AMD Radeon RX 470 - recensione

La GPU Polaris budget per il gaming a 1080p.  

La proposta di AMD immediatamente successiva alla RX 480 è più veloce di quanto possiate immaginare. In base ai nostri benchmark eseguiti sulla versione MSI Gaming X della scheda, è infatti performante quasi quanto la RX 480 in versione 4GB. Ovviamente si tratta di un prodotto realizzato da un partner, con un overclock di fabbrica ed un sistema di alimentazione rivisto, ma la conclusione sembra abbastanza chiara: la RX 470 potrà avere meno unità compute della soluzione Polaris 10, ma questa differenza non sembra avere un impatto consistente sulle prestazioni generali. L'unico problema risiede nel prezzo, che al momento è abbastanza in linea con la versione 4GB della RX 480.

Prima di continuare, facciamo un po' il punto della situazione. AMD ci ha fornito due schede video RX 470 per la recensione, ma una delle due richiedeva un aggiornamento del vBIOS che è arrivato in ritardo. Ed è un peccato, perché avremmo voluto analizzare il livello di prestazioni della versione base, e questo update avrebbe risolto i problemi legati all'alimentazione che affliggevano anche la RX 480. La MSI Gaming X va oltre tali limitazioni, monta un sistema di raffreddamento più efficiente basato su tecnologia TwinFrozr 6, ed adotta un sistema di alimentazione a 8-pin. La scheda ha un clock di boost di 1244MHz, ed è molto più overclockabile della RX 480 che abbiamo testato.

I risultati ottenuti dalla prova di questo modello sono affidabili, ma in base ad alcuni test dell'ultimo minuto, sembra che sia solo 1-3fps più veloce, a seconda del gioco. Nel frattempo, il mercato dovrebbe essere presto invaso da tantissime soluzioni dei partner. In questo modello MSI abbiamo un sistema di raffreddamento di qualità, frequenze sopra lo standard e connessioni di output ampliate - HDMI 2.0, DisplayPort 1.3/1.4 HDR e dual-link DVI - una connessione video che consideriamo essenziale in schede orientate a una fascia di prezzo più budget.

Rich ci presenta in video una panoramica della RX 470. È veloce, molto veloce in rapporto al prezzo, e sì, la testiamo anche in configruazione CrossFire.

Ma adesso analizziamo il chip. La RX 470 è costruita partendo dal chip Polaris 10 ma vi applica alcuni tagli: le unità compute disponibili sono 32 dei 36 di base, e anche il clock stock vede una riduzione, 1206MHz dai 1266MHz di partenza. Anche sul fronte della RAM c'è un downgrade, visto che scala a 6,6gbs dai 7gbps/8gbps della RX 480 in versione 4GB/8GB rispettivamente. Ma il modello MSI presenta un overclock di fabbrica che porta la frequenza a 1244MHz, che viene mantenuta bloccata. Il modello reference della RX 480 che abbiamo, ha un clock dinamico che varia tra 1150-1266MHz. Questa potrebbe essere una valida spiegazione del fatto che la versione MSI offre un livello di prestazioni così simile a quello della RX 480.

Quello che è risultato veramente misterioso è stata la mancanza d'impatto sulle prestazioni che ci saremmo aspettati da una riduzione della unità compute. Si parla di una riduzione di potenza computazionale dell'11% che tuttavia non incide della stessa proporzione nei fotogrammi al secondo. Ma c'è da dire che abbiamo visto una situazione simile comparando la R9 380 (28 CUs) alla R9 390X (32 CUs). A frequenze di base di 970MHz per entrambe, i benchmark a 1080p avevano fatto riscontrare una differenza di soli 2-3fps - ecco spiegato il perché molte 380x presentavano un corposo overclock di fabbrica.

Sembra che AMD sia bene a conoscenza del potenziale della RX 470. Ci aspettavamo infatti un prezzo di lancio di $150 per questa GPU, ma il prezzo finale per il mercato retail è stato fissato a $180, solamente $20 in meno della RX 480 in versione 4GB. Quel che è più curioso è che sul mercato europeo la RX 470 si trova grosso modo al prezzo della versione 4GB della RX 480, di cui però si trovano pochissimi esemplari. Quindi viene da chiedersi se la RX 470 non sia effettivamente un rimpiazzo della RX 480 da 4GB, viste le prestazioni così simili. Questi benchmark a 1080p non fanno che avvalorare questa nostra ipotesi.

Video benchmark 1080p per la RX 470. Inizialmente volevamo confrontarla con schede meno potenti, ma è venuto fuori che questa GPU può competere con soluzioni più costose, ed i risultati sono eloquenti.

1920x1080 (1080p) MSI RX 470 4GB RX 480 4GB RX 480 8GB R9 390 8GB GTX 1060 6GB GTX 970 4GB
Assassin's Creed Unity, Ultra High, FXAA 48.8 50.4 50.8 48.6 58.2 51.3
Ashes of the Singularity, Extreme, 0x MSAA, DX12 45.2 45.9 47.7 52.1 45.9 40.5
Crysis 3, Very High, SMAA T2x 68.0 68.8 70.1 75.4 78.7 72.5
The Division, Ultra, SMAA 51.3 53.6 54.8 49.8 56.6 50.2
Far Cry Primal, Ultra, SMAA 54.7 57.1 58.7 65.1 65.6 56.2
Hitman, Ultra, SMAA, DX12 68.6 71.4 73.2 75.6 65.8 59.0
Rise of the Tomb Raider, Very High, High Textures, SMAA, DX12 64.1 65.4 66.0 66.6 75.1 69.7
The Witcher 3, Ultra, Post AA, No HairWorks 57.9 60.5 61.2 55.6 68.4 60.7

Tenendo conto del deficit computazionale, la RX 470 è un prodotto molto conveniente. In prima istanza intendevamo compararla con R9 380 e R7 370, ma tale confronto non le avrebbe reso giustizia. La versione MSI della RX 470 è perfettamente in grado di offrire prestazioni uguali alla versione da 4GB della RX 480 in diversi titoli testati, mentre nei restati il disavanzo prestazionale è solamente di 2-3fps.

Ma è il confronto con la proposta più in linea di Nvidia che appare ancor più interessante. È leggermente dietro rispetto alla GTX 970 in DX11, ma siamo lì. Inoltre, assistiamo nuovamente allo scenario già visto in precedenza con I titoli DX12 preferiti dall'architettura AMD. Hitman su RX 470, non solo batte la GTX 970, ma anche la nuova GTX 1060. In Ashes of the Singularity, invece, le prestazioni sono in linea con quelle offerte dalla GTX 1060, ma ad un prezzo minore di €70 .

Da notare che abbiamo eseguito nuovamente il benchmark di Rise of the Tomb Raider su tutte le schede in seguito al rilascio di un nuovo driver di AMD che prometteva un incremento di prestazioni fino al 10%. Tuttavia, i nostri test testimoniano un salto prestazionale di soli 3fps. Di fatto, Nvidia rimane saldamente avanti in questo test DX12.

A 1440p, la RX 470 inizia a perdere terreno, ma è possibile avere una buona esperienza di gioco a questa risoluzione, modificando qualche impostazione grafica. Le configurazioni messe su per offrire un'esperienza equivalente a quella dell console, spesso offrono il miglior compromesso tra qualità grafica e spesa.

2560x1440 (1440p) MSI RX 470 4GB RX 480 4GB RX 480 8GB R9 390 8GB GTX 1060 6GB GTX 970 4GB
Assassin's Creed Unity, Ultra High, FXAA 29.6 31.0 33.8 33.7 37.4 32.7
Ashes of the Singularity, Extreme, 0x MSAA, DX12 40.1 40.7 42.7 46.2 41.2 35.9
Crysis 3, Very High, SMAA T2x 41.3 41.8 43.1 48.7 47.7 43.8
The Division, Ultra, SMAA 37.2 38.1 39.0 37.8 39.9 36.1
Far Cry Primal, Ultra, SMAA 39.2 40.7 42.3 46.7 45.0 39.6
Hitman, Ultra, SMAA, DX12 50.0 52.2 55.0 56.8 48.1 41.5
Rise of the Tomb Raider, Very High, High Textures, SMAA, DX12 43.2 45.0 45.8 46.0 49.2 46.1
The Witcher 3, Ultra, Post AA, No HairWorks 41.9 43.5 45.3 42.9 48.2 31.9

La teoria che una scheda video più economica possa offrire buone prestazioni a 1440p sembra poco plausibile, ma la verità è che, con una saggia gestione delle impostazioni, tutti I modelli presi in esame qui possono offrire una buona esperienza di gioco - una situazione che abbiamo riscontrato anche quando abbiamo downclockato la RX 480 per testare lo scaling nella risoluzione delle specifiche di PlayStation Neo.

Come ci aspettavamo, con i carichi pesanti la RX 470 perde terreno nei confronti delle due RX 480, e pare inoltre che la ridotta banda di memoria causi problemi in alcuni titoli. Ma i risultati sembrano abbastanza affidabili, sebbene l'analisi del benchmark di Assassin's Creed Unity sembra mostrare i limiti del bandiwidth a questa risoluzione. Sia la 480 da 4GB che la 470 mostrano stuttering che non abbiamo riscontrato in nessun'altra scheda - neanche nella GTX 970 - anche se analizzando il gameplay effettivo, curiosamente tale effetto svanisce.

