Uno dei temi più scottanti delle ultime settimane ha riguardato la querelle tra Activision e Infinity Ward. La lite tra il colosso americano del publishing e i due fondatori dello sviluppatore di Call of Duty e Modern Warfare, è un tema che ha coinvolto il mondo del videoludo a tutti i livelli, soprattutto visto che i due esuli West e Zampella hanno poi creato una casa di nome Respawn Entertainment che è passata subito sotto l’ala protettrice di Electronic Arts.

Al seguito di questo licenziamento che poi ha portato inevitabilmente a una contro causa di West e Zampella contro Activision stessa, è notizia di questo giorno lo stillicidio di ex dipendenti di Ifinity Ward che stanno rassegnando le dimissioni, molti dei quale per andare proprio in Repawn.

E così, mentre a ieri il computo dei partenti saliva a 25 e gli analisti si interrogavano se Modern Warfare 3 porterà ancora la firma di Infinity Ward o se quest’ultima verrà chiusa prima dell’arrivo del gioco sugli scaffali, è notizia di queste ore l’accordo di partnership esclusiva tra Bungie e Activision, con buona pace di tutti quegli analisti che pronosticavano un ribasso per le azioni della casa di Bobby Kotick.

Bungie e Activision hanno quindi annunciato oggi una partnership che li vedrà insieme per ben dieci anni. Stando ai termini dell’accordo, Activision avrà i diritti esclusivi di pubblicazione e distribuzione di tutti i giochi sviluppati da Bungie su una nuova proprietà intellettuale multipiattaforma, la quale rimane al momento top secret.

Bungie continuerà però a rimanere indipendente e a gestire in piena libertà le altre proprietà intellettuali di cui dispone. Immancabili ovviamente le dichiarazioni delle parti rispettivamente chiamate in causa: “Abbiamo deciso di diventare partner di Activision per il nostro prossimo franchise dopo aver considerato la loro esperienza nell’ambito del multipiattaforma e per la loro presenza sui mercati internazionali”, ha dichiarato il presidente di Bungie Harold Ryan. “Da quanto emerso negli ultimi nove mesi in cui abbiamo discusso i termini dell’accordo, abbiamo capito che Activision sarebbe stato il partner adatto per dare ai nostri fan la migliore esperienza di gioco possibile”.

“Bungie è uno dei principali protagonisti dell’industria, siamo estremamente soddisfatti di avere la possibilità di lavorare con loro per i prossimi dieci anni”, ha commentato Thomas Tipple, COO di Activision Blizzard. “Bungie ha sviluppato alcuni dei giochi più belli e di maggior successo, creando esperienze multiplayer uniche e fedeli community, e questa alleanza sottolinea la nostra volontà di collaborare con i migliori talenti di questa industria. La partnership con Bungie ci permetterà di estendere la nostra line-up e di rafforzare la nostra posizione nell’industria”.

Non ci resta che attendere ulteriori dettagli sul nuovo progetto in cantiere.

Riguardo l'autore

Dario Tomaselli

Dario Tomaselli

Redattore