Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

World of Warcraft: la risposta alle accuse di sessismo di Blizzard è la riduzione dei seni in game?

Il cambiamento in World of Warcraft non entusiasma.

L'ultima patch di World Of Warcraft è alquanto singolare, considerato tutti i problemi che Blizzard sta passando ultimamente. Non c'è modo di girarci intorno, ma l'update 9.1.5 rende le donne protagoniste del titolo, soprattutto in alcuni dipinti, meno appariscenti nella zona del petto. Sebbene non ci sia una correlazione diretta con gli eventi reali, la coincidenza è strana.

Per chi è stato distratto negli ultimi mesi, la causa verso Blizzard descrive in dettaglio i resoconti di molestie sessuali, ritorsioni, disparità retributive di genere e discriminazione razziale in azienda. La causa mira a renderla conforme alle leggi sul lavoro e ad affrontare i salari persi da alcuni dipendenti a causa della discriminazione di genere.

Questi aggiornamenti dei dipinti seguono le modifiche ad altri riferimenti sessuali in World of Warcraft e in altre proprietà Blizzard. Abbiamo raccontato di come anche McCree di Overwatch è stato rinominato in modo da non condividere più il nome con un designer Blizzard in mezzo lo scandalo. Ma mentre Activision Blizzard cerca di ripulire la sua immagine verso il pubblico, con i dipendenti è tutta un'altra storia.

Infatti, mentre Activision Blizzard viene citato in giudizio per discriminazione, i dipendenti affermano che l'azienda ha risposto punendo coloro che stanno combattendo per un trattamento migliore. Di bene in meglio.

Fonte: Kotaku

Commenti