Guardando i listini nordamericani, la RX 470 è venduta ad un prezzo del 10% inferiore rispetto alla RX 480, perdendo un quantitativo di prestazioni della stessa percentuale grosso modo, un buon affare. Non si può dire lo stesso però per i nostri mercati, dove tale differenza di prezzi non si applica.

oc
Il modello MSI è capace di un buon overclock grazie alla sua circuteria rivista ed al suo sistema di raffreddamento, cosa che ci ha permesso di portare la RX 470 al livello di prestazioni della RX 480 e persino di superarlo in alcune situazioni.
1920x1080 (1080p) MSI RX 470 4GB MSI RX 470 4GB OC RX 480 4GB RX 480 8GB
Assassin's Creed Unity, Ultra High, FXAA 48.8 52.8 50.4 50.8
Ashes of the Singularity, Extreme, 0x MSAA, DX12 45.2 48.6 45.9 47.7
Crysis 3, Very High, SMAA T2x 68.0 72.3 68.8 70.1
The Division, Ultra, SMAA 51.3 54.9 53.6 54.8
Far Cry Primal, Ultra, SMAA 54.7 58.5 57.1 58.7
Hitman, Ultra, SMAA, DX12 68.6 73.9 71.4 73.2
Rise of the Tomb Raider, Very High, High Textures, SMAA, DX12 64.1 68.0 65.4 66.0
The Witcher 3, Ultra, Post AA, No HairWorks 57.9 61.8 60.5 61.2

Passando ad analizzare consumi e potenzialità di overclock, è lecito dire che non abbiamo avuto grandi soddisfazioni dalla RX 480 reference che AMD ci ha fornito per la recensione. Siamo stati in grado di innalzare la frequenza del core del 3-4% , ma il conseguente incremento di temperatura è stato allarmante. Con il design operato da MSI, abbiamo goduto di diversi benefici invece: l'alimentazione ausiliaria a 8-pin ha permesso di incrementare ulteriormente il clock del core (già overclockato di fabbrica), e l'efficiente sistema di raffreddamento ha permesso di gestire il maggiore calore generato senza che le ventole diventassero rumorose.

Con il modello MSI e l'app di AMD WattMan siamo stati in grado di aumentare il clock del core del 9%, pari ad una frequenza di 1360MHz, ma siamo stati in grado di aumentare il bandwidth della memoria solamente da 6.6gbps a 6.8gbps. Il risultato è che la RX 470 può arrivare in overclock ai livelli della RX 480 reference, persino del modello da 8GB con il suo bandwidth maggiore, e talvolta anche oltre, pagando però con un consumo di corrente nettamente maggiore, anche del modello di punta.

Ma la stiamoveramente spingendo, e abbassare il clock del core di una manciata di MHz (fino a 1320MHz) non impatterà significativamente sulle prestazioni, ma renderà la situazione più gestibile dalla scheda. Abbiamo eseguito nuovamente i benchmark a 1080 e potete vedere gli incrementi di frame-rate qui sotto - siamo nell'ordine del +7% , e sospettiamo che gran parte dei motivi per cui non raggiungiamo le nostre aspettative siano dovuti all'overclock di fabbrica.

crysis
Questa scena di Crysis 3 è facilmente ripetibile e mette sotto pesante sforzo la GPU - un buon test per la stabilità dell'overclock e per il consumo di corrente di picco.
MSI RX 470 MSI RX 470 OC RX 480 RX 480 OC GTX 970 GTX 970 OC GTX 1060 GTX 1060 OC
Peak System Power Draw 283W 354W 271W 315W 295W 308W 230W 248W

AMD Radeon RX 470 - il verdetto del Digital Foundry

Siamo rimasti lecitamente sorpresi dalla velocità della RX 470, e da quanto le sue prestazioni siano vicine a quelle del modello di punta dell'architettura Polaris, la RX 480. Forse ce lo saremmo dovuti aspettare, tenendo conto delle leggere differenze che intercorrevano tra le schede dalla scorsa generazione, la R9 380 e la 380X, a frequenze reference. Ma al di là di questo, ci troviamo di fronte ad un'altra buona proposta di AMD per il settore mainstream.

Dal punto di vista del rapporto prezzo-prestazioni, è un buon affare per i consumatori nordamericani almeno - è più economica del modello da 4GB della RX 480, ed il disavanzo prestazionale nei suoi confronti non è così marcato. Ma i prezzi a cui si trova in UK, ed in generale anche in Europa, non sono convenienti quanto quelli nordamericani, visto che si trova spesso allo stesso prezzo della più performante RX 480 da 4GB (almeno finché le scorte non si esauriranno).

A prescindere da ciò, il rendimento nel mondo reale delle due schede è molto simile, e sicuramente il mercato offrirà una maggior varietà di soluzioni basate sulla GPU RX 470. La soluzione MSI offre ulteriori plusvalori: si overclocka meglio, il core sale a frequenze più alte, ed il livello di rumorosità rimane a livelli più che accettabili.

In un nostro recente articolo abbiamo affermato che, sebbene la RX 480 da 8GB rappresenti un valido avversario per la GTX 1060, la versione da 4GB rappresentava tuttavia una categoria a parte. Adesso tale affermazione non è più altrettanto valida, visto che la RX 470 è una soluzione performante, e abbastanza conveniente da considerare.

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (13)

Riguardo l'autore

Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (13)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza