Assassin's Creed II: Il Falò delle Vanità

Un DLC vario e impegnativo.

Finalmente è arrivato il momento di completare il mosaico di Assassin's Creed II giocando la sequenza 13 dei ricordi di Ezio Auditore. Questo nuovo DLC prosegue esattamente da dove ci aveva abbandonati il precedente, spingendoci ad affrontare la folle rivolta messa in atto da Savonarola nel cuore di Firenze.

Rispetto al precedente contenuto scaricabile, Il Falò delle Vanità è sicuramente più denso e corposo, e garantisce un tipo di esperienza piuttosto gratificante. Tutto ruota attorno all'assassinio di nove personaggi differenti sparsi nella città di Firenze. La cosa interessante è che ogni bersaglio è inserito in un contesto particolare, che costringe il giocatore a studiare la situazione per capire quale possa essere l'approccio più adatto.

Se avete abbandonato da qualche tempo Assassin's Creed II, questa sequenza vi farà venire voglia di rispolverarlo con piacere, perché in effetti racchiude tutte le qualità che tanto abbiamo apprezzato vivendo l'avventura di Ezio.

Ogni missione deve essere affrontata con la testa, prima che con il joypad, e nella maggior parte dei casi le abilità di schermidore di Ezio devono essere messe da parte in favore di un approccio silenzioso, visto che essere scoperti porta alla desincronizzazione immediata.

È un peccato notare quanto il doppiaggio italiano soffra di qualche problema di troppo, quasi come se fosse stato fatto in fretta e furia. Alcuni dialoghi si sovrappongono, mostrando una profonda mancanza di sincronizzazione, mentre nella parte finale c'è addirittura un'intera sequenza priva di audio. In alcune occasioni, poi, le voci presentano effetti di distorsione inappropriati (come se i discorsi fossero pronunciati dagli assassini amici di Desmond, e non dagli abitanti di Firenze).

1

Grazie al frutto dell'Eden Savonarola tiene in pugno la città di Firenze. Ezio e degli Assassini devono intervenire per rimettere le cose a posto.

Per il resto ci troviamo di fronte a un'esperienza estremamente piacevole e con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Per circa 4 euro, infatti, non solo si possono godere tre ore di gioco extra, ma si ottiene anche un nuovo quartiere di Firenze, tutto da esplorare.

All'interno di questa nuova fetta di città si trovano tanti punti d'osservazione da scalare e, soprattutto, un elemento inedito da sfruttare durante le corse sui tetti. Si tratta dei trampolini, delle aste ammantate da un drappo rosso che possono essere sfruttate per darsi uno slancio extra e coprire distanze normalmente impensabili con i salti base. Per sfruttare i trampolini basta corrergli incontro tenendo premuto il dorsale destro e il tasto A (o X, su PlayStation 3), facendo letteralmente catapultare in avanti l'inarrestabile assassino.

Se cercate qualcosa che possa dare un senso alle numerose abilità di Ezio, questo DLC è ciò che fa per voi. Il Falò delle Vanità, inoltre, rispetto alla Battaglia di Forlì non lascia l'amaro in bocca, da una parte perché nel gioco completo Firenze è stata abbondantemente sfruttata e sviluppata (a differenza della città di Forlì, che senza la sequenza 12 si era trasformata in un semplice luogo di passaggio), e dall'altra perché garantisce effettivamente qualche ora di puro divertimento.

7 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Assassin's Creed II: Il Falò delle Vanità Filippo Facchetti Un DLC vario e impegnativo. 2010-02-18T20:00:00+01:00 7 10

Commenti (10)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...