Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Street Fighter X Tekken

Il progetto prende forma.

Non si può certo dire che l'attuale generazione di console non si sia rivelata prolifica e soddisfacente per i fan dei giochi di combattimento. Già solo esaminando la line-up Capcom, nel corso del 2011 i giocatori si sono potuti sfogare con Marvel Vs Capcom 3 e Super Street Fighter IV Arcade Edition.

Il rischio di saturazione tuttavia è sempre in agguato, nonostante quanto affermato da Yoshinori Ono nelle sue ultime dichiarazioni. Il prossimo contendente a salire sul ring dei picchiaduro sarà Street Fighter X Tekken, che già adesso cerca disperatamente di urlare al mondo la propria “diversità” rispetto agli altri compagni di scuderia.

A quanto abbiamo avuto modo di vedere il gioco si rivela essere visivamente molto vicino a SFIV, con shader simili e animazioni meno sontuose, ma dal punto di vista del gameplay presenta un buon numero di differenze sostanziali. Prima di tutto i ritmi di gioco sono molto più elevati rispetto a quelli di Street Fighter, con una maggior enfasi verso combo lunghe e articolate capaci di coinvolgere entrambi i personaggi del team selezionato.

Il sistema di combo comprende elementi presi da Street Fighter Alpha e da Tekken.

Per chi ancora non lo sapesse, questo nuovo picchiaduro farà della modalità TAG la propria caratteristica principale, facendo scendere in campo squadre composte da due elementi che possono alternarsi sul ring con la semplice pressione contemporanea dei due attacchi medi, oppure in seguito ad attacchi specifici, che di fatto garantiscono uno scambio più rapido e, soprattutto, “attivo”.

Ogni personaggio, infatti, può contare sul CROSS RUSH ATTACK, l'equivalente del launcher di Marvel Vs. Capcom 3, che in pratica scaglia l'avversario in aria preparando la situazione ideale per lunghissime juggle da eseguire con il compagno di squadra appositamente chiamato in causa. Il tempo per inserire il primo attacco è piuttosto permissivo, dettaglio che permetterà a chiunque di ottenere risultati spettacolari con poco sforzo, ma per riuscire a realizzare le combo più complesse dopo il CROSS RUSH ATTACK sarà necessaria una certa abilità.

Il sistema di combo comprende elementi presi da Street Fighter Alpha e da Tekken, pur mantenendo un'identità propria. Le mosse possono essere legate tra loro nelle classiche combo previste dal gioco, ma ci sono anche colpi che possono interrompere le combinazioni, ci sono le counter, le juggle, le air juggle e, ovviamente, le combo in Tag. Il sistema è piuttosto fluido e offre diverse opportunità di sperimentazione, anche se tutto parte da un fondamento piuttosto semplice, ossia una combo da quattro colpi che si conclude con il launcher, in perfetto stile Marvel Vs. Capcom 3.

Un video di Street Fighter vs Tekken.

A proposito dell'autore

Avatar di Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Contributor

Filippo Facchetti è un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli