wii U?

La nuova creatura Nintendo, provata per voi.

Finalmente, eccoci qua, cinque anni dopo l'uscita del Wii, a parlare del WiiU, la nuova console Nintendo che punta a conquistare i vostri cuori e, sopratutto, i vostri salotti.

Nonostante le code chilometriche, noi di Eurogamer siamo riusciti a superare indenni la pazza folla per toccare con mano il nuovo controller, provare i minigiochi messi a disposizione, e ammirare le tech demo della nuova meraviglia console Nintendo.

Il primo contatto con il l'hardware è assolutamente positivo, il controller è comodo, solido, leggero, i tasti sono posizionati nel modo giusto ed i due stick analogici sono raggiungibili senza alcuno sforzo, tutto è dove dev'essere.

Questo piccolo concentrato di design e tecnologia riassume in pochi pollici i due capisaldi della filosofia Nintendo: innovazione e pensiero laterale, sommateci una ergonomia perfetta ed un peso leggerissimo e otterrete un oggetto che, giuro, vi trasmetterà benessere e felicità non appena lo impugnerete (evitiamo per una volta le battutacce ok?).

Lo schermo è estremamente brillante, e in grado di offrire, a seconda dei casi, una riproduzione in piccolo di quando accade sullo schermo, o uno schermo aggiuntivo in cui visualizzare informazioni e menù secondari. Un oggetto costruito col preciso scopo di trovare il proprio spazio in salotto, e che sembra perfetto per questo scopo.

Ad essere sinceri, il mio primo pensiero è stato "Nintendo ha appena inventato il DS casalingo", e in un certo modo questa osservazione non si è rivelata del tutto sbagliata. Anzi se escludiamo i party game ibridi tra WiiU e controller classici, il nuovo video-pad è utilizzato quasi sempre per visualizzare informazione secondarie, esattamente come il secondo schermo del DS, e proprio come quello, ahimè non è multitouch.

E' bene essere chiari su un punto, WiiU è una console perfettamente adeguata alla grafica richiesta dall'attuale generazione. E' in grado di mostrare una grafica HD di altissimo livello ed è molto probabile che potrete giocarci a tutti i giochi che normalmente usereste su Xbox 360 e PS3.

Ma aldilà delle grandi partnership che si stagliano all'orizzonte, EA ha già annunciato il suo supporto, seguita a ruota da molti altri sviluppatori, si vocifera persino che Assassin's Creed, Bioshock, Aliens: Colonial Marines e molti altri faranno la sua comparsa su WiiU, per il momento la console può offrire poco più che semplici giochi dimostrativi che esaltano le caratteristiche nel nuovo controller. Ecco cos'abbiamo avuto modo di provare:

Shield Pose

Obiettivo di questo demo è mostrarci le possibilità per i rhythm game. Tutto quello che dovremo fare infatti sarà usare il controller come scudo per evitare, a tempo di musica, delle frecce che ci vengono lanciate da una nave pirata, che possiamo vedere nello schermo principale. L'effetto "wow" è dato dal fatto che se muoviamo il controller in giro per la stanza, scopriremo un mondo che si estende oltre i confini dello schermo, un mondo in cui le frecce ci arriveranno dall'alto, da destra, da sinistra e dal centro, e dovremo pararle seguendo il ritmo del gioco.

Per essere un minigioco fatto tanto per illustrarci le potenzialità della console, è molto carino, e sono sicuro che Dance Central e compagnia bella non vedono l'ora di sfruttare tutte le possibilità offerte dal WiiU.

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Lorenzo Fantoni

Lorenzo Fantoni

Contributor

Dentro un rugbista di 110kg dedito agli stravizi, batte il cuore di nerd vecchio stampo con lo sguardo perennemente abbronzato da uno schermo, anche d'estate.

Commenti