Nintendo 3DS

Tutta la verità in 3D... e senza occhiali!

E così, alla fine il fatidico giorno è giunto. Quello in cui tutti (o quasi, visto che si parla già di penuria di scorte) potranno mettere le mani sulla nuova generazione portatile di Nintendo, quella che cambierà tutto ancora una volta.

Quest'ultima frase assomiglia molto allo slogan con cui Apple ha lanciato il suo iPhone 4 e in effetti ho sempre pensato che le due compagnie condividessero un pensiero comune. Entrambe sono da sempre innovatrici, non sbirciano la concorrenza ma la precedono, vanno avanti per la loro strada anche quando tutti sono convinti che il passo falso sia dietro l'angolo e soprattutto... negli ultimi anni non hanno mai sbagliato un colpo.

Ma non perdiamoci in chiacchiere e veniamo a noi, anzi, a loro, i 3DS. Vale la pena spendere quasi 260 euro e mandare in pensione il nostro Lite, DSi o XL? Quando Nintendo annunciò il prezzo della console in molti ne rimasero scandalizzati. Esso supera quasi del 50% (inflazione esclusa) quello con cui venne lanciato il primo DS e attualmente è addirittura pari o superiore a quello delle tre console casalinghe in commercio.

1
Il tasto Home permette di mettere in pausa un programma o un gioco per tornare alla schermata principale.

Dopo averlo testato a fondo in questi giorni pre-lancio posso dirvi che gran parte delle paure che mi avevano attanagliato nei mesi scorsi sono scomparse. Vedendolo in fotografia o da lontano avevo davvero l'impressione che la console fosse troppo "giocattolosa", che i materiali usati per costruirla fossero economici, e invece quando l'ho presa in mano per la prima volta il senso di solidità è stato immediato.

Essendo leggermente più piccola ma al tempo stesso più "spessa" e pesante del DSi, l'impressione che ne ho ricavato è di ritrovarmi in mano un piccolo mattoncino ricolmo di tecnologia.

L'effetto metallico della scocca è molto piacevole e risalta maggiormente nel colore Aqua Blue rispetto al Cosmo Black. Apro una breve parentesi proprio a proposito dei colori: Nintendo presentò la prima volta il 3DS mostrandolo in svariate tonalità, che comprendevano anche un sublime rosso scuro, un brillante arancione e un ardito viola prugna... perché quindi lanciarlo solo e unicamente in due colori? Ok, fine dello sfogo, possiamo proseguire.

2
Lo stilus di serie è telescopico ma ancora un po' troppo corto per i giocatori dotati di mani particolarmente grandi.

La prima cosa che salta agli occhi della nuova console sono le due fotocamere poste sulla parte frontale, che servono per scattare immagini in 3D. Queste possono poi essere utilizzate per puro divertimento (gli scatti si possono modificare con un semplice programma che permette di aggiungere effetti e scritte) o anche in alcuni dei mini-giochi caricati nella console.

Il pennino è posto dietro lo schermo, a fianco dello slot per le cartucce, ed è ben ancorato al corpo principale della console. Stavolta Nintendo ha fatto le cose per bene e lo stilus in dotazione è di quelli metallici e telescopici, anche se la sua lunghezza non è eccelsa. Chi ha delle mani particolarmente grandi potrebbe rimpiangere il "pennone" incluso nella confezione dell'XL.

Sempre vicino allo slot delle cartucce è posto l'aggancio per il caricabatterie, ovviamente incluso nella confezione. Mi avrebbe fatto piacere da parte di Nintendo la possibilità di utilizzare almeno parte degli accessori dei DS precedenti ma, a parte i giochi, questo non sembra sia possibile quindi una piccola tiratina d'orecchi è d'obbligo.

Proseguendo nel discorso "dotazione di serie", nella confezione sono inclusi gli immancabili 172 manuali d'istruzioni (stavolta è stata inclusa anche la lingua Klingon nel caso qualche acquirente venga dallo spazio), la basetta carica-batterie, alcuni punti bonus per il Club Nintendo e le famigerate carte per la Realtà Aumentata.

Vai ai commenti (23)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (23)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza