Partnership tra Bungie e Activision.

Infinity Ward? Non è più un problema!

Uno dei temi più scottanti delle ultime settimane ha riguardato la querelle tra Activision e Infinity Ward. La lite tra il colosso americano del publishing e i due fondatori dello sviluppatore di Call of Duty e Modern Warfare, è un tema che ha coinvolto il mondo del videoludo a tutti i livelli, soprattutto visto che i due esuli West e Zampella hanno poi creato una casa di nome Respawn Entertainment che è passata subito sotto l’ala protettrice di Electronic Arts.

Al seguito di questo licenziamento che poi ha portato inevitabilmente a una contro causa di West e Zampella contro Activision stessa, è notizia di questo giorno lo stillicidio di ex dipendenti di Ifinity Ward che stanno rassegnando le dimissioni, molti dei quale per andare proprio in Repawn.

E così, mentre a ieri il computo dei partenti saliva a 25 e gli analisti si interrogavano se Modern Warfare 3 porterà ancora la firma di Infinity Ward o se quest’ultima verrà chiusa prima dell’arrivo del gioco sugli scaffali, è notizia di queste ore l’accordo di partnership esclusiva tra Bungie e Activision, con buona pace di tutti quegli analisti che pronosticavano un ribasso per le azioni della casa di Bobby Kotick.

Bungie e Activision hanno quindi annunciato oggi una partnership che li vedrà insieme per ben dieci anni. Stando ai termini dell’accordo, Activision avrà i diritti esclusivi di pubblicazione e distribuzione di tutti i giochi sviluppati da Bungie su una nuova proprietà intellettuale multipiattaforma, la quale rimane al momento top secret.

Bungie continuerà però a rimanere indipendente e a gestire in piena libertà le altre proprietà intellettuali di cui dispone. Immancabili ovviamente le dichiarazioni delle parti rispettivamente chiamate in causa: “Abbiamo deciso di diventare partner di Activision per il nostro prossimo franchise dopo aver considerato la loro esperienza nell’ambito del multipiattaforma e per la loro presenza sui mercati internazionali”, ha dichiarato il presidente di Bungie Harold Ryan. “Da quanto emerso negli ultimi nove mesi in cui abbiamo discusso i termini dell’accordo, abbiamo capito che Activision sarebbe stato il partner adatto per dare ai nostri fan la migliore esperienza di gioco possibile”.

“Bungie è uno dei principali protagonisti dell’industria, siamo estremamente soddisfatti di avere la possibilità di lavorare con loro per i prossimi dieci anni”, ha commentato Thomas Tipple, COO di Activision Blizzard. “Bungie ha sviluppato alcuni dei giochi più belli e di maggior successo, creando esperienze multiplayer uniche e fedeli community, e questa alleanza sottolinea la nostra volontà di collaborare con i migliori talenti di questa industria. La partnership con Bungie ci permetterà di estendere la nostra line-up e di rafforzare la nostra posizione nell’industria”.

Non ci resta che attendere ulteriori dettagli sul nuovo progetto in cantiere.

Vai ai commenti (28)

Riguardo l'autore

Dario Tomaselli

Dario Tomaselli

Redattore

Contenuti correlati o recenti

ArticoloGli inquietanti corridoi dei videogiochi - editoriale

Perché proviamo tanta ansia nei meandri di un corridoio di un videogioco? Il motivo è più complesso di quanto vi sareste aspettati.

FIFA 20 Ultimate Team (FUT 20) Web App disponibile: come accedere e sbloccare il mercato

AGGIORNAMENTO DELLE 19:00: La Web App è finalmente disponibile!

Articoli correlati...

Ghost Recon Breakpoin: Ubisoft svela le migliorie apportate in vista dell'open beta

Gli sviluppatori hanno ascoltato i feedback dei giocatori.

Razer Viper - recensione

Razer pensa ai mancini, e non solo.

Final Fantasy 7 e 8 Remastered Twin Pack Edition annunciato per Nintendo Switch

Due dei JRPG più amati di sempre in un unico pacchetto.

Borderlands su Nintendo Switch? Il direttore creativo di Gearbox non lo esclude

Un altra grande serie potrebbe arrivare sulla console ibrida della grande N.

Commenti (28)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza