Enermax MaxPro 600W - recensione

Un alimentatore da 600Watt senza spendere una fortuna.

La MaxPro è la linea entry-level di Enermax, caratterizzata da prodotti senza fronzoli e con confezioni spartane per mantenere il prezzo competitivo. Gli alimentatori appartenenti a questa categoria sono caratterizzati da una potenza che va dai 400 ai 700 Watt, e sono quindi pensati per soddisfare esigenze di consumo medio e basso. Enermax ci ha fornito un sample da 600 Watt dotato della certificazione energetica 80 PLUS, con potenza sufficiente ad alimentare un PC di fascia media senza alcuna esitazione.

Essendo un entry level ovviamente non ha la componentistica modulare, ma offre comunque una buona varietà di connettori: sono presenti infatti un connettore ATX, uno da 8 pin (4+4), due PCI Express dedicati alle schede video, sei connettori SATA e quattro Molex. I cavi sono tutti rivesti da una rete che permette di mantenere l'interno del case ordinato e di poterli fissare con facilità. Inoltre i cavi dei connettori per le periferiche che solitamente sono più distanti dall'alimentatore, sono più lunghi degli altri per facilitare l'assemblaggio.

1
L'alimentatore di Enermax dimostra che si può avere un buon alimentatore a un prezzo contenuto. Ma non offre alcune caratteristiche presenti su alimentatori di fascia maggiore.

All'interno della confezione di vendita, oltre all'alimentatore, troviamo un cavo di alimentazione con attacco shuko (presa tedesca), quattro viti di fissaggio e un breve manuale di istruzioni multilingua. Il case dell'alimentatore è di colore nero antracite e riporta il logo di Enermax in rilievo e la scritta MaxPro in caratteri bianchi sul lato non offre altri dettagli particolari, anche se dagli alimentatori non ci si aspetta molto dato che sono dei componenti poco visibili una volta installati all'interno del case. Le dimensioni rispettano lo standard ATX, ovvero 140x150x86 millimetri che permetteranno l'installazione in qualunque cabinet dal medio al grande formato.

L'installazione è davvero semplice: una volta posizionato e avvitate le quattro viti, il compito è già concluso. Discorso differente per quanto riguarda il collegamento dei cavi ai vari dispositivi installati nel case e il posizionamento e fissaggio dei connettori non utilizzati. Enermax non ha dimenticato nulla riguardo alla sicurezza e ha integrato i circuiti di protezione dalle sovratensioni (OVP) dal sovraccarico (OPP) e cortocircuito (SCP).

Sono dettagli da sottolineare, in quanto negli alimentatori di fascia budget, soprattutto di produttori più o meno sconosciuti, spesso sono assenti ma non meno importanti. La loro presenza infatti, oltre a garantire una vita maggiore per l'alimentatore stesso, offre protezione anche a tutto l'hardware installato nella vostra macchina da gioco.

Per quanto riguarda il raffreddamento, il compito è affidato a una ventola Enermax ED1224112H-OD da dodici centimetri dotata della tecnologia proprietaria di Enermax "Batwing", che tramite un'insolita forma delle pale garantisce un migliore raffreddamento contenendo la rumorosità. La velocità iniziale di funzionamento è di circa 700 giri/minuto e a pieno carico la ventola raggiunge le 1200 rotazioni.

2
La ventola installata nella serie MaxPro, beneficia della tecnologia 'Batwing'. La forma particolare delle pale, offre un maggiore afflusso di aria a velocità inferiori contenendo così anche il rumore.

Anche a pieno carico l'alimentatore si è rivelato estremamente silenzioso, soprattutto considerando la fascia di mercato al quale appartiene; se state cercando un alimentatore che generi il minor rumore possibile, questo Enermax MaxPro 600W potrebbe fare al caso vostro. È inoltre presente la tecnologia "Heatguard" che lascia in funzione la ventola per un lasso di tempo che varia dai 30 ai 60 secondi allo spegnimento del sistema, così da garantire un raffreddamento della componentistica ottimale anche dopo lunghi periodi di funzionamento.

Il MaxPro 600W di Enermax è sicuramente un ottimo prodotto, uno dei migliori nella fascia entry-level. Il prezzo di vendita, che varia dai 40€ del modello da 400W ai 60€ di quello da 700 Watt, è sufficientemente basso da renderlo un alimentatore appetibile a chi voglia una buona quantità di potenza senza investire molto budget nel comparto energetico. I suoi punti di forza sono sicuramente la silenziosità, la più che discreta efficienza energetica e una buona qualità dei componenti e dell'assemblaggio.

Completano il quadro dei dettagli che solitamente si trovano su alimentatori di fascia più alta come i cavi rivestiti, una ventola di alta qualità e ben tre anni di garanzia. Sicuramente la mancanza della modularità farà storcere il naso ai puristi e agli amanti dei case sgombri da cavi non necessari, ma per questo rapporto qualità/prezzo, è veramente difficile trovare sul mercato qualcosa di meglio con queste caratteristiche.

9 /10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Marco Ballabio

Marco Ballabio

Redattore

Adepto spirituale del Pastore fin dai tempi di TGM, è sempre alla ricerca dell’ultimo pezzo per completare il suo PC definitivo. Impresa, come quella di Dylan Dog e del suo galeone, infinita.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza