E3 2021: Il punto su Nintendo

Nel segno della tradizione o delle sorprese?

In quest'ultimo anno Nintendo è stata piuttosto avara in termini di comunicazione ufficiali. A farla da padroni sono come sempre i rumor, tra i quali ultimamente svetta quello riguardante una versione Pro di Switch. È una situazione simile a quella del calcio d'estate: in mancanza di partite ufficiali il pubblico dovrà pure nutrirsi di qualcosa, giusto?

I fan della grande N, tuttavia, non hanno dimenticato quanti e quali giochi annunciati ormai da troppo tempo sono immersi in un oleoso limbo da cui (per ora) non sembra esserci uscita. Siamo in molti ad augurarci che l'ormai tradizionale accoppiata Direct + Threehouse scelta per l'E3 2021 possa portare un po' di luce nelle tenebre.

Per ora l'unica cosa certa è che l'evento Direct partirà martedì 15 Giugno alle 18.00 e durerà all'incirca 40 minuti, focalizzati in gran parte sui giochi Switch in uscita nel 2021. Seguiranno tre ore di Nintendo Treehouse Live farcite di interviste agli sviluppatori e ovviamente streaming di gameplay dei titoli annunciati commentato dal team di NoA. Ma quali saranno questi titoli annunciati?

Nintendo_1
Quanto ci mancano gli impacciati interventi di Miyamoto sul palco delle conferenze Nintendo dei passati E3... sniff....

Se dovessimo parlare in termini di potenzialità l'E3 Nintendo di quest'anno potrebbe essere il più esplosivo di sempre, ma conoscendo i nostri polli preferiamo rimanere sorpresi e non delusi.

Partiamo dai "papabili probabili", ovvero quei giochi che ci aspettiamo assolutamente di vedere. Il sogno bagnato in questa categoria è ovviamente The Legend of Zelda: Breath Of The Wild 2, la cui uscita però è lontana come minimo un anno e mezzo. Ma ci accontenteremmo anche di vederlo in forma di trailer!

Nonostante una data d'uscita ancora lontana, ci aspettiamo anche qualche novità per Project Triangle, il cui piccolo assaggio rilasciato qualche tempo fa non ha fatto altro che aumentare il nostro appetito. Splatoon 3 è un'altra "belva da palco" dalla quale non vediamo l'ora di farci dare un altro morso.

Il recente leak di dettagli riguardanti Shin Megami Tensei 5 (inclusa la data di uscita, 11 Novembre 2021) fanno pensare ad uno spazio abbastanza corposo dedicato al gioco Atlus. Anche l'eterno Super Smash Bros. Ultimate dovrebbe farsi vedere, magari con l'ormai tradizionale annuncio di qualche nuovo combattente. Diamo infine per scontato un trenino di trailer finale per i giochi di imminente pubblicazione: Mario Golf: Super Rush a Monster Hunter Stories 2, Zelda Skyward Sword HD e No More Heroes 3.

Nintendo potrebbe anche annunciare nuovi dettagli sui futuri giochi dei Pokémon, Diamante Lucente/Perla Splendente e Leggende: Arceus, ma non lo diamo per scontato in quanto di solito ama dedicare a queste serie degli eventi a parte. Magari qualche dettaglio potrebbe arrivare dalle chiacchierate del Treehouse Live. Esplorando il territorio delle possibilità, da giorni circolano rumor sul possibile annuncio di un nuovo Mario Kart che riteniamo abbastanza plausibile in quanto il meraviglioso ottavo capitolo uscì su Wii U ben sette anni fa, per riaffacciarsi su Switch in versione Deluxe al lancio della console.

Quattro anni sembrano più che sufficienti per mostrare qualcosa di sostanzioso, l'interrogativo che ci facciamo però è un altro: come riusciranno a migliorare un gioco di kart praticamente perfetto e sovrabbondante? Altra voce di corridoio parla di un nuovo Donkey Kong, la schiera di fan del gorillone è nutrita e la riedizione di Tropical Freeze è riuscita solo parzialmente a placare la loro fame.

Da tempo ci chiediamo poi su cosa sia al lavoro il team italiano di Ubisoft, acclamato in tutto il mondo per l'eccellente Mario + Rabbids Kingdom Battle, il cui sequel potrebbe essere annunciato proprio tra qualche giorno. A proposito di collaborazioni, potrebbe rinnovarsi anche quella con Sega per un nuovo gioco di Sonic, forse non esclusivo per Nintendo Switch ma assai probabile viste le ultime strizzatine d'occhio della grande S.

Nintendo dal canto suo potrebbe anche aver scelto il "palco" dell'E3 per dare finalmente il via ai festeggiamenti per l'Anniversario di Zelda, che finora sono stati decisamente scarsi. Qualche iniziativa simile a quelle intraprese per Mario non ci dispiacerebbe, magari un'accoppiata Wind Waker + Twilight Princess HD su Switch, possibilmente seguita da un nuovo Game & Watch.

Addentriamoci infine nella categoria dei sogni proibiti, quei giochi che se facessero la loro apparizione al Direct farebbero vibrare i pilastri del cielo... con buona pace di Jack Burton. In questo cassetto non può non rientrare il martoriato Metroid Prime 4. Il logo (solo quello) venne mostrato nel 2017 ma due anni dopo Nintendo annunciò il passaggio del gioco nelle mani di Retro Studios.

Per carità, buonissime mani ma da allora sul progetto è piombato un silenzio assordante che deve essere rotto in un modo o nell'altro... con il vociferato nuovo capitolo 2D o quantomeno con la desideratissima Metroid Prime Trilogy HD! Discorso molto simile per Bayonetta 3, purtroppo. Nonostante le continue rassicurazioni di Platinum Games i fan della strega vestita in latex iniziano a temere il peggio. Non pretendiamo date d'uscita ma per entrambi i giochi basterebbe un piccolo trailer per rassicurarci un po'.

Tornando sul discorso remake, non ci dispiacerebbe rivedere alcuni titoli delle passate epoche Nintendo. In cima alla nostra personale lista dei desideri c'è Project Zero: Maiden of the Black Water, uno dei capitoli più belli e snobbati della serie (anche a causa di una sciagurata distribuzione europea), ma anche rivedere il divertentissimo Viewtiful Joe non ci dispiacerebbe affatto.

Vogliamo spingerci anche un po' più in là? Visto il successo di prodotti come Mario Kart Live: Home Circuit, ma soprattutto di Ring Fit Adventure, non è del tutto escluso che Nintendo voglia annunciare qualche altro gadget tecnologico, magari indirizzato verso il mercato natalizio per ora abbastanza sguarnito.

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (6)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza