Super Meat Boy

"Chi ha detto che la carne è debole?"

Più penso al nome di Edmund McMillen, più mi convinco che quell'uomo sia un genio. Non tanto perché molti dei sui prodigi in Flash hanno salvato milioni di persone da noiosi pomeriggi d'ufficio, quanto piuttosto per l'incredibile coraggio delle sue idee. Inutile negarlo, McMillen ha talento da vendere, lo stile sfrontato di chi muove da sempre i propri passi nell'underground indie e, soprattutto, un oceano di idee per la testa. Idee che, pur senza budget milionari, possono fare la differenza.

Quando nel 2008 nacque Meat Boy, nessuno avrebbe scommesso un centesimo sul possibile successo videoludico di una bistecca al sangue: migliaia di giocatori quotidiani e tonnellate di Meat Boy ridotti a brandelli, diedero però vita a uno dei browser game più malati e difficili di sempre.

A due anni di distanza il simpatico "pezzo di carne" approda su console con Super Meat Boy, evoluzione non solo tecnica del suddetto titolo che promette di tenere incollati allo schermo anche i giocatori dal palato più esigente. E possiamo garantirvi che di carne al fuoco, questa volta, ce n'è parecchia.

1

Un perfetto quadro familiare: lui, lei, l'altro...

La storia di Super Meat Boy ricalca quella del suo predecessore: il perfido Dr. Fetus (un feto in giacca e cravatta in un vaso di vetro) ha rapito Bandage Girl. Toccherà al nostro proteico eroe farsi strada lungo una miriade di livelli, pieni delle più impensabili trappole, per salvare quel nugolo di bende rosa.

Super Meat Boy è platform all'ennesima potenza, duro e spietato come pochi: in ogni livello dovremo raggiungere Bandage Girl attraversando una Golconda di insidie che faranno di tutto per accelerare la nostra dipartita. Dite addio ad armi e altri ammennicoli, c'è solo un modo per liberare la nostra amata: correre e saltare come degli indemoniati facendosi strada tra lame, seghe circolari, laser e bombe che piovono da ogni dove.

Il level design è studiato nel minimo dettaglio, con trappole disposte maliziosamente in punti strategici che in più occasioni obbligheranno a ripetere dozzine di volte un semplice passaggio: il tutto senza l'ombra di un check point. Sotto quest'ottica, Super Meat Boy è un gioco ostico, molto più di quanto i colori sgargianti e il suo concept "casual" diano a intendere ma l'ilarità che permea l'avventura e la presenza di trappole diverse al limite del comico, lo rendono tutto tranne che frustrante anche nella tremenda modalità Dark.

Complice un sistema di comandi perfetto dalla precisione millimetrica, quello che inizialmente può sembrare un banale gioco Trial & Error si trasforma in quanto di più intrigante sia presente sui canali di Xbox Live: superare lo stage corrente diventa una necessità, premiata da un sistema di replay innovativo che mostra tutti i tentativi effettuati in un'unica sequenza. Lo spettacolo offerto dalla mattanza di innumerevoli bistecche saltellanti, a cui solo l'ultima riesce miracolosamente a sottrarsi, vale più di mille parole.

Un trailer al sangue.

Forte di un intramontabile fascino old-gen e di un protagonista mono-pixel che potrebbe dar lezioni di carisma a gran parte dell'attuale jet set videoludico, Super Meat Boy rappresenta un manifesto della cultura indie grondante di omaggi a colleghi più o meno illustri (VVVVVV, Canabalt e Braid, solo per citarne alcuni), con tanto di zone segrete (le celebri Warp Zone) realizzate da esponenti del movimento indipendente. Una vera perla rara, che non tutti i giocatori saranno in grado di apprezzare appieno.

Alla luce di quanto detto, l'acquisto del capolavoro di Mr. McMillen pare più che doveroso: con un gameplay spietato ma a dir poco assuefante, dei personaggi così assurdi da risultare adorabili al primo sguardo e una notevole quantità di segreti da scovare, Super Meat Boy guadagna a mani basse il titolo di miglior indie dell'anno. Mai 800 Microsoft Point potranno essere spesi in miglior maniera.

9 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Super Meat Boy Alberto Destro "Chi ha detto che la carne è debole?" 2010-10-28T01:25:00+02:00 9 10

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...