Eurogamer.it

Quanto migliora Forza 7 su Xbox One X rispetto all'hardware base? - articolo

Riuscirà la nuova console Microsoft a eguagliare l'esperienza dei PC 4K di livello più alto?

Il nostro primo assaggio dell'hardware di Xbox One X, costruito per far girare i motori di gioco attuali in 4K nativi, è arrivato nella forma di una demo tecnica di Forza Motorsport: basata sulle specifiche di Xbox One standard, ma con risoluzione ultra HD e frame rate bloccato a 60 fps, il tutto senza sfruttare al massimo il processore. Grazie alla demo di Forza Motorsport 7, abbiamo finalmente potuto scoprire cosa Turn 10 sia stata in grado di fare con la potenza extra e come Xbox One X si possa collocare rispetto a PC e Xbox One.

Prima di tutto, vogliamo precisare che il nostro materiale Xbox One e PC proviene dalla demo tecnica di questa settimana, mentre gli asset di Xbox One X risalgono a una versione precedente di Forza che abbiamo potuto vedere durante la conferenza Microsoft qualche tempo fa, versione che mostrava un po' di differenze. Ad esempio, i circuiti che avete potuto testare nella demo costituiscono le prime tre corse della carriera nella versione finale del gioco, e l'ultima build ha mostrato un comparto di illuminazione completamente rinnovato.

Resta ancora da vedere se la differenza sia legata al sistema di illuminazione e al meteo dinamico o se si tratti di una peculiarità dell'hardware di cattura video fornito all'evento Microsoft; ciò che conta è che le differenze tra le due console e i punti in comune con la versione PC sono estremamente affascinanti. Tenete conto che Turn 10 ha avuto accesso all'hardware dell'allora Project Scorpio appena questo fu disponibile nella sua forma embrionale, pertanto possiamo immaginare che il team sia stato in grado di tirare fuori il meglio della nuova console.

Diamo un'occhiata più da vicino al confronto tra Xbox One X e la massima esperienza su PC, oltre che ai miglioramenti rispetto a Xbox One. Tenete contro che il materiale Xbox One X proviene da una versione precedente del gioco e non da una demo equivalente.

Entriamo nel vivo dell'analisi: la versione Xbox One X gira in 4K nativi e 60 fps stabili. Il gameplay risulta responsivo, fresco e coinvolgente, dotato di una reale sensazione di pulizia che pochissimi titoli racing multipiattaforma potrebbero eguagliare, e privo di qualsiasi distrazione visiva capace di scostarci dalla corsa. Non ci stanchiamo mai di rimarcare come la performance sia estremamente convincente su entrambe le console, ma chiunque abbia provato un titolo di Turn 10 su Xbox One sa esattamente di cosa stiamo parlando. La qualità grafica resta in linea con la versione PC a settaggi massimi, pur avendo disabilitato l'ottimizzazione dinamica per poter godere della reale, “pesante” esperienza PC.

Il lavoro svolto con i dettagli delle texture risalta quando osservato in ultra HD, con particolari immediatamente riconoscibili nella lunga distanza senza alcun segno di transizioni LOD (level of detail). Tutti gli asset lungo i tracciati sono in altissima risoluzione e portano l'esperienza ad un livello di rifinitura decisamente superiore rispetto all'hardware Xbox One standard. Mettendo dettagliatamente a confronto la versione Xbox One X e quella PC, la qualità delle ombre, il post-processing e i filtri delle texture finiscono per essere praticamente identici.

Aldilà dello schema dei colori, l'unica differenza tra PC e Xbox One X risiede nell'anti-aliasing. Su PC entra in gioco il multi-sampling in 8x, capace di farsi notare nel livello di dettaglio sub pixel. Il sistema sfruttato da Xbox One X è invece l'EQAA, un'implementazione anti-aliasing di AMD che ha qualche punto in comune con l'MSAA. A causa di questo sistema il dettaglio a livello sub pixel è lievemente inferiore su One X, ma non è certo una caratteristica che salta all'occhio giocando su uno schermo 4K nel nostro salotto. La densità di pixel dà modo a entrambe le versioni di risultare egualmente solide e pulite.

PCXbox One XXbox One

L'utilizzo di anti-aliasing EQAA su Xbox One X (la versione PC sfrutta l'MSAA 8x) porta una leggera riduzione del dettaglio a livello sub pixel, ma in ogni caso la qualità dell'immagine è eccellente. Le due versioni risultano virtualmente identiche se osservate su uno schermo 4K da qualche metro di distanza.

PCXbox One XXbox One

Xbox One X e PC sfruttano texture di qualità estremamente elevata, pensate e realizzate per il 4K. Ciò dà modo alle superfici di sfruttare al massimo il numero di pixel creando un difficilmente eguagliabile livello di intricato dettaglio. L'anti-aliasing nella versione PC riesce a rifinire ulteriormente l'esperienza.

PCXbox One XXbox One

I preset grafici di Xbox One X sono al pari della versione PC giocata con impostazioni al massimo, con l'ottimizzazione dinamica disattivata. Si tratta dell'esperienza console di fascia più elevata in assoluto.

PCXbox One XXbox One

Qui possiamo notare l'upgrade rispetto a Xbox One standard. Salta subito all'occhio la draw distance migliorata, così come le texture di qualità superiore per PC e Xbox One X tra le montagne.

Essenzialmente, Xbox One X sembra portare un'esperienza di altissimo livello senza compromettere le prestazioni, di conseguenza il titolo risulta impattante ed estremamente giocabile. Quello che sta prendendo forma è un'esperienza automobilistica in 4k per 60fps capace di portare su console la qualità visiva fino ad oggi esclusiva per i PC di fascia più elevata.

Cosa dire della versione Xbox One? La buona notizia è che nonostante qualche lacuna a livello grafico in alcune aree, Forza mantiene il suo standard grazie alla performance solida e alla buona qualità visiva. La risoluzione è in 1080p nativi con frame rate bloccato a 60fps. Che ci si trovi in bagarre con altre auto sulla griglia di partenza o si guidi in mezzo a una tempesta, il gioco non perderà mai il refresh a 60hz. L'esperienza rimane completamente fluida e responsiva, ed è impressionante come in molte zone di gioco i panorami siano comparabili a quelli visti su PC e Xbox One X.

Ovviamente gli asset e gli effetti visivi sono di qualità inferiore, ma la differenza è molto meno evidente di quanto ci si potrebbe aspettare, soprattutto se si è concentrati sulla guida. Ad esempio, elementi come le ombre in alta risoluzione vanno ad aumentare la precisione del rendering della profondità di campo, e piccoli cambiamenti come quelli alla densità del fogliame visti su Xbox One X finiscono per passare inosservati. Tutte queste caratteristiche mantengono lo stesso livello di pulizia su Xbox One standard, in quanto il margine di potenza di Xbox One X e PC è stato sfruttato per un lavoro di rifinitura. Le differenze vere e proprie si potranno notare sullo schermo 4K, luogo in cui fattori come la precisione a livello pixel entreranno in gioco.

Detto questo, alcune aree vedono invece miglioramenti enormi nei sistemi più avanzati. Gli asset 4K di risoluzione più elevata riescono a dare molto al gioco a livello di dettaglio. Su Xbox One originale troviamo asset di qualità decisamente più bassa quando abbiamo di fronte gli sfondi, con texture più semplici e una complessità geometrica capace di ridurre la chiarezza dell'immagine. Su One X e PC questi elementi risultano immediatamente più dettagliati, andando a risaltare i ben realizzati tracciati di Forza 7.

Nonostante sia chiaro come PC e Xbox One X siano in grado di portare un miglioramento visivo considerevole in numerose aree, il titolo risulta di ottima fattura sull'hardware standard di Xbox One, capace di lottare a testa alta e fornire un'esperienza solida con buoni risultati per qualsiasi schermo HD. Spostandosi su One X si godrà non solo di un upgrade visivo strettamente legato al 4K, ma di un incremento sostanziale nella qualità degli effetti visivi e delle texture grazie allo sfruttamento del numero di pixel. Il risultato è impressionante, e da un'idea ben chiara di cosa il nuovo hardware One X sia in grado di proporre quando sfruttato da una mano esperta.

Basandoci su ciò che abbiamo potuto vedere fino ad ora, Forza 7 è un titolo di ottima fattura, ed è chiaro come Turn 10 abbia fissato uno standard minimo per tutte le piattaforme. Xbox One X sembra riuscita nel replicare l'esperienza destinata ai PC di fascia più elevata in assoluto, mentre Xbox One standard avrà successo nel raggiungere i 1080p nativi per 60fps stabili, dimostrando di avere ancora molto da dire. Forza 7 ha le carte in regola per diventare un successo indipendentemente dalla versione, e non vediamo l'ora di fare un'analisi più accurata del titolo. Per adesso siamo convinti che ogni piattaforma potrà contare su un'esperienza di altissimo livello, e non aspettiamo altro che vedere tutto quello che avrà da offrire.

Commenti (39)

Crea un account

O