Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Big Brain Academy Sfida tra Menti Recensione: Nintendo impegna la nostra intelligenza

Siete pronti a mettere alla prova memoria, intuito, analisi, percezione e abilità algebriche?

Nintendo ci tiene al nostro cervello e alla nostra salute, sia fisica che mentale. Da moltissimi anni tenta in tutti i modi di svegliarci, migliorare le nostre capacità di calcolo e pensiero, insegnarci le lingue, farci dimagrire e persino aiutarci a smettere di fumare.

Dopo la celebre serie ispirata agli studi del Dottor Kawashima, l'allena-mente più celebre è sicuramente Big Brain Academy. Il primo capitolo uscì, ovviamente su Nintendo DS, nel 2005 (ebbene sì, 16 anni fa!), seguito dall'inevitabile versione Wii. E dopo aver saltato la "Generazione U", ecco che BBA torna a farsi vedere su Switch in un'edizione che include esercizi presi dai precedenti capitoli e test totalmente inediti.

Le modalità di gioco sono divise in due gruppi: quelle pensate per l'allenamento in singolo e il Party da due a quattro giocatori. Visto il titolo, Sfida tra Menti, è abbastanza chiaro l'orientamento verso il confronto, che nel single-player avviene tramite classifiche per singolo gioco o categoria, mentre nel multi non ha ovviamente bisogno di spiegazioni.

Prima di iniziare dovrete creare un avatar in puro stile Nintendo, essenziale e puccettoso, affibiandogli anche una frase tra quelle predefinite e, volendo, età e professione. Sugli ultimi due elementi potrete tranquillamente mentire perché non influiranno minimamente sulla difficoltà e progressione del gioco.

Come al solito è bene iniziare con esercizi di riscaldamento e lo stretching mentale è quello che ci vuole. Al suo interno troverete cinque categorie. Intuito, Memoria, Analisi, Algebra e Percezione. Ognuna di esse raggruppa a sua volta quattro prove per un totale di 20 sfide che vi consigliamo di non prendere sottogamba. Ogni test verrà valutato in base al punteggio finale, che dipende dal numero di risposte esatte date entro il limite di tempo, occhio però perché ogni errore farà scendere il totale. La valutazione massima consiste nella medaglia di Platino, per la quale dovrete raggranellare un minimo di 1000 punti, a scendere troverete triplo/doppio/singolo Oro, Argento e via dicendo.

Se Brain Training puntava a misurare e migliorare le capacità intellettive del giocatore soprattutto tramite esercizi di calcolo e memoria, Big Brain Academy: Sfida tra Menti gioca su prove a più ampio spettro che vanno a toccare anche intuito, spirito di osservazione e rapidità di giudizio.

Pensate sia facile riconoscere a quali oggetti appartengono le ombre? Provate a farlo quando ce ne sono tre contemporaneamente.

Giocando probabilmente vi accorgerete di essere preparati in ambiti in cui pensavate di essere scarsi e viceversa, questo perché il titolo Nintendo propone sfide originali che spesso ingannano l'occhio aggiungendo elementi discretamente "bastardi". Esempio: nella prova di Algebra chiamata "Tiro al Pallone" bisogna far scoppiare dei palloncini in base all'ordine dei numeri scritti sopra, dal più basso al più alto. Semplice, direte voi. All'inizio sì, anche se la rotazione dei suddetti rende le cose complicate già dal terzo livello... ma se poi i numeri normali diventano frazioni?

Altro esempio, stavolta nella categoria Intuito: il gioco "Puzzle Dinamico propone delle immagini in movimento alle quali manca un pezzo, che dovrete scegliere tra i tre proposti sotto. Anche qui sembra tutto facile all'inizio ma quando le forme si fanno più complesse e iniziano a sovrapporsi vi assicuriamo che l'affare diventa molto più complesso.

Esistono anche prove più lineari ma comunque impegnative, come quella in cui bisogna capire gli oggetti di cui si vedono solo le ombre o il numero di cubi di cui sono composte forme tridimensionali sempre più grandi e complesse. Il problema è che per risolvere tutti questi quiz avrete un tempo uguale o inferiore a 60 secondi e passano dannatamente in fretta. Se sarete abbastanza bravi da ottenere almeno un Oro in tutte le 20 prove (ma per il Platino dovrete faticare MOLTO di più), sbloccherete il Super Stretching, che include versioni ancora più impegnative delle prove precedenti.

Ogni prova superata, sia in singolo che in multi, vi frutterà monete con le quali sbloccherete nuovi elementi di personalizzazione.

Niente male come allenamento, ma per capire a che livello siete e quanto state migliorando dovrete confrontarvi con l'Esame, che misurerà il vostro cervellone (lo chiamano proprio così!) facendovi svolgere cinque prove casuali. Non potrete sceglierle e ogni volta la serie cambierà proprio per darvi la possibilità di progredire in tutte le "materie".

Come in ogni esame che si rispetti alla fine riceverete una valutazione, espressa con un punteggio globale e un voto cerebrale. Avrete anche la possibilità di capire in quale ambito siete più forti e più deboli, in modo da potervi poi allenare per equilibrare il grafico complessivo.

Come ogni gioco di questo tipo, non esiste un vero e proprio scopo finale se non quello di divertirsi mettendosi alla prova. Big Brain Academy non è il titolo su cui passerete ore ed ore consecutive, ma ci tornerete di tanto in tanto per vedere a che punto siete con gli studi o magari per sfidare qualche vostro amico a chi ce l'ha più grosso... il cervello.

Anche qui vi conviene iniziare dalle Sfide Fantasma, che consistono in veloci testa a testa contro l'I.A. di altri giocatori. Vincendo otterrete Punti Coppa che vi faranno scalare le classifiche e di conseguenza sbloccare avversari sempre più impegnativi soprattutto in termini di velocità di risposta.

Per giocare le Sfide Fantasma con giocatori da tutto il mondo, amici o familiari dovrete essere abbonati al servizio Nintendo Switch Online.

La modalità Party infine è chiaramente indicata per le serate in famiglia o tra amici. Da due a quattro giocatori possono utilizzare il proprio profilo, o uno temporaneo, per sfidarsi in serie potenzialmente infinite di giochi. Gli esercizi in questo caso vengono selezionati a turno scegliendo tra le solite cinque materie o casualmente tramite una sorta di ruota della fortuna, con opzioni di durata che vanno dal singolo incontro alla serie da cinque.

Prima di iniziare è necessario scegliere anche il livello di abilità di ogni partecipante, che può variare da "Per Bambini" a "Super Élite", in modo da rendere le sfide comunque equilibrate anche tra giocatori di esperienza variabile. Esattamente come nella modalità singola e nelle Sfide Fantasma, prima di iniziare è possibile scegliere se utilizzare i controlli tradizionali tramite pulsanti o il touch. Inutile a dirsi che quest'ultima opzione è quella più comoda e veloce se si vogliono ottenere i risultati migliori.

Come spesso accade, Nintendo ha reso disponibile una demo del gioco ben prima dell'uscita. Se non avete mai avuto a che fare con un software di questo tipo o semplicemente avete voglia (e non vediamo perché non dovreste) di dare una veloce occhiata alle sfide del nuovo Big Brain Academy: Sfida tra Menti, potete metterla in download subito e farvi una prima idea di quanto realmente le vostre percezioni siano sviluppate.

Non vi preoccupate però se i primi test saranno deludenti: Sfida tra Menti è stato creato proprio per farvi migliorare e credeteci, funziona. Nel frattempo, però, potrete usarlo anche per prendere in giro tutti quelli che otterranno risultati peggiori dei vostri.

I risultati dell'Esame iniziale possono ovviamente essere cambiati sia nel punteggio finale che nell'orientamento... ma dovrete allenarvi.

Il prezzo di lancio di 29.99 euro è abbastanza adeguato all'esperienza offerta, non particolarmente generosa in termini di quantità ma comunque divertente anche sul medio termine, specialmente se si ha qualcuno con cui condividerla. Avremmo comunque apprezzato la presenza di qualche sfida in più che sfruttasse in qualche modo le caratteristiche peculiari di Switch, che rimangono purtroppo quasi totalmente inerti.

Visto che una buona parte dei giochi è stata presa e restaurata dalle precedenti uscite, perché non includerli tutti e fare un pacchetto ancora più corposo, magari insieme alla sfiziosa modalità multiplayer Maratona Mentale, apprezzata su Wii ma assente in questa "nuova" uscita?

7 / 10

Scopri come lavoriamo alle recensioni leggendo la nostra review policy.

A proposito dell'autore

Avatar di Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Contributor

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Commenti

More Recensioni

Ultimi Articoli