Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Wizards Presents: uno sguardo al futuro di Dungeons & Dragons e Magic The Gathering

Il gioco di ruolo da tavolo più celebre al mondo e il gioco di carte collezionabili originale protagonisti di un evento ricco di sorprese.

Partecipare all'evento recentemente tenuto da Wizards of the Coast è stato come guardare in una sfera di cristallo, come dare un rapido sguardo a ciò che il futuro ha in serbo per due dei brand più amati e famosi dell'intera scuderia dell'editore statunitense: Dungeons & Dragons e Magic The Gathering.

Il primo, come ben saprete, è il più celebre gioco di ruolo da tavolo della storia, un'autentica icona della cultura pop che sta vivendo un periodo di assoluto splendore grazie al travolgente successo dell'ultima edizione dei manuali e, con ogni probabilità, alla spinta garantita dall'inclusione nel tessuto dell'intreccio narrativo di una delle Serie TV di maggior successo degli ultimi tempi: Stranger Things.

Il secondo, per certi versi ancora più famoso e con una community di appassionati se possibile ancora più nutrita, è Magic the Gathering, il gioco di carte collezionabli che ha dato inizio all'intero genere, ideato dal designer Richard Garfield ormai quasi trent'anni fa ma sempre in forma smagliante.

Su questi due autentici colossi del tabletop gaming, come dicevamo, si è concentrata la conferenza indetta da Wizards of the Coast, con il preciso obiettivo di svelare tutti i prodotti più interessanti in arrivo nel corso del 2023 e fornire agli utenti un primo, entusiasmante sguardo a ciò che potranno aspettarsi durante il prossimo anno. E potete crederci quando vi diciamo che di carne al fuoco ce n'è davvero tantissima.

MAGIC THE GATHERING: THE LORD OF THE RINGS - TALES OF THE MIDDLE-EARTH

Per il primo segmento della presentazione, Liz Stewart, Communication Managar per Magic The Gathering, ha svelato i primi dettagli su uno dei prodotti più attesi del mondo di MTG: il set Universes Beyond dedicato all'IP de 'Il Signore degli Anelli'.

Il crossover tra Magic the Gathering e l'universo de Il Signore degli Anelli è il primo annuncio di quest'edizione di Wizards Presents.

The Lord of the Rings – Tales of the Middle-Earth, proprio come tutti gli altri crossover del programma Universes Beyond, non sarà un'espansione legale in formato Standard, bensì solo in Modern e Legacy, ma porterà con sé carte dedicate a tutti i personaggi più emblematici dell'universo narrativo creato da J.R.R.Tolkien come Frodo, Aragorn, Gandalf e gli altri membri della Compagnia dell'Anello o, anche, il minaccioso e possente Balrog.

L'attesissimo set, completamente draftabile, è in arrivo nel terzo trimestre del prossimo anno e includerà anche 18 carte full-art e borderless che andranno a comporre un'intensa scena di guerra proveniente direttamente dalla Battaglia dei Campi del Pelennor, il più grande conflitto della Guerra dell'Anello di Minas Tirith. Non è ancora chiaro se arriveranno anche dei mazzi Commander a tema mentre sembra siano confermate delle speciali edizioni di Secret Lair (confezioni in edizione limitata di carte tematiche, ndR) dedicate alla Terra di Mezzo.

DUNGEONS & DRAGONS: DRAGONLANCE – SHADOW OF THE DRAGON QUEEN

Il gioco di ruolo cartaceo di D&D, ovviamente, non è stato da meno e, nella persona di Greg Tito, Communication Manager per Dungeons & Dragons, ha svelato la prossima, grande avventura, con una delle ambientazioni più classiche e amate di questo affascinante universo narrativo: Dragonlance. E, come Wizards ha tenuto a precisare, 'Dragonlance significa guerra'.

Shadow of the Dragon Queen, creato dal designer Wes Schneider e dall'Art Director Kate Irwin, ci porta ancora una volta nel mondo di Krynn, teatro di una feroce battaglia planetaria tra gli umani e l'esercito draconico capitanato dalla Regina dei Draghi, un conflitto feroce che potrebbe cambiare radicalmente il destino dell'intero universo. Nel corso dell'avventura, che si sviluppa nelle oltre 220 pagine del manuale, i giocatori si troveranno in prima linea a difendere la leggendaria nazione di Solamnia, centro nevralgico dello sforzo bellico dell'Alleanza, prendendo decisioni vitali e influendo in modo sostanziale sugli avvenimenti storici in modo da impedire la dominazione completa del mondo da parte dei draghi.

Dungeons & Dragons: Dragonlance – Shadow of the Dragon Queen ci riporta nel mondo di Krynn, nel bel mezzo di una guerra senza esclusione di colpi contro l'esercito di draghi capitanato dalla Regina Takhsis.

Dungeons & Dragons: Dragonlance – Shadow of the Dragon Queen arriverà a cavallo tra la fine del 2022 e l'inizio del 2023 (non c'è ancora una data precisa per il territorio europeo) in tre versioni differenti: il manuale Standard, quello con l'Artwork alternativo raffigurante il malefico Lord Soth, uno dei principali antagonisti di D&D, e l'edizione Deluxe contenente anche un esclusivo Schermo del Dungeon Master e il gioco da tavolo Warriors of Krynn.

Quest'ultimo, sviluppato in collaborazione con i designer Rob Daviau e Stephen Baker e con l'Art Director Bree Heiss, è un gioco da tavolo cooperativo di carte non collezionabili, giocabile con le stesse Schede Personaggio del GDR cartaceo, che ci porta nel bel mezzo di una lotta campale tra l'Alleanza e l'esercito draconico.

MAGIC THE GATHERING: UNIVERSES BEYOND – DOCTOR WHO & WARHAMMER 40.000

Torniamo a parlare di Universes Beyond, il programma di crossover di Magic the Gathering che unisce le consolidate meccaniche di questo famoso gioco di carte collezionabili con le più importanti IP della cultura pop al mondo. Dopo aver esplorato l'universo di The Walking Dead, quello di Godzilla, quello di Stranger Things e perfino quello di Fortnite e Street Fighter, è il turno di un'altra proprietà intellettuale dall'importanza planetaria: l'immortale serie sci-fi Doctor Who della rete televisiva britannica BBC.

Per festeggiare il sessantesimo (!) anniversario delle avventure del Doctor Who, Magic the Gathering ospiterà questa entusiasmante collaborazione che includerà nuovi mazzi Commander, nuove buste draftabili (sempre legali nei soli formati Modern e Legacy, ndR) e diverse edizioni di Secret Lair che copriranno la lunghissima storia editoriale dei vari Dottori e dei loro comprimari.

L'universo di Doctor Who e quello di Warhammer 40.000 saranno i prossimi ad approdare nel programma Universes Beyond di Magic the Gathering.

Nel corso di quest'anno, invece, precisamente nel mese di ottobre, arriverà la già annunciata collaborazione con The Games Workshop per l'Universe Beyond dedicato a Warhammer 40.000, anch'esso celebrato con quattro diversi mazzi Commander (ognuno appartenente a una diversa fazione tra Imperium of Man, Tyranids, Chaos e Necrons) e con altrettante riedizioni del classico 'Anello Solare' da collezionare.

Ci saranno anche dei Secret Lair a tema? Ovviamente sì! Wizards ha già confermato il lancio di ben tre pacchetti dedicati a Warhammer: Age of Sigmar, Blood Bowl e ORKS.

IL FUTURO DI DUNGEONS & DRAGONS

Dopo aver parlato dei prodotti in arrivo nei prossimi mesi, è arrivato il momento di dare uno sguardo al futuro con le prossime quattro ambientazioni che approderanno nel gioco di ruolo cartaceo di Dungeons & Dragons. La prima, Keys from the Golden Vault, arriverà il prossimo inverno e porterà con sé un'esperienza che gli sviluppatori descrivono come 'D&D che incontra Ocean's Eleven', ovvero un'antologia di brevi avventure che ruotano attorno ad un leitmotiv comune: quello delle rapine dall'alto tasso di rischio.

La seconda, prevista per la primavera, è Bigby Presents Glory of the Giants, il 'naturale proseguimento' del manuale Fizban's Treasury of Dragons, rilasciato lo scorso anno, ma con un focus maggiore sulla razza dei giganti.

Nel corso del 2023 arriveranno nei negozi ben cinque nuovi prodotti dedicati a D&D.

Durante l'estate, invece, arriveranno ben due prodotti potenzialmente interessantissimi: The Book of Many Things e Phandelver Campaign. Il primo è stato descritto come 'una raccolta di luoghi, oggetti e creature legate tematicamente al leggendario artefatto 'Deck of Many Things' che gli appassionati di D&D conosceranno alla perfezione. Il secondo, invece, è una campagna completa che parte dalle basi gettate dalle 'Miniere Perdute di Phandelver' dello scorso anno per espandersi e includere tematiche legate agli orrori che si aggirano nelle profondità del cosmo.

Il prossimo autunno, infine, assisteremo al ritorno di una delle ambientazioni più amate dell'intera storia di D&D, Planescape, che tornerà sotto forma di tre manuali (un'avventura, un bestiario e una guida al setting) inclusi in un'unica confezione speciale.

IL FUTURO DI MAGIC THE GATHERING

Dopo una breve presentazione di Dominaria United, la prossima espansione Standard di Magic, Liz Stewart ha ripreso la parola per alzare il sipario sul prossimo arco narrativo del gioco di carte creato da Richard Garfield che si dipanerà nel corso del prossimo anno. Il 'Phyrexian Arc' ci riporterà tra gli orrori e le amenità del piano Phyrexiano dove assisteremo al tentativo di dominazione del temibile Pretore Elesh Norn ai danni dell'intero Multiverso.

La prima espansione arriverà questo autunno con il nome di 'The Brothers' War', un set che, a detta degli sviluppatori, includerà artefatti colossali e macchine belliche dai poteri inimmaginabili. In inverno, seguirà a ruota 'Phyrexia – All Will Be One' in cui le malefiche macchinazioni di Elesh Norn inizieranno a gettare un'ombra minacciosa su tutto il Multiverso. In primavera, invece, arriverà 'March of the Machine', la drammatica conclusione dell'arco narrativo che culminerà con un ultima, terribile battaglia per decidere le sorti di tutti i piani di esistenza. A distanza di poche settimane, inoltre, arriverà 'March of the Machine – The Aftermath', un epilogo che avrà il compito di spiegare come questo brutale conflitto abbia sconvolto per sempre gli equilibri del Multiverso.

Ecco la timeline delle espansioni per il formato Standard che comporranno il cosiddetto 'Phyrexian Arc'.

Nell'autunno del 2023 torneremo nel piano fiabesco di Eldraine con 'Wilds of Eldraine' che, come di consueto, includerà creature, luoghi e artefatti ispirati ai classici della letteratura per ragazzi. Infine, nell'inverno del prossimo anno, sarà il turno di 'The Lost Caverns of Ixalan', un luogo popolato da pirati, dinosauri e altre creature feroci.

ONE D&D

Per finire, proprio in chiusura dell'evento, è arrivato forse l'annuncio più ambizioso della storia recente di D&D, un programma di aggiornamenti volto a proiettare questo classico gioco di ruolo nel futuro e adattarlo ad una nuova generazione di giocatori. Il progetto 'One D&D' partirà da una lieve ma sistematica rivisitazione del regolamento di quinta edizione, volta ad adattarne le meccaniche ad un pubblico sempre più vasto e variegato, ma si evolverà fino ad includere uno spazio digitale sviluppato in Unreal Engine che darà la possibilità ai giocatori di creare le proprie avventure, le proprie ambientazioni e, addirittura, intere campagne da condividere con gli amici e con la community di utenti sparsi in tutto il mondo.

One D&D è il nome del programma di aggiornamento ideato da Wizards of the Coast per proiettare il celeberrimo gioco da tavolo verso una nuova generazione.

Non ci sono ancora informazioni più dettagliate su come funzionerà e come si integrerà con i regolamenti e i manuali fisici attualmente in commercio ma Wizards of the Coast sembra essere intenzionata a puntare molto su questo nuovo progetto in modo da garantire un futuro roseo a Dungeons & Dragons per anni e anni a venire.

A proposito dell'autore

Avatar di Riccardo Cantù

Riccardo Cantù

Contributor

Nato nel 1993, Riccardo ha coltivato, negli anni, una passione smodata per tutto ciò che è entertainment. Videogiochi, cinema, fumetti, musica e letteratura sono il suo pane quotidiano e ama le lunghe discussioni riguardanti queste tematiche.

Commenti

More Articoli

Ultimi Articoli