Eurogamer Awards 2020: i migliori giochi dell'anno per voi lettori - articolo

Dopo una lunga selezione e diversi sondaggi, ecco a voi il vostro verdetto!

Questo 2020 è stato un anno che ricorderemo sicuramente. Anche per il rapporto particolarmente stretto che molti di noi hanno avuto con i videogiochi: lo strumento ideale per passare una quarantena cercando per un attimo di scordarsi dei problemi esterni. Un anno che ci ha anche regalato perle videoludiche di cui difficilmente ci dimenticheremo.

Ed ecco quindi che ora è giunto il momento di tirare le somme. Dopo avervi fatto selezionare per genere i migliori giochi dell'anno e aver fatto diversi sondaggi tra il sito e la nostra pagina Facebook, ora possiamo incidere sulla pietra il vostro verdetto.

Iniziamo con i migliori giochi dell'anno divisi per genere, anche se sempre più spesso è difficile inserire alcuni titoli all'interno di categorie ermetiche. E non è infatti un caso che diversi giochi si potessero votare in generi differenti.

Miglior action-adventure del 2020

Iniziamo con una categoria sempre più amata e in voga: gli action-adventure che quest'anno ci hanno regalato davvero tante gioie. Quello però più amato da voi in assoluto, che ha stracciato la concorrenza ottenendo il 57,2% delle preferenze è ovviamente The Last of Us Part II. A prescindere dal dibattito sulle scelte narrative riguardo certi personaggi, l'ultima opera di Naughty Dog ha toccato corde emotive che difficilmente sentiamo vibrare giocando, facendoci vivere momenti estremamente forti, durante i quali si faceva fatica a tenere in mano il controller.

1

Al secondo posto troviamo l'amatissimo Ghost of Tsushima che ha racimolato il 33,1% delle preferenze, grazie alle sue incredibili atmosfere e alla sua accurata ricostruzione di un Giappone feudale che ha addirittura ammaliato anche gli stessi giapponesi. Un'ambientazione che da anni i giocatori chiedevano a gran voce a Ubisoft per la sua serie Assassin's Creed.

Il terza posizione, ma con diversi voti di scarto, troviamo infine Death Stranding: l'ultima grande fatica di Hideo Kojima che è riuscito come mai prima d'ora a dividere i giocatori in due schieramenti contrapposti e totalmente polarizzati.

Miglior gioco di ruolo del 2020

Sempre più spesso i generi d'azione e quello dei giochi di ruolo si stanno fondendo assieme: i primi acquisiscono caratteristiche tipiche dei GdR, mentre i secondi, per conquistare il mercato, sono alla costante ricerca di contaminazioni con meccaniche dinamiche appetibili al grande pubblico.

Cyberpunk 2077, che si aggiudica il primo posto con il 35,3% di preferenze, è proprio l'esempio lampante di questa veloce e inesorabile trasformazione: un gioco di ruolo con meccaniche ruolistiche importanti ma contaminate in modo prepotente dal genere shooter.

2

Un po' più sotto in classifica troviamo due graditissimi ritorni dal Sol Levante, che si meritano il secondo posto a pari merito con il 24,5% delle preferenze: Final Fantasy VII Remake, che attendevamo ormai da diversi anni e Persona 5 Royal, che quest'anno più che mai ha potuto conquistare i cuori di noi italiani grazie alla localizzazione.

Miglior gioco competitivo del 2020

La battaglia tra i giochi multiplayer competitivi quest'anno è stata particolarmente combattuta, ma a troneggiare è senza dubbio il nuovo battle royale di casa Activision: Call of Duty Warzone conquista il primo posto con il 31,4% delle preferenze.

3

Seguono l'amatissimo titolo di quest'estate Fall Guys: Ultimate Knockout scelto dal 23,1% di voi e, un po' inaspettatamente, F1 2020 dal 17,4% dei piloti che leggono le pagine di Eurogamer.

Miglior gioco sportivo-simulativo del 2020

Quest'anno non c'è stata partita. Il gioco-non-gioco Microsoft Flight Simulator ha sbaragliato la concorrenza ottenendo il 51,7% dei voti e schiacciando F1 2020 e FIFA 21 che sono riusciti a racimolare rispettivamente solo il 14,2% e il 10,8% delle preferenze.

4

Difficile comunque non comprendere per quale motivo Microsoft Flight Simulator svetti in questo modo in classifica: è sufficiente perdersi nelle stupende foto e pensare che tutto il pianeta sia stato riprodotto fedelmente grazie alle immagini satellitari e che il meteo sia dinamico e sincronizzato con le condizioni metereologiche reali.

Miglior sparatutto in prima persona del 2020

Anche per quanto riguarda il miglior FPS dell'anno la battaglia è stata breve: DOOM Eternal ha conquistato il 57,6% di voi. Sicuramente perché id Software ha ormai scoperto la formula vincente per creare degli sparatutto incredibilmente adatti agli storici amanti del genere, ma al tempo stesso proiettati verso il futuro. Forse anche in parte perché la concorrenza quest'anno è stata davvero risibile: gli anni degli sparatutto prodotti a tutto spiano è ormai giunta al termine.

5

Discorso un po' diverso per il secondo in classifica: Half-Life Alyx, che ha ottenuto solo il 21,2% delle preferenze pur essendo uno dei più innovativi e potenti giochi dell'anno. È facile però comprendere che un titolo sviluppato esclusivamente per la VR su PC (una nicchia della nicchia, considerando la potenza necessaria per giocarlo) non possa riscuotere tanto successo in un sondaggio, se messo a confronto con un ottimo titolo multipiattaforma.

Un po' più indietro, al terzo posto troviamo invece Call of Duty: Black Ops Cold War con appena il 12,1% delle preferenze.

Miglior gioco strategico o gestionale-simulativo del 2020

In questo caso abbiamo dovuto creare una macro categoria frankensteiniana per evitare di dover inserire due generi separati ma con pochissimi giochi in nomination al loro interno. Anche in questo caso la lotta però è stata veloce e brutale, perché Animal Crossing: New Horizons (un gioco che avrebbe meritato una categoria a sé stante) ha conquistato la prima posizione con il 42,7% delle preferenze.

6

Seguono poi titoli diametralmente diversi: al secondo posto Desperados 3 con il 15,4% dei voti e al terzo posto a pari merito con il 14,5% dei voti Gears Tactics e Football Manager 2021.

Miglior platform del 2020

Anche il genere dei platform negli ultimi anni ha subito una drastica riduzione e non stupisce che una perla come Ori and the Will of the Wisps abbia facilmente conquistato la prima posizione con il 44,7% delle preferenze, seguito da Crash Bandicoot 4: It's About Time con la metà dei voti e infine Astro's Playroom, un titolo apprezzatissimo da chi l'ha giocato ma che purtroppo poche persone hanno ancora avuto modo di provare, visto che si tratta di un'esclusiva pre-installata su PS5.

7

Gioco dell'anno 2020

Per decretare il gioco dell'anno, invece, vi abbiamo prima chiesto di fare una selezione tramite sondaggio qui sul sito e successivamente abbiamo fatto delle votazioni sulla nostra pagina Facebook.

Al terzo posto troviamo Ghost of Tsushima, che ha lottato fino alla fine con Doom Eternal. Qui la votazione su Facebook.

Al secondo posto, invece, Cyberpunk 2077, che a dispetto di tutte le critiche degli ultimi giorni ha ricevuto davvero tantissimi consensi da parte vostra. Ma al primo posto, con oltre il doppio dei voti rispetto al titolo di CD Projekt RED, troviamo come previsto The Last of Us Part II (che per dovere di cronaca ha anche stravinto con il 70,8% delle preferenze nella categoria di survival horror dell'anno). Qui la votazione su Facebook

Cosa ne pensate di questi vostri verdetti? Vi ritenete soddisfatti dei risultati o pensate che qualche gioco avrebbe meritato più visibilità? Ma soprattutto, siete pronti per il 2021 videoludico?

Vai ai commenti (65)

Riguardo l'autore

Pier Giorgio Liprino

Pier Giorgio Liprino

Redattore

Per far felice Pier Giorgio basta parlargli di politica, scienza e videogiochi. A questi ultimi s' avvicinato da bambino giocando ad Age of Empires 2 e da allora rimasto un appassionato PC gamer, con uno sguardo attento alle console.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (65)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza