Razer Kraken Ultimate - recensione

Il nuovo headset di punta Razer arriva sul mercato!

Diciamoci la verità, negli ultimi anni il mercato hardware per i videogiocatori PC è diventato molto più dinamico ed interessante. I giocatori di vecchia data hanno infatti avuto la fortuna di assistere al cambiamento epocale delle nostre macchine da gioco.

Una volta comprare una tastiera, un mouse o un paio di cuffie era molto più semplice di oggi: il design e le specifiche dei prodotti erano simili e il target era anche meno esigente. Ma con lo sdoganamento del videogioco, anche i produttori di hardware hanno cominciato a puntare al mass market, creando prodotti sempre più diversi e cercando di trovare un modo per migliorare le nostre performance da videogiocatori.

Razer ha saputo ritagliarsi negli anni un ruolo di tutto rispetto: grazie ai suoi prodotti indirizzati ai gamer, è riuscita imporsi tra i grandi produttori a livello globale. Il prodotto di cui parleremo oggi è il Razer Kraken Ultimate, headset di punta della famiglia Kraken. Partiamo subito parlando del prezzo, che è di 149 euro.

Non è certo un cartellino adatto a tutte le tasche ma si tratta di un prodotto premium che offre diverse feature interessanti tra cui il THX Spatial Audio 7.1 (che a detta di Razer è in grado di superare in qualità e prestazioni quello tradizionale), un microfono munito di active noise canceling (ANC) e l'immancabile Razer Chroma, ovvero il sistema di illuminazione RGB della casa del serpente.

Una volta aperta la confezione troverete le cuffie, degli adesivi Razer, il manuale di istruzioni ed una mini-lettera di ringraziamento. Il software per le cuffie Synapse non è presente nella confezione ma può essere scaricato dal sito ufficiale. Le cuffie sono comunque automaticamente riconosciute da Windows appena s'inserisce il cavo USB: il software proprietario di Razer è eccellente e permette in pochi click di personalizzare sia il colore RGB delle cuffie sia impostare le vostre preferenze in ambito audio. Il software è inoltre necessario per usare una delle feature più interessanti di questo prodotto: il THX 7.1 Spatial audio. Parleremo del Synapse più avanti, perché merita sicuramente un approfondimento.

Il trailer di presentazione della famiglia di cuffie Kraken a cui appartengono anche le Ultimate.

Ad una prima occhiata questa Kraken Ultimate assomigliano molto alla versione precedente, e presentano un look molto pulito e sobrio (quando la luce RGB è spenta ovviamente, ma sono gusti). La struttura è composta da un mix di alluminio e plastica con i padiglioni ricoperti da una pelle sintetica di buona qualità ma soprattutto da un velluto a contatto con le tempie incredibilmente morbido.

Le Kraken Ultimate sono cuffie molto grandi e, per usare un inglesismo, "bulky". Immancabile il logo RGB Razer su entrambi i padiglioni e sulla banda sopra la testa, così come i controlli audio (volume, THX on/off) ed il microfono retrattile sotto il padiglione sinistro. Il cavo USB è lungo due metri, abbastanza da permettere all'utente di raggiungere una presa anche nella parte posteriore di un desktop a terra.

Parlando di ergonomia, le Kraken Ultimate sono delle cuffie estremamente comode. Una volta posate in testa sono molto confortevoli ed eccezionalmente stabili, con tutta probabilità tra le più solide che abbiamo provato. L'archetto è ricoperto da un cuscinetto abbastanza soffice da non dare fastidio ed in generale non si avverte alcun problema dopo intense sessioni di sparatutto, complice il peso contenuto del prodotto (390 grammi). I cuscinetti nei padiglioni sono anch'essi morbidissimi ed offrono un buon isolamento dai rumori esterni. Nota importante per tutti i portatori di occhiali: il gel all'interno si deforma e non dà alcun fastidio a chi porta gli occhiali.

1
Le Razer Kraken Ultimate sono grandi ma molto robuste ed esteticamente molto belle.

Dopo diverse ore di gioco inoltre siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla quasi assenza di calore alle orecchie: all'interno dei cuscinetti èinfatti presente un gel che impiega molto più tempo del normale a riscaldarsi. Due dettagli, questi, che si aggiungono alle buone impressioni complessive sul prodotto.

La stabilità delle Kraken Ultimate ha un prezzo: le cuffie sono quasi "monoblocco" e decisamente rigide. I padiglioni non sono retrattili e non ruotano (oscillano per pochi millimetri) e, a parte il consueto sistema di aggiustamento della lunghezza del ponte, non ci sono altre parti mobili. Questo penalizza chiaramente la trasportabilità ma già una volta tolte dalla confezione si capisce che non sono cuffie da viaggio e Razer non ha nemmeno spinto in questa direzione in termini di marketing.

In ambito videoludico le cuffie si comportano in maniera egregia e in generale possiamo affermare che il suono è decisamente ottimo in rapporto al prezzo; il prodotto compete infatti per qualità del suono con cuffie ben più care anche in segmenti non gaming. Per raggiungere i risultati di livello è però necessario investire un po' del proprio tempo in Synapse e personalizzare le proprie preferenze.

2
I controlli del volume e dello Spatial Audio integrati nel padiglione sinistro.

All'interno dei padiglioni sono infatti presenti due membrane da 50 millimetri e, scusate il gioco di parole, si sente. Ma come si comportano le cuffie in gioco? Durante le nostre sessioni a Call of Duty Modern Warfare i risultati sono stati molto buoni: le esplosioni sono chiare e soprattutto "grasse", grazie anche alla buona qualità dei bassi.

La buona insonorizzazione dei padiglioni assicura una ottima immersione e anche aumentando il volume non ci sono particolari distorsioni audio. Il gioco in questione è stato anche un ottimo banco di prova per il THX Spatial Audio 7.1: riuscire a sentire i passi dei nemici e localizzarli tramite il suono è un vantaggio non da poco nell'ultima fatica di Infinity Ward.

Che dire? Il 7.1 funziona molto bene e permette di capire meglio da dove arrivano i rumori: ovviamente durante le sparatorie più selvagge oppure in situazioni ricche di esplosioni diventa più complesso capire da dove arrivino gli spari, ma a nostro modo di vedere tutto sommato lo Spatial Audio vale il prezzo del biglietto.

Non tutti i titoli supportano il 7.1, quindi se meditate un acquisto per questa feature, controllate che il vostro gioco preferito la supporti a dovere. Durante l'ascolto di musica le Kraken Basilisk si comportano altrettanto egregiamente. In questo caso, smanettare con Synapse è altamente consigliato per raggiungere la qualità e le performance che più si desiderano. Così come nel gioco anche durante altri utilizzi le cuffie riportano bassi corposi ed un suono molto ben definito.

L´ANC incluso nel microfono fa il suo dovere e riesce a eliminare rumori in sottofondo, così come quelli di una tastiera meccanica piuttosto rumorosa. Ovviamente non è possibile eliminare tutti i rumori ma è un'aggiunta degna di nota. Abbiamo molto apprezzato invece la possibilità di "mutare" il microfono premendo sullo stesso, mentre una mancanza piuttosto discutibile è l'assenza di una seconda rotellina per gestire l'audio della chat vocale (come per esempio quella presente nell'Arctis 7). I controlli sul padiglione sinistro, in particolare quello per l'attivazione del sistema 7.1, sono in posizioni un po' scomode e richiederanno qualche giorno per farci l'abitudine.

Il software proprietario di Razer, Synapse è uno dei punti forti di questo prodotto. L'installazione è facoltativa ma se si vuole godere appieno delle Kraken Ultimate, è altamente consigliato installarlo fin da subito. Alcune feature come il controllo RGB e il THX 7.1 Spatial Audio (che può essere anche calibrato tramite software) non funzioneranno se non impostate da qui.

Tramite Synapse è possibile gestire la sensibilità del microfono, la qualità della riproduzione della voce e l'attivazione del ANC: inoltre è possibile creare e salvare diversi profili a seconda di quello che si vuole ascoltare e ovviamente cambiare il colore dell'illuminazione RGB. L'equalizzatore permette inoltre di gestire ogni singolo aspetto in modo semplice e veloce. L'interfaccia è chiara e pulita ed è stato un piacere trascorrere quella mezz'ora buona a cercare le impostazioni più adatte alle nostre esigenze.

Qual è dunque il verdetto per questo Headset? Le Kraken Ultimate di Razer sono un prodotto eccezionalmente solido rivolto ai giocatori PC hardcore. La qualità del suono nel complesso e il THX 7.1 garantiscono un'ottima esperienza, sia che stiate giocando a Call of Duty sia ascoltando musica, sia che stiate guardando un film. Il software proprietario Synapse è estremamente utile e facile da usare e permette facilmente di raggiungere il miglior risultato per le vostre necessità.

4
Le colorazioni RGB sono personalizzabili nel software Synapse.

Le Razer Kraken Ultimate sono un prodotto estremamente solido sotto tutti i punti di vista e possiamo consigliarvelo senza particolari remore. Potrebbe far storcere il naso la mancanza di una seconda rotellina per il volume della chat vocale ed il prezzo piuttosto alto per delle cuffie USB cablate, considerando che altri prodotti di qualità offrono soluzioni wireless Bluetooth che possono essere utilizzate su più dispositivi come smartphone o console in questa fascia di prezzo.

Nonostante questo, le Kraken Ultima si confermano un prodotto di alto livello per i più accaniti giocatori PC, assolutamente adeguato a soddisfare le loro necessità Se siete tra questi, disponete già di un ecosistema Razer e volete completarlo come si deve, è una delle migliori scelte attualmente sul mercato per quanto riguarda le soluzioni cablate.

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Simone Barillà

Simone Barillà

Staff Writer

Simone Barillá è un genovese DOC. Tifoso del Genoa, divide la sua vita tra famiglia, lavoro, videogiochi e antipatia per i ciclisti.

Contenuti correlati o recenti

Gears 5: Operazione 2 - recensione

Che il massacro continui.

The Outsider - recensione

Ragione e irrazionalità.

Logitech G Pro X e Logitech G604 LIGHTSPEED - recensione

Le più recenti iterazioni dell'hardware da competizione targato Logitech G.

Fortnite Capitolo 2 Stagione 2: un misterioso teaser con dei numeri di telofono spunta in tutto il mondo

Epic sta promuovendo la nuova stagione in un modo piuttosto particolare.

Sonic - Il film potrebbe essere uno dei film basati su videogiochi di maggior successo di tutti i tempi

La pellicola sbanca al botteghino incassando più 100 milioni di dollari nel suo primo weekend.

Articoli correlati...

Zombie Army 4: Dead War - recensione

Nazi-zombie... io la odio questa gente!

L'immortale GTA 5 in testa nella classifica software italiana

FIFA 20 e Dragon Ball Z: Kakarot chiudono il podio.

Google afferma che Baldur's Gate 3 arriverà quest'anno, ma secondo Larian si tratta di un errore

Il colosso della tecnologia avrebbe svelato la finestra di lancio del gioco parlando del futuro di Stadia.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza