Le uscite del mese di dicembre - articolo

"Wake the fuck up, samurai! We have a city to burn".

Archiviato il mese della next-gen con il lancio tanto atteso (ma di certo non privo di problemi) di PS5 e Xbox Series X/S eccoci di fronte a un dicembre decisamente più interessante del solito grazie ad alcuni pezzi da novanta niente male e all'onda lunga delle nuove console Sony e Microsoft che accompagna la solita infornata di piccole e medie produzioni con alcune chicche imperdibili.

Ma tra tutti i giochi in uscita c'è ovviamente un nome a spiccare: Cyberpunk 2077. Dopo il successo assoluto di The Witcher 3: Wild Hunt e una serie di rinvii che sembra finalmente giunta davvero al termine, CD Projekt RED è pronta a regalarci un progetto tra action, sci-fi, RPG ed FPS potenzialmente imperdibile. Ma questo possibile GOTY non è di certo il solo grande nome considerando un Immortals Fenyx Rising che a sorpresa sembra dimostrarsi il miglior gioco di Ubisoft di questa fine 2020, nonostante i più quotati Assassin's Creed Valhalla e Watch Dogs Legion, e molto più di un semplice clone di The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Mentre FIFA 21 ci porta nella next-gen del calcio (si spera), DOOM Eternal arriva finalmente su Switch e MXGP 2020 è pronto ad allietare tutti i fan dei motori, le chicche sono dietro l'angolo. Call of the Sea vuole proporsi come l'avventura lovecraftiana lontana dai cliché, Orwell's Animal Farm si prepara ad immergerci nella Fattoria degli Animali di orwelliana memoria mentre Medal of Honor: Above and Beyond segna il ritorno di una saga storica che grazie a Respawn Entertainment si prepara ad abbracciare la VR.

Ma le sorprese non sono finite, vedere il nostro articolo sulle uscite di dicembre per credere!

1 dicembre

  • Chronos: Before the Ashes (PC, PS4, Stadia, Switch, Xbox One)
  • Empire of Sin (PC, PS4, Switch, Xbox One)
  • Rainbow Six: Siege (PS5, Xbox Series X/S)
  • Twin Mirror (PC, PS4, XboxOne)
  • Worms Rumble (PC, PS5, PS4)

Remnant from the Ashes non sarà stato un gioco perfetto sotto ogni aspetto ma si è sicuramente rivelato una piccola sorpresa per molti giocatori. La decisione di lanciare un prequel incentrato più sul combattimento all'arma bianca però ha stupito anche i fan più sfegatati. Chronos: Before the Ashes ci mette di fronte a un misterioso labirinto da esplorare nei panni di un eroe che si batte per proteggere la terra dal male. L'intero progetto si appoggia anche a una meccanica indubbiamente interessante: ogni volta che l'eroe muore invecchia di un anno passando da un giovane scattante a, progressivamente, un anziano saggio ovviamente meno prestante ma molto più affine alla magia. Sicuramente da tenere d'occhio.

John Romero sarà ricordato dai più per il ruolo chiave che ha avuto nella nascita di DOOM ma in questo caso gli FPS non c'entrano assolutamente nulla dato che Empire of Sin è un progetto pensato soprattutto dalla moglie, Brenda Romero. La game designer e il suo team hanno deciso di realizzare un mix tra gestionale e strategico che strizza l'occhio ad alcuni elementi della formula XCOM per trasportarci nell'era del proibizionismo e permetterci di prendere il controllo di una famiglia criminale con il non facile obiettivo di conquistare il controllo assoluto della città. Un mix di elementi che funziona? La risposta nella recensione di Empire of Sin.

È stato ed è tuttora uno degli FPS competitivi più supportati e giocati del panorama videoludico e il suo arrivo sulla next-gen non poteva che essere quasi scontato. Rainbow Six Siege sbarca su PS5 e Xbox Series X/S sotto forma di upgrade gratuito per chiunque possieda già il gioco e ovviamente punta a tanti miglioramenti di rilievo tra cui il supporto a 4K e 120 fps ma anche quello al DualSense, il controller di PS5 che potrebbe regalare parecchie chicche a questo titolo ma che allo stesso tempo dovrà essere gestito con attenzione per non incappare in problemi a livello di bilanciamento dell'esperienza multiplayer. Vi lasciamo alla recensione di Rainbow Siege nella sua ultima espansione.

Un doppio, un palazzo mentale e una nuova misteriosa storia da scoprire dando pressoché per scontata la solita cura e ricercatezza sotto questo aspetto di Dontnod (Tell Me Why, Vampyr e ovviamente Life is Strange). Twin Mirror è il nuovo progetto di una software house che è passata dall'essere sull'orlo del fallimento allo sviluppo di una miriade di giochi, quasi sempre fortemente narrativi. In questo caso prenderemo il controllo di Sam Higgs, un ex giornalista investigativo che tra eventi drammatici e fantasmi del passato dovrà indagare sui misteri che circondano la sua cittadina natale. Tanti dettagli nella nostra prova di Twin Mirror.

Il franchise di Worms è conosciutissimo ed è quasi sempre stato molto fedele alle proprie origini. Beh, Worms Rumble potrebbe essere considerato l'eccezione a questa regola. Combattimenti in tempo reale per 32 giocatori con modalità classiche come il Deathmatch ma anche con Ultimo Verme, quella che può essere considerata in parole molto povere la modalità battle royale della situazione. Questa nuova incarnazione più frenetica e fuori dalla norma per il franchise funzionerà? Sicuramente i Vermi hanno sempre il loro fascino.

2 dicembre

  • Sam & Max Save the World Remastered (PC, Switch)

Una grafica migliorata, illuminazione dinamica, sincronizzazione labiale migliorata, una nuova interfaccia utente, proporzioni in 16:9 e supporto per risoluzioni più elevate. Inoltre, l'audio è stato rimasterizzato e ricodificato e ora i gamepad possono essere utilizzati insieme a mouse e tastiera. Queste sono alcune delle caratteristiche principali di Sam & Max Save the World Remastered, grande ritorno dello strambo duo di detective di Telltale Games che hanno saputo ritagliarsi un posticino nel cuore di tanti appassionati di punta e clicca e non solo.

3 dicembre

  • El Hijo - A Wild West Tale (PC, Stadia)
  • Haven (PC, PS5, Xbox Series X/S, Xbox One)
  • Immortals: Fenyx Rising (PC, PS5, PS4, Switch, Xbox Series X/S, Xbox One, Stadia)
  • Morbid: The Seven Acolytes (PC, PS4, Switch, Xbox One)
  • Phogs (PC, PS4, Switch, Xbox One, Stadia)

Atmosfere western e stealth fanno inevitabilmente pensare a Desperados ma in questo caso vi stareste sbagliando di grosso. In questo caso abbiamo tra le mani un piccolo eroe bambino e un titolo decisamente più "family-friendly" e meno sanguinolento. El Hijo - A Wild West Tale ci chiede di liberare noi stessi e gli altri bambini dalle catene di un sindacato malvagio e riunirci con nostra madre. Per riuscirci i sotterfugi, le distrazioni e la nostra fionda saranno strumenti fondamentali all'interno di mappe isometriche vaste e attentamente realizzate dal punto di vista stilistico.

Dai creatori di FURI ci saremmo aspettati un altro action veloce, adrenalinico e spietato, invece i The Game Bakers hanno tirato fuori un'avventura in cui l'amore e la vita di coppia sono un fulcro centrale dell'esperienza. In Haven giochiamo nei panni di una coppia di amanti che vogliono ricostruirsi una vita su un mondo ignoto. Potremo esplorare il pianeta alla ricerca di componenti e materiali per riparare la nostra astronave e trasformarla in una casa accogliente. Tra esplorazione, combattimenti e fasi esplorative vivremo anche i piccoli momenti della vita di coppia di tutti i giorni tra conflitti, riappacificazioni, incomprensioni e ovviamente tanta complicità.

Tutti o quasi guardano con molto interesse soprattutto a Cyberpunk 2077 ma sottovalutare Immortals Fenyx Rising potrebbe essere un errore imperdonabile. Certo è che il progetto Ubisoft non abbia fatto moltissimo per "vendersi" al meglio