Eurogamer.it

Mario e Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser - recensione

Due fratelli e un manipolo di funghi in cerca d'avventura.

Sono passati 14 anni dalla prima avventura "parallela" di Mario e Luigi. Superstar Saga portò una ventata di novità in una serie che, fino a quel momento, si era attenuta ad un copione ben consolidato ma coperto da qualche dito di polvere di troppo. I due fratelli fianco a fianco, un gameplay che permetteva di guidarli in contemporanea utilizzando due pulsanti ben distinti e un sistema di combattimento a turni che migliorava di ora in ora. Il successo fu talmente grande da convincere la grande N a proseguire su quella strada con molti altri capitoli, l'ultimo dei quali (Mario & Luigi: Paper Jam) risalente a circa due anni fa.

Forse per festeggiare l'anniversario dei tre lustri, Nintendo porta su 3DS il capitolo originale uscito su Game Boy Advance, Mario e Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser non senza qualche novità. L'avventura principale è rimasta invariata: Mario & Luigi sono chiamati una volta tanto a fronteggiare una minaccia diversa dal solito Bowser. La Strega Ghignarda e il suo assistente Sogghigno hanno rubato la voce alla Principessa Peach e grazie al potere del Fagiolo Stella minacciano di conquistare l'intero Regno dei Funghi. Ok, la trama è delirante come al solito, ma il gameplay è rimasto estremamente fresco e divertente anche a distanza di così tanto tempo.

Mario___Luigi_01

Il sistema di combattimento richiede un minimo di pratica. È essenziale avere tempismo e colpo d'occhio.

Mario e Luigi vengono controllati tramite lo stick analogico e i tasti A (Mario) e B (Luigi). In questa edizione è stata inserita la possibilità di farli saltare contemporaneamente tramite il tasto X, cosa che torna particolarmente utile durante gli spostamenti e nelle fasi di pre-combattimento. I nemici infatti sono visibili e riuscire a saltarci sopra, o a martellarli, equivale ad avere un vantaggio non indifferente una volta passati alla battaglia vera e propria.

Questa avviene con il classico sistema a turni "alla Final Fantasy". Di volta in volta i due fratelli possono utilizzare i loro famosi salti o altri attacchi per eliminare i nemici. Man mano che procedono nell'avventura inoltre verranno in possesso di attacchi combinati sempre più complessi e potenti, ma anche di strumenti con cui possono sia attaccare che difendersi. Rispetto al classico ATB "alla Final Fantasy" è necessario anche colpo d'occhio e un po' di riflessi. Ogni avversario infatti fornisce qualche indizio su quale dei due fratelli colpirà e questo si rivela fondamentale per riportare meno danni possibili.

In perfetto stile RPG, entrambi i protagonisti possono migliorare il proprio equipaggiamento, indossando tute (da idraulico, ovviamente) che gli forniscono bonus di vario tipo. Ad ogni passaggio di livello inoltre, le caratteristiche base vengono incrementate, migliorando i Punti Vita, i Punti Fratelli (essenziali per effettuare gli attacchi combo), Attacco, Difesa e... Baffi. Quest'ultima caratteristica potrebbe sembrare inutile ma vi consigliamo di non trascurarla visto che proprio da essa dipende la possibilità di infliggere Colpi Critici o di ottenere bonus supplementari.

Mario___Luigi_02

Nella modalità Scagnozzi di Bowser dovrete affrontare una serie di battaglie scegliendo la migliore squadra possibile.

L'avventura è piuttosto longeva e articolata. Occorrono all'incirca 15 ore per portarla a termine, almeno 3 o 4 in più per scoprirne ogni segreto. In questa edizione è stato ovviamente implementato l'utilizzo dello schermo inferiore del 3DS, che viene usato sia per visualizzare la mappa, modificare l'equipaggiamento, usare gli oggetti e selezionare le azioni che Mario e Luigi possono compiere durante l'esplorazione. È stata inoltre aggiunta la possibilità di salvare in qualsiasi momento, anche se nel gioco sono rimasti i punti salvataggio originali.

La novità più rilevante però è rappresentata da una seconda modalità di gioco che verrà sbloccata dopo un paio d'ore passate nell'avventura principale. In questo caso il protagonista sarà un Goomba, che suo malgrado si ritroverà a capo di un gruppo di scagnozzi impegnati nella ricerca di "sua malvagità".

Il gameplay di Scagnozzi di Bowser è diverso da quello di Superstar Saga. In sostanza si tratta di una serie di combattimenti dallo stile vagamente strategico. Non si ha nessuna influenza sull'azione una volta iniziati gli scontri con le truppe nemiche, ma sarete voi a decidere la squadra che dovrà affrontarle.

Inizialmente avrete a disposizione solo unità di terra (i classici Goomba), ma sconfiggendo le altre squadre avrete a disposizione prima i Koopa Troopa volanti, poi gli Hammer Bro e via dicendo. I rapporti di forza seguono il classico schema sasso-carta-forbice. I Goomba sono più forti degli Hammer Bro, che prevalgono sui Koopa, a loro volta però svantaggiati contro gli stessi funghetti.

Mario___Luigi_03

Una volta scesi in battaglia potrete solo utilizzare i poteri speciali del caposquadra per bloccare i nemici e ottenere dei bonus.

Prima di scendere in campo è fondamentale dare un'occhiata al livello delle squadre chi si stanno per affrontare e selezionare la migliore formazione possibile. In caso di sconfitta bisogna ripetere l'intera sequenza di scontri quindi è bene "livellare" un po' ripetendo quelli precedenti prima di gettarsi a capofitto in una nuova sfida. Ogni vittoria farà salire di livello i componenti del party e aggiungerà alle possibili scelte i "soldati" appena sconfitti. Anche il livello di difficoltà però si alzerà rapidamente quindi sarà sempre più importante pianificare ogni scelta.

Per quanto ripetitiva e poco interattiva, la modalità Scagnozzi di Bowser rappresenta un piacevole contorno all'avventura principale. Permette di vivere la storia di Superstar Saga da un punto di vista leggermente diverso e in qualsiasi momento può essere abbandonata per tornare a giocare con Mario e Luigi. Rappresenta quindi un'aggiunta non essenziale ma sufficiente a rendere ancora più succulento e divertente il già spettacolare gioco originale.

Dal punto di vista tecnico non ci sono particolari differenze. L'effetto 3D non è stato implementato e graficamente il gioco appare quasi identico alla sua versione GBA. Poco male perché come accennavamo poco fa, Mario & Luigi: Superstar Saga è invecchiato benissimo sotto tutti i punti di vista. Se ve lo siete perso allora, è giunto il momento di rimediare.

9 / 10

Mario e Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser - recensione Daniele Cucchiarelli Due fratelli e un manipolo di funghi in cerca d'avventura. 2017-10-04T14:00:00+02:00 9 10

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!