Raskulls

Una piccola perla.

Versione provata: Xbox 360

Se mi doveste chiedere quale sia il genere di appartenenza di Ruskulls, confesso che, nonostante abbia diverse ore di gioco alle spalle, avrei serie difficoltà a rispondervi, e questo perché l'ultima opera degli Halfbrick Studios unisce, in un mix molto particolare, elementi tipici di generi differenti che, pur essendosi già "incontrati" in prodotti passati, non lo hanno mai fatto in maniera così creativa.

A tutti gli effetti Raskulls può essere infatti definito come un puzzle/platform/action, in cui non essendoci una netta predominanza di nessuna delle categorie appena citate, ci si trova a svolgere una serie di attività a dir poco insolite che vanno da bizzarri time attack, a sfide di velocità contro altri personaggi, per arrivare poi a lente fasi di analisi territoriale in cui è necessario valutare con grande attenzione ogni propria mossa.

Confusi? Lo sarei sicuramente anch'io se fossi al vostro posto, ma non temete perché con il passare dei minuti tutto si farà via via più chiaro.

1

Il gameplay semplice e stimolante è chiaramente volto ad esaltare la natura stessa del concept di base.

La prima cosa che salta agli occhi non è tuttavia la peculiarità del concept, ma la folle struttura narrativa messa a punto dagli sviluppatori. Sin dai primissimi minuti, quando il Capitano Voltagabbana ed il suoi "Piratti" (nessun errore di battitura, sono proprio dei ratti che fanno, ehm... i pirati) faranno il loro ingresso sulla scena schiantandosi su un pianeta sconosciuto, non potrete infatti non rimanere stregati dalla bizzarra atmosfera proposta.

In seguito allo schianto, i "Piratti" originariamente in cerca del pianeta Cacio, trovandosi di fronte alla necessità di scovare una qualche fonte di energia che gli permetta di ripartire, individueranno nella "Pietra Luminosa", prezioso manufatto del popolo dei Raskulls, la loro unica possibilità di salvezza... ed è qui che entrerete in gioco voi!

2

La struttura narrativa, seppur leggera, vi strapperà ben più di un sorriso.

Subentrando nei panni di tre diversi Raskull, buffi scheletri nani, avrete dunque il compito di proteggere la Pietra Luminosa dai costanti attacchi dei Piratti, e per farlo dovrete superare con successo una serie di pazze sfide, racchiuse in tre capitoli, che come accennato in apertura, varieranno per tipologia e caratteristiche pur essendo tutte accomunate dalle medesime dinamiche e meccaniche: un traguardo da raggiungere nel minor tempo possibile ed ingombranti blocchi volti a rallentare la vostra corsa.

Le varie sfide si svolgono infatti tutte all'interno di suggestivi scenari composti da blocchi di forme e colori differenti (che lasciano trasparire chiaramente l'influenza esercitata dal padre di tutti i puzzle game, Tetris) il cui unico, vero scopo è quello di ostacolarvi sin dal primissimo momento in cui assumerete il controllo del protagonista di turno

I primi 15 minuti.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...