Hotshot Racing e Inertial Drift: la seconda giovinezza dei giochi di guida arcade - articolo

Si sgomma!

Penso che sia importante essere grati per ciò che si ha e in quanto fan dei giochi di guida posso affermare con una certa convinzione che raramente si è vissuto un periodo così florido. L'attuale crisi che ha visto i garage intorno ai circuiti di tutto il mondo chiudere i battenti ha posto i riflettori sulle simulazioni mentre i piloti si divertono nello spazio virtuale e ci mostrano che bella proposta sia attualmente disponibile: c'è iRacing, mai così solido nei suoi 12 anni di storia con rFactor 2 che finalmente sta prendendo forma come un degno rivale, il tutto mentre i giocatori console hanno recentemente avuto la possibilità di provare lo splendore dell'Assetto Corsa Competizione di Kunos Simulazioni. E guardando ancora oltre, su console c'è una marea di scelta con F1 che va di bene in meglio mentre i fan degli off road non si portano a casa solo Dirt Rally ma anche l'altrettanto eccellente serie di WRC. Che periodo straordinario in cui vivere.

"Ma!" già vi sento chiederlo, "e i giochi di guida arcade?" Beh cari amici abbiate pazienza e magari mettete da parte qualche euro perché stanno arrivando. E lo faranno molto, molto presto.

2
Con un ampio catalogo di auto da personalizzare c'è una buona dose di profondità da scovare in Hotshot Racing.

La prossima settimana è destinata a essere una delle più memorabili per il genere sin da quando Blur e Split/Second si scontrarono all'uscita (e poi fecero entrambi una brutta fine poco dopo ma ho speranza che questa volta non andrà così), con due dei migliori giochi di corsa arcade dell'ultimo decennio pronti al testa a testa. Hotshot Racing è il primo contendente, l'attesissimo titolo in salsa arcade dei primi anni 90 targato Lucky Mountain Games e in uscita il 10 settembre. Il giorno dopo uscirà il meno noto ma non per questo meno fantastico Inertial Drift sviluppato da Level 91 e Pqube, un gioco che trae ispirazione dai racer di fine anni 90 con più di una manciata di novità alla formula.

Non sono ancora nella situazione di poter esprimere un giudizio finale su nessuno dei due ma posso rivelarvi che ho già accumulato più di una dozzina di ore su entrambi, perso a fantasticare nel brivido di un genere che molti pensavano fosse ormai andato perduto. Il fascino di Hotshot Racing è tanto audace quanto la sua palette in purissimo stile Sega (un colorato omaggio a giochi come Scud Race e Virtua Racing) ma in ogni caso ha saputo stupirmi con la sua azione chiassosa che è più in linea con i giochi di guida arcade britannici che con i classici del Giappone. Il dettaglio qui è qualcosa di sublime, tutte quelle ore di gioco e sto ancora scovando delle chicche nascoste nello scenario. E poi il drifting, cosa più importante, trasmette la sensazione di perfezione. È un titolo capace di prenderti molto velocemente e ha sufficiente profondità per catturarti per ore e ore, esattamente quello che si desidera da un buon gioco di guida arcade.

1
Inertial Drift non è una gioia per gli occhi ai livelli di Hotshot Racing ma ha una tenebrosa estetica da fine anni 90 che adoro.

Inertial Drift è più difficile da inquadrare anche se a suo modo è altrettanto affascinante. In questo caso abbiamo, e sono piuttosto sicuro sia una prima volta, un gioco di guida twin-stick in cui muovi il volante con l'analogico sinistro mentre controlli l'angolatura del drift con il destro. Potrebbe suonare confuso (c'è il più breve tempo per abituarcisi, cosa che potete risolvere già dando un'occhiata alla demo gratuita su Steam) prima che tutto quadri sul serio e Inertial Drift si dimostri qualcosa di davvero speciale.

Ci sono chiari rimandi ai giochi di guida del passato qui. Vedrete più di un tocco di Ridge Racert Type 4 tra cui i ritmi martellanti della colonna sonora, eppure il tutto emerge come qualcosa di unico con un gioco sorprendentemente vasto costruito intorno alla meccanica centrale del drifting, una meccanica che è impegnativa ma sempre accogliente in un altro tratto positivo tipico di questo tipo di produzioni. È, in parole povere, assolutamente brillante e difficilmente potrei essere spinto a scegliere un preferito tra i due quando ci si ritroverà all'uscita la prossima settimana. Ed è il motivo per cui probabilmente non lo farò e semplicemente insisterò sull'investire in entrambi o quanto meno tenerli entrambi a mente in modo che la prossima volta che sentirete qualcuno parlare di un genere morto potrete dirigerli verso questi due splendidi esponenti.

Hotshot Racing e Inertial Drift sono in arrivo su PC, PS4 e Xbox One la prossima settimana.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Martin Robinson

Martin Robinson

Features and Reviews Editor

Martin is Eurogamer's features and reviews editor. He has a Gradius 2 arcade board and likes to play racing games with special boots and gloves on.

Contenuti correlati o recenti

RaccomandatoHotshot Racing - recensione

Gentlemen, (re)start your engines.

Xbox Series S è vera next-gen? Dirt 5 prova a dimostrarlo in un video gameplay

Vediamo insieme come gira il titolo di Codemasters sulla next-gen di Microsoft.

Rocket League free-to-play ha una data di lancio

E passerà in esclusiva su Epic Games Store.

Articoli correlati...

WRC 9 - recensione

Kylotonn Racing ci porta ad aggredire lo sterrato e la neve.

Fast & Furious Crossroads è 'il peggior gioco dell'anno'

Il titolo di Bandai Namco è stato ampiamente criticato nelle prime recensioni.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza