Eurogamer: E, tra le altre cose, hai già speso qualcosa come 800 ore su DOTA 2.

Gabe Newell: Già. Ho potuto giocarlo prima del pubblico e mi sono pure lamentato di alcune feature specifiche che mi piacerebbe fossero modificate.

Eurogamer: Quindi sei tu il fantomatico "ragazzo" di cui si parla in rete?

Gabe Newell: Sì, sono io, e i ragazzi del team continuano ancora ad ignorarmi, maledetti !

Eurogamer: Non sei stufo morto di sentirti chiedere sempre informazioni su Half-Life 3?

Gabe Newell: Capisco perfettamente il motivo di una tale curiosità ma no, non sono affatto stanco: semplicemente, non ho nulla da dire.

Eurogamer: Quando Valve annuncia un nuovo titolo, appare sempre qualche nuovo commento del tipo: "Fantastico, ma qualcuno sa niente su Half-Life 3?". Che effetto hanno questo genere di cose sulla compagnia? È qualcosa che ti infastidisce?

Gabe Newell: Per niente. Conosciamo benissimo la nostra base di utenti, parliamo con loro tutto il tempo. Ci piace essere parte della community dei giocatori, e ascoltiamo sempre di buon grado ogni cosa abbiano da dirci. Loro si arrabbiano con noi e non mancano di farcelo sapere; altre volte, però, sono genuinamente entusiasti del nostro lavoro, e sentircelo dire ci regala molte soddisfazioni. Sono giocatori appassionati, intelligenti e con ottime doti di comunicazione: e hanno tutti i nostri indirizzi mail, così sappiamo in ogni istante cosa stanno pensando. È una cosa fantastica, ci aiuta ad essere una compagnia migliore.

Eurogamer: È sempre buona cosa avere a che fare con persone entusiaste e interessate.

Gabe Newell: Assolutamente. Non scambierei mai l'entusiasmo e la schiettezza dei nostri fan per una casella di posta più tranquilla.

Eurogamer: L'esperimento a episodi ha funzionato come da previsione? È stato un successo?

Gabe Newell: È una strada che stiamo ancora percorrendo. Il nostro obiettivo è quello di progettare qualcosa che, giorno dopo giorno, regali qualcosa di più ai nostri giocatori e il modello a episodi, a tal proposito, rappresenta senza dubbio uno dei passi più importanti.

4
Il futuro di Steam, svelato in anteprima.

Se dovessi decidere, direi che forse Team Fortress 2 è il titolo che meglio incarna questa filosofia, orientata a distribuire prodotti che permettano da un lato di rilasciare aggiornamenti velocemente e con estrema regolarità, e dall'altro di creare stanze di incontro per gli utenti dove partecipare attivamente alla creazione di vere esperienze di intrattenimento. Il contributo della community su TF2 rappresenta uno dei nostri successi più grandi: ad ora, essa ha creato una quantità di materiale almeno dieci volte maggiore di quanto sviluppato dallo stesso team di TF2, e si tratta di lavori d'altissima qualità! Quando un giocatore rende disponibile un nuovo contenuto, riceve un accredito nel proprio conto PayPal: è sicuramente un ottimo modo per far risaltare chi, all'interno della comunità, sta facendo un lavoro encomiabile.

Una cosa è agire come fecero Robin Walker e John Cook con Quake TF, leggendo i vari commenti nei forum nella speranza che il lavoro stesse progredendo col favore del pubblico. Il discorso è completamente diverso quando sei un ragazzino di 14 anni residente in Texas, dai il tuo meglio per creare un contenuto aggiuntivo e come per magia ti trovi 8000 dollari nel conto PayPal: inizi a pensare che la tua idea è buona, che quanto da te creato sia effettivamente di notevole valore. Allora sei invogliato a crearne uno nuovo, che magari ti frutterà solo 200 dollari e ti farà capire che, questa volta, forse non hai fatto la cosa più giusta, oppure te ne frutterà qualcosa come 50 mila, come è già successo con alcune persone. Il tutto a vantaggio della community, che in questo modo può sempre contare su contenuti aggiornati e dall'indiscusso valore.

Eurogamer: Qual è il tuo giudizio su Portal 2?

Gabe Newell: Vediamo: se ricordo bene, nessun membro del team è esploso, e già questa è una cosa importante. Nessuno ha divorziato, anche se le responsabilità di alcuni sono aumentate di parecchio. Io personalmente sono felicissimo. Magari avrei optato per l'aggiunta di qualche musica in più ma è un appunto al limite del banale. È un gioco fantastico, uno di quelli che può solo renderti orgoglioso di chiunque abbia preso parte alla sua realizzazione. Sono felice per la compagnia, è stato davvero un progetto grandioso.

Eurogamer: Cosa possiamo aspettarci da Portal 2, parlando ovviamente di DLC?

Gabe Newell: Squadra che vince non si cambia e, tanto per iniziare, vogliamo rincarare la dose. Non voglio aggiungere altro, se non che il primo DLC sarà disponibile a partire da settembre, gratuitamente su tutte le piattaforme.

Eurogamer: È un qualcosa a cui, su Xbox, non siamo molto abituati.

Gabe Newell: Sfortunatamente per Xbox valgono regole piuttosto complicate. Qualche volta ci riesci, qualche altra volta no. Stavolta, per fortuna, abbiamo il via libera.

Eurogamer: E cosa dovremo aspettarci poi?

Gabe Newell: Continueremo a rilasciare moltissimo altro materiale per ciascuno dei nostri prodotti. E tranquilli, dubito seriamente che Portal 2 possa subire un trattamento differente.

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Alberto Destro

Alberto Destro

Redattore

Eterno Peter Pan intrappolato nel corpo di un trentenne, ha barattato la propria ombra per tastiera e controller. Il tutto per la gioia dell'adorata moglie, che si chiede cos'ha fatto per meritarsi un tale nerd.

Altri articoli da Alberto Destro

Commenti (30)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

Dota 2 - review

È valsa la pena aspettare due anni di beta?

Portal 2

Ben oltre le più rosee previsioni.

le ultime

Modena Play: prevendite ad un prezzo scontato per un regalo di Natale perfetto

Permette di sedersi agli oltre 2600 tavoli allestiti per il Festival del Gioco più grande d'Italia.

Gogeta sarà giocabile in Dragon Ball Xenoverse 2: Extra Pack 4

I giocatori saranno in grado di personalizzare i propri avatar con nuovi vestiti e costumi.

Pubblicità