Eurogamer.it

Farming Simulator 17: Platinum Edition - recensione

Benvenuti a Estancia Lapacho.

Lo puoi amare o lo puoi odiare ma una cosa è certa: il fenomeno dei simulatori di agricoltura e allevamento ha appassionato milioni di giocatori in tutto il mondo sia su PC che su console, creando un vero e proprio movimento popolare fatto di forum, mod che arricchiscono consistentemente i titoli base e irrefrenabile voglia di creare la fattoria più imponente della comunità.

La sensazione è di essere tornati allo scambio di opinioni e di informazioni tipica degli anni Ottanta e Novanta, quando ci si incontrava per strada, a lavoro o a scuola e si aveva l'occasione di scambiarsi consigli sui videogame, su passaggi particolarmente ostici, sui metodi per sconfiggere boss apparentemente imbattibili o per suggerirsi la soluzione a determinati enigmi inesplicabili.

Su questo semplice concetto si basa questa nuova ventata di titoli di simulazione, solo che adesso le domande che serpeggiano tra la comunità sono mutate. Non ci si chiede più come battere il boss di fine livello ma come far soldi il più velocemente possibile come proprietari di una fattoria, se è più remunerativo puntare sul grano o sul mais come coltivazione. Non ci si parla più di persona, come accadeva in passato, perché è estremamente più facile trovare il massimo esperto di allevamento di maiali digitali su Reddit o su altri forum specializzati, che potrà illuminarci con le sue massime.

FARM01

La Platinum Edition introduce la nuova mietitrice Case IH A8800, mezzo cingolato funzionale per la raccolta della canna da zucchero.

Re indiscusso di questo nuovo fenomeno è senza dubbio Farming Simulator 17, approdato su PC, Xbox One e Playstation 4 ormai un anno fa, che in questi giorni si arricchisce di un'espansione corposa e articolata, la Platinum Edition. Questa nuova edizione è acquistabile separatamente per i possessori di Farming Simulator 17, ma se non avete avuto ancora la possibilità di accaparrarvi in precedenza il titolo orginale di Giants Software non preoccupatevi, perché ora avete l'occasione di acquistare l'intero pacchetto, incluse tutte le gustose novità di questo nuovo DLC.

La più grande innovazione introdotta dalla Platinum Edition è la nuova ambientazione sudamericana che si va ad aggiungere alla statunitense Goldcrest Valley e alla sovietica Sosnovka, presenti nella versione liscia di Farming Simulator 17. Giants Software spalanca così le porte della Estancia Lapacho, uno spaccato agricolo (probabilmente situato in Brasile) ricco di nuovi dettagli e di nuove possibilità di lavoro. Il nuovo territorio è contraddistinto dalla caratteristica terra rossiccia, dall'architettura tipica del Sud America e da una nuova tipologia di bestiame, il Brahman, una delle razze bovine più popolari nell'America meridionale, che si affianca agli animali da allevamento presenti nel gioco base.

L'Estancia Lapacho non introduce solamente il nuovo bestiame ma anche un nuovo tipo di coltivazione, infatti questo grande add-on aggiunge alle variegate colture di Farming Simulator 17 la possibilità di poter lavorare con la canna da zucchero. Quindi non solo più grano, mais, colza, patate e girasoli. Il titolo di Giants Software si arricchisce di questa nuova tipologia di coltura e di tutte le attrezzature necessarie per poterla realizzare. Ecco allora approdare nel gioco la nuova mietitrice Case IH A8800, mezzo cingolato funzionale per la raccolta della canna da zucchero.

La morte dei tripla A single-player è alle porte? Vivere di single-player può essere impossibile per publisher e sviluppatori? La morte dei tripla A single-player è alle porte?
FARM02

Nuovi colori, una nuova atmosfera e una terra tutta da esplorare: benvenuti a Estancia Lapacho.

La Platinum Edition introduce inoltre nuovi marchi di produttori di attrezzi e mezzi, tra cui Stara, TT, Randon, FMZ e Gessner Industries. I nuovi trattori e le nuove mietitrici sono molto dettagliate, in particolare ci ha colpiti il nuovo sprayer Imperador 3.0 della Stara, assieme alla suddetta Case IH A8800, entrambi realizzati con una minuzia del dettaglio davvero da premiare.

Considerando tutta la carne messa a fuoco dalla Platinum Edition, le novità sono tutto sommato intriganti per chi ha già giocato la versione originale da cima a fondo e aggiunge molte ore di divertimento e relax nei campi. Per i nuovi adepti, invece, ci sono da fare alcune puntualizzazioni sulla natura di Farming Simulator 17. Il titolo di Giants Software è un prodotto indirizzato perlopiù agli amanti e ai conoscitori del genere. La vastità e la longevità delle attività che si possono svolgere, dalla coltivazione all'allevamento, sono inversamente proporzionali alla bontà e alla quantità dei tutorial inseriti nel gioco.

Approcciando per la prima volta Farming Simulator 17 vi è una sensazione di smarrimento per i neofiti, che persiste da anni con l'alternanza delle varie versioni di questo simulatore agricolo. I confini della mappa e i vari piccoli bug che affliggono la versione base li ritroviamo tutti anche nella Platinum Edition, così come tutti i pregi e la profondità gestionale di Farming Simulator 17.

FARM03

Il Brahman è una razza bovina tipica del Sud America alquanto curiosa.

Uno dei punti forti della serie è senz'altro la grande comunità che gravita attorno ai titoli di Giants Software, capace di sfornare regolarmente le mod più variegate che ingigantiscono e completano il gioco. Da quest'anno la possibilità di applicare le mod è stata per la prima volta allargata anche alla versione console, con un apposito menù che raccoglie le più interessanti che potranno essere applicate all'esperienza base. Abbiamo così nuovi contenuti, inclusi nuovi veicoli, ambienti,animali, meccaniche di gioco e molto altro ancora.

Farming Simulator 17: Platinum Edition è senza ombra di dubbio il pacchetto più ricco sinora pubblicato per gli amanti dei simulatori di agricoltura e allevamento. Le possibilità sconfinate di stampo gestionale e l'enorme quantità di mod caratterizzano l'intero impianto di gioco, strutturato per far invaghire tutti gli appassionati del genere. Le novità introdotte dalla Platinum Edition, dall'ambientazione sudamericana alla coltura della canna da zucchero, non sono così rivoluzionarie ma aggiungono importanti ore di gioco a chi ha già consumato il gioco originale.

Ma se non siete feticisti della terra digitale sarà molto dura per voi approcciare Farming Simulator 17: Platinum Edition, ancora impregnato dai difetti storici che attanagliano la serie di Giants Software. Dalla povertà dei tutorial alla macchinosità di manovra dei mezzi, sino ad arrivare all'attrito e alle animazioni a volte surreali delle attrezzature, la serie ha ancora molta strada da fare, ma considerando che stiamo parlando di un genere neonato non ci resta che aspettare con pazienza il graduale perfezionamento, che confidiamo arriverà man mano con le prossime edizioni.

6 / 10

Farming Simulator 17: Platinum Edition - recensione Antonio Savino Benvenuti a Estancia Lapacho. 2017-11-22T17:30:00+01:00 6 10

Commenti (1)

Crea un account

O