De Blob 2

Rivoluzione cromatica.

Versione provata:

Sin dalla release del primo capitolo su Wii, ho sempre pensato che il franchise di De Blob sia stato immeritatamente sottovalutato da molti, troppi videogiocatori, e il suo recente sequel, sviluppato anche per PS3 e Xbox 360, non ha fatto che rafforzare questa mia convinzione.

Sebbene non si possa definire una pietra miliare del panorama videoludico contemporaneo, De Blob 2 è infatti un prodotto di pregevole fattura in grado di far trasparire da ogni suoi pixel la creatività dei suoi ideatori. Alla luce degli scarsi risultati ottenuti dal primo capitolo della serie sotto il profilo puramente economico, molte software house e publisher avrebbero senz'altro accantonato il progetto in vista di "tempi migliori"... ma non THQ e, soprattutto, non Blue Tongue Entertainment.

Se a questo punto vi foste già chiesti se una tale perseveranza abbia dato i suoi frutti, sarete felici di sapere che la risposta, per una volta, è la più scontata: assolutamente sì.

Il protagonista di questa nuova avventura è ancora una volta il policromatico e camaleontico Blob, costretto a tornare in azione per fronteggiare il malefico piano del Compagno Nero, una sorta di incrocio tra Hitler e Stalin, che minaccia l'Isola Paradiso e tutte le creature che vivono al suo interno.

1

Le fasi in 3D sono talvolta inframezzate da pregevoli sequenze in 2D che esaltano le qualità del prodotto.

Dopo aver inondato le sorgenti naturali di colore dell'isola con fiumi di inchiostro nero e aver ridotto in schiavitù la popolazione, il monocromatico gerarca cercherà di estendere ulteriormente il suo raggio d'azione sull'area e il vostro compito sarà quello di contrastarlo con ogni mezzo... o meglio, con ogni colore!

Il tema dominante dell'esperienza è infatti ancora una volta la restituzione di colore a edifici, alberi, persone e tutto ciò che può essere in qualche modo impregnato di una qualche tonalità. Di conseguenza, chiunque abbia avuto modo di giocare al primo capitolo della serie si ritroverà di fronte a meccaniche del tutto familiari, riviste e ottimizzate per risultare ancor più gratificanti e divertenti di quanto già non fossero in passato.

L'evoluzione dell'avventura è molto lineare e si snoda attraverso 11 scenari tridimensionali dal sapore sandbox in cui, oltre a dover riportare vita e colore al territorio per liberarlo dall'oscura morsa del Compagno Nero, sarete chiamati a completare un buon numero di quest, primarie e secondarie (quest'ultime del tutto opzionali) molto semplici ma non per questo incapaci di assicurare un buon grado di divertimento.

2

La risoluzione di ogni scenario dovrà avvenire entro un tempo limite mai proibitivo.

Le meccaniche di gioco, come detto semplici e accessibili, si confermano anche in questo sequel sufficientemente valide per stimolare non solo i più giovani, ma anche eventuali core gamer in cerca di qualche ora di pura spensieratezza videoludica.

Alla luce delle particolari proprietà di Blob la maggior parte degli obiettivi riguardano la colorazione di edifici e oggetti e la risoluzione di semplici enigmi ambientali, ma non mancano anche leggere variazioni, come la distruzione di nemici o oggetti, volte a rendere la progressione più godibile e appassionante.

Tali variazioni, proposte sotto forma di simpatiche subquest, del tutto opzionali, si rivelano utilissime per potenziare Blob e dunque facilitare il vostro lavoro, anche se il sistema di progressione del personaggio non brilla purtroppo per grande profondità. Sono disponibili infatti solo poche voci che permettono di migliorare le capacità di attacco e difesa di Blob, e dei potenziamenti atti a limitare il costo dei punti pittura necessari per eseguire specifiche azioni.

La vostra principale e unica arma sarà il vostro stesso personaggio, quel Blob multicolore che molti di voi avranno già avuto modo di conoscere e apprezzare diversi anni orsono, e tutto ciò che dovrete fare per scatenare i suoi "poteri" sarà assorbire le proprietà cromatiche di una delle tante sorgenti di colore disseminate lungo il territorio per poi usarle a vostro vantaggio.

I primi 15 minuti.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...