Xbox alla Gamescom 2021: poche sorprese, un grandissimo assente

Ripercorriamo i più importanti annunci dell'evento Xbox alla Gamescom 2021.

C'è un motivo ben chiaro se spesso gli atleti si ritirano proprio all'apice della loro carriera sportiva. Nulla di quello che raggiungeranno in seguito potrà eguagliare i successi appena ottenuti, e piuttosto che rendersi protagonisti di un lento declino, preferiscono non deludere qualsiasi genere di attesa ritirandosi da ogni genere di competizione.

Microsoft, com'è naturale, non poteva chiudere baracca e burattini qualche minuto dopo il grandioso evento dell'E3 2021 che ha fatto luce sul radioso futuro che l'ecosistema Xbox ha davanti a sé, ed era per certi versi prevedibile, se non scontato, che alla Gamescom 2021 la grande M avrebbe in ogni caso deluso le aspettative di una platea che ora, come mai prima d'ora, ha moltissimo interesse nell'approfondire quello che Phil Spencer e i suoi colleghi hanno loro da proporre.

Lo sapevamo, Aaron Greenberg aveva chiarito con grande anticipo che l'evento di ieri sarebbe stato dedicato ai soli videogiochi in uscita entro il 2021, quindi nessuno poteva immaginare in buona fede di ricevere aggiornamenti su titoli come Avowed, Fable, Hellblade 2 e Project Dark. Ma caspita, si trattava della conferenza Microsoft alla Gamescom 2021, il secondo o terzo appuntamento più importante dell'anno, quindi sperare in una conferenza vivace e con qualche sorpresa era del tutto lecito. E perché no, perché Halo Infinite non sarebbe dovuto salire sul quel dannato palco, mostrando finalmente tutti i progressi raggiunti dalla campagna single player a distanza di un anno?

Sfortunatamente per chi ha seguito tutti i 90 minuti dello showcase, l'evento di questa sera è stato purtroppo terribilmente simile allo streaming B che Microsoft organizzò come seguito della sua presentazione all'E3, uno spazio dedicato agli ormai tantissimi studi first party che nella calma e nella serenità del post fiera, poterono parlare per diversi minuti ciascuno dei rispettivi videogiochi in sviluppo. Ci sono stati frangenti di puro entusiasmo e intenso interesse, ma un minutaggio davvero importante è stato concesso agli aggiornamenti relativi a videogiochi un po' datati come State of Decay 2 e Wasteland 3, che hanno spezzato del tutto il ritmo della conferenza.

Conferenza che almeno inizialmente, era peraltro partita davvero col botto. Dying Light 2 ha aperto l'evento con un nuovo e interessante trailer di gameplay che si è concentrato su elementi come il parkour e il combattimento, mostrando alcune delle tantissime nuove mosse che questo seguito metterà a disposizione dei giocatori.

A seguire, è arrivato il turno del primo approfondimento talk che ha coinvolto gli sviluppatori di Microsoft Flight Simulator, freschi dell'arrivo del gioco su Xbox Series S|X a luglio. Jorg Neumann, director di questo nuovo capitolo, ha parlato dell'imminente World Update VI dedicato alla Germania, e annunciato l'arrivo di un nuovo aereo molto famoso nel paese teutonico, il Junkers JU-52.

Dopo aver volato nei cieli di Microsoft Flight Simulator, la diretta ha preso la svolta del Game Pass, mostrando uno showreel di alcuni videogiochi indipendenti della collana Humble Games in arrivo nel catalogo del servizio al day one. Tra i più interessanti, vi segnaliamo Midnight Fight Express, Unpacking, Next Space Rebels e Signalis.

Un altro indie di Humble Games è Into the Pit, un tetro FPS roguelite che si è preso qualche minuto della conferenza per mostrarsi agli occhi del pubblico con un trailer che ha saputo dipingere benissimo le cupe atmosfere di questo intenso shooter. Sviluppato da una sola persona, il gioco uscirà il prossimo 19 ottobre e sarà incluso al lancio nel Game Pass.

Lo spazio dedicato agli indie di Humble Games è stato seguito da una parentesi tutta incentrata su Age of Empires 4, durante la quale il director dell'atteso strategico Adam Isgreen ha svelato in anteprima uno dei micro-documentari che saranno inseriti di tanto in tanto per dare al giocatore qualche informazione e curiosità in più sulla vita del medioevo. La clip ha riguardato il trabucco, uno dei capolavori ingegneristici dell'epoca, e si è conclusa con la conferma della data d'uscita del gioco fissata al 28 ottobre 2021.

Uno degli annunci forse più importanti dell'intera serata è arrivato quasi sotto traccia, e riguarda l'atteso arrivo di xCloud su Xbox One e Xbox Series S|X. Da quest'autunno, i videogiochi per console di nuova generazione (oltre a tutti quelli presenti nel catalogo del Game Pass) potranno essere riprodotti al massimo della loro qualità anche su Xbox One grazie allo streaming, e attraverso il servizio di Microsoft potremo ad esempio avviare un gioco su Series S o Series X via xCloud mentre magari è ancora in procinto di essere scaricato dal marketplace.

Un passo avanti considerevole per il servizio, che permetterà a chi non è ancora riuscito ad accaparrarsi una Xbox di nuova generazione di continuare a giocare con gli amici a qualsiasi titolo del catalogo. Basta un invito, un paio di click, e si è già in compagnia dei propri compagni senza la necessità di dover scaricare alcun software dalla rete.

Anche Wasteland 3 è stato tra i protagonisti della diretta, con un trailer che ha presentato il secondo DLC del gioco, Cult of the Holy Detonation. Il game director David Rogers ha potuto illustrare agli spettatori tutte le novità dell'espansione attraverso un talk durato diversi minuti, durante i quali sono state trasmesse tantissime sequenze di gameplay del nuovo DLC.

Si è poi tornati a parlare di indie, con la fugace apparizione di Stray Blade, un action RPG sviluppato da Point Blank Games e pubblicato da 505 Games in cui vestiremo i panni di un avventuriero impegnato in una perigliosa missione. Il gioco è previsto per il 2022 e si è mostrato con un trailer di gameplay colmo di azione, che ha messo in luce tutti i pregi di un'esperienza focalizzata su combattimento ed esplorazione.

Per tutti gli amanti del genere dei grand strategy, sarà importante sapere che il capolavoro di Paradox, Crusader Kings 3, è in arrivo su Xbox in un adattamento che non si limiterà a clonare il gioco per portarlo su console. Questo profondo strategico arriverà infatti su Xbox One e Xbox Series S|X con un'interfaccia e un sistema di controllo totalmente rivisitati, per essere completamente fruibile anche senza mouse e tastiera. Anche se il gioco al momento non ha una data d'uscita su console, è confermato che sarà incluso al lancio nel Game Pass.

A seguire, The Gunk è tornato a solcare il palcoscenico di un evento Xbox con un breve trailer di gameplay che non è stato però in grado di approfondire a dovere il gameplay del gioco dagli autori di Steamworld. The Gunk è previsto per dicembre del 2021, ed è sicuramente uno degli indie in arrivo su Xbox da tenere sotto stretta osservazione.

Prima di scivolare verso la chiusura, lo show si è preso un breve istante per presentare al mondo uno splendido Controller Xbox a tema Forza Horizon 5, il racing game di Playground Games a cui è stata riservata l'ultima parte della conferenza. Dai colori sgargianti e con una scocca trasparente, il controller è già disponibile per il preorder, e sarà il compagno perfetto per esplorare i quattro angoli del Messico quando il gioco uscirà il prossimo 9 novembre.

Come vi avevamo anticipato, Forza Horizon 5 è stato forse l'unico, grande protagonista di un evento che ha raggiunto il suo picco proprio nella parte a lui dedicata. Playground Games è arrivata sul palco con un trailer di gameplay di ben 8 minuti, che ritrae le fasi iniziali del gioco e che è stato al centro della nostra anteprima [https://www.eurogamer.it/articles/2021-08-24-forza-horizon-5-anteprima] che potete trovare sul sito.

Il trailer mostra il "first boot" di Forza Horizon 5, una sequenza iniziale che porterà i giocatori alla guida delle più belle auto del festival nei diversi biomi che caratterizzano il Messico, e ha inoltre svelato quali saranno le auto di copertina di questo quinto capitolo: la Mercedes-AMG One e la Ford Bronco.

La batteria di studi in mano a Microsoft è davvero impressionante, e per certi aspetti era giusto dare a tutti la possibilità di apparire durante un evento che per sua stessa natura è di secondo piano rispetto all'E3 di due mesi fa. Nonostante ciò, la Gamescom rimane in ogni caso una delle fiere più importanti dell'anno, e al netto degli ultimi, avvincenti minuti, lo showcase tenuto da Microsoft si è di frequente perso in tante chiacchiere su videogiochi che potevano avere il loro spazio dedicato in altre sedi.

Malgrado ciò, la cosa che forse è più difficile da digerire è che ancora una volta Halo Infinite abbia saltato l'appello di un evento Microsoft. Il nuovo capitolo della saga di Master Chief non ha ancora una data d'uscita, e nonostante il multiplayer si sia mostrato in grande spolvero nel recentissimo test tecnico, non c'è ancora l'ombra di un nuovo trailer di gameplay relativo alla campagna del gioco. A questo punto, i sospetti su di un suo eventuale rinvio cominciano a diventare pericolosamente concreti.

Vai ai commenti (28)

Riguardo l'autore

Gianluca Musso

Gianluca Musso

Redattore

Si è appassionato ai videogiochi grazie al capolavoro Monkey Island, oggi massacra NPC nei GDR Bethesda. Qualcosa dev'essere andato storto!

Contenuti correlati o recenti

Xbox starebbe preparando un'altra grande acquisizione come quella di Bethesda

Alcune indiscrezioni suggeriscono una grande acquisizione in casa Xbox.

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

Xbox: primi dettagli per i misteriosi videogiochi esclusivi 'Cobalt' e 'Indus'?

Spuntano dettagli interessanti sui giochi Xbox Game Studios dal database NVIDIA.

PS5 il nuovo modello CFI-1100 testato da Digital Foundry: è peggiore e scalda di più?

Finalmente abbiamo il verdetto sul nuovo modello di PlayStation 5.

Articoli correlati...

Commenti (28)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza