Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Secret Files 3

Animation Arts, dalla Siberia all'Antico Egitto.

Secret Files 3 è il terzo capitolo della saga cominciata nel 2006 con Tunguska: Secret Files. Sviluppato da Animation Arts, il gioco è una classica avventura punta e clicca, avente come protagonisti di nuovo Nina e Max.

In alcune fasi però sarà possibile controllare anche altri personaggi, come ad esempio nella demo mostrataci alla gamescom di Colonia. In essa abbiamo cominciato nell'antico Egitto, precisamente nella città di Alessandria, dove abbiamo impersonato un misterioso assassino il cui scopo era incendiare la famosa biblioteca.

Più che a un incendio assisteremo però a una vera e propria esplosione, dato che a quanto pare un vero terrorista, sebbene di altri tempi, non esce mai di casa senza prima aver messo un paio di bombe incendiarie nell'inventario (ma già esistevano?). Al di là di questi distinguo, comunque, tale evento avrà le immaginabile ripercussioni sull'intero impianto narrativo del gioco.

Una volta distrutto il sancta sanctorum depositario di tutta la cultura dell'antichità, l'attenzione, con un bel salto nel futuro, si sposta infatti sulla protagonista, che nonostante conduca una vita tranquilla insieme a Max e si sia ormai lasciata alle spalle le vicissitudini dei capitoli precedenti, è continuamente perseguitata da incubi dai quali non riesce a liberarsi.

A seguito di uno di essi, eccola svegliarsi in preda al panico: neanche il tempo di riprendersi che una squadra di forze speciali fa irruzione nell'appartamento arrestando Max e proiettandoci nel vivo dell'avventura. Questo è solo il prologo del punta e clicca teutonico e, a detta degli sviluppatori, stavolta per la storia sono state fatte le cose in grande.

Il trailer della gamescom.

A seguito dei feedback ricevuti, infatti, Animation Arts ha deciso di affidare il plot dell'avventura al team NEOS, specializzato in sceneggiature per videogiochi, film e format televisivi. L'obiettivo è quello di rendere il prodotto un'esperienza cinematografica degna delle migliori produzioni hollywoodiane.

Per farlo, gli sviluppatori hanno posto l'accento su tre aspetti fondamentali della narrazione: struttura dell'intreccio in tre atti, sviluppo introspettivo dei personaggi e connessione intima tra puzzle e trama. Gli enigmi appunto, da sempre cavallo di battaglia della serie, saranno legati in modo indissolubile alla narrazione, e grazie a questa scelta il giocatore tenderà ad avere motivazioni coincidenti con quelle del personaggio controllato, in modo tale da immergersi completamente nell'esperienza videoludica.

Taggato come

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli