Pro Zombie Soccer

PES incontra Resident Evil...ed è subito cult!

Alzino la mano i fanatici del calcio: quelli che si nutrono ormai da anni a suon di pane e goal, quelli che vivono in maniera viscerale l'amore per la propria squadra, quelli che proprio non possono immaginare una vita senza pallone (e poco importa se alla fine si tratta di sostenere 22 miliardari in pantaloncini che inseguono una palla!). Siete, anzi siamo, in tantissimi, si sa.

Ora alzino la mano gli appassionati di zombie: quelli cresciuti con i mitici film di Romero, quelli che ancora oggi provano un brividino di godimento nel ricordare il full motion video del primissimo incontro con un non-morto nella magione di Resident Evil, quelli che sotto sotto si sono già psicologicamente preparati ad un'ipotetica apocalisse di cadaveri ambulanti. Anche qui, sicuramente sarei in ottima compagnia.

A prescindere dall'aspetto surreale e genuinamente folle della cosa, l'idea di coniugare calcio e zombie sembra insomma avere - almeno numericamente- tutte le carte in regola per funzionare (specie in un periodo di autentica frenesia da Mondiali come questo...). Non temete ad ogni modo: basteranno appena un paio di minuti in compagnia di Pro Zombie Soccer per far apparire questo insolito connubio un po' meno delirante, per non dire addirittura naturalissimo.

1
I folli power up assicureranno la giusta varietà al tutto: usateli come si deve per sopravvivere ed arrivare al vostro personale pallone d'oro.

E' del resto davvero impossibile riuscire a resistere al fantasmagorico fascino della creatura del Super Awesome Hyper Dimensional Mega Team (bizzarra etichetta sotto la quale si sono riuniti gli sviluppatori del gioco, gente che ha precedentemente lavorato a titoli quali Plants VS Zombies e Worms!): sotto la superficie di un videogame apparentemente senza troppe pretese, a metà strada tra un action ed un tower defense all'acqua di rose, si nasconde infatti un prodotto deliziosamente massiccio, curato in maniera certosina in ogni minimo particolare.

Per quanto assurdo, il concept di base è talmente semplice da sfiorare la banalità: nei panni di Jax, giovane promessa del calcio tutt'altro che mantenuta, dovrete cercare di resistere ad un'invasione di zombie, respingendo orde ed orde di ridicoli non-morti servendovi di un'arma assai poco convenzionale...il vostro fidato pallone a scacchi.

2
La storia vi regalerà attimi di puro godimento, con gag irresistibili e riferimenti gustosissimi ad altri videogames.

Con la pressione di un polpastrello direzionerete allora le vostre poderose sassate, andando a colpire i putrescenti corpi dei rianimati in un tripudio di sangue giocosamente cartoonoso e membra spappolate. Grazie ai controlli tanto intelligenti quanto esemplari (aspettatevi brillanti sorprese da questo punto di vista, anche se preferisco non anticipare nulla per non rovinare il gusto della scoperta) ed ai ritmi coinvolgenti il fattore dipendenza si farà presto sentire, ed in breve vi ritroverete intrappolati in una caccia all'high score più sfrontato.

Al di là del solidissimo gameplay è comunque il contorno ad impreziosire l'insieme ed a rendere Pro Zombie Soccer un clamoroso must buy: la realizzazione tecnica è eccellente, con una grafica bidimensionale coloratissima ed a dir poco perfetta nel dare un carattere fumettosamente sopra le righe all'avventura di Jax, così come impagabile è l'atmosfera comica che si respira in ogni dove (perché il gioco avrà una vera e propria storia, narrata peraltro in maniera più che azzeccata ed accattivante).

Pro Zombie Soccer è realmente un piccolo cult: un'applicazione divertentissima e riuscita in tutto e per tutto, una produzione non comune destinata a brillare nel sempre più interessante firmamento dell'App Store. Non perdetevi la Coppa del Mondo più strampalata di sempre: non investire 79 centesimi per un sano massacro a colpi di sabongie spaccaossa sarebbe pressoché delittuoso.

9 /10

Contenuti correlati o recenti

Fitness Boxing 2: Rhythm & Exercise - recensione

Un'altra sessione di allenamento!

NBA 2K21 - recensione

Poche novità, in attesa del balzo generazionale.

Tennis World Tour 2 - recensione

Nacon evita il doppio fallo, però...

FIFA 21 - recensione

Per il calcio, suonare EA Sports.

eFootball PES 2021 - recensione

L'aggiornamento che non c'è.

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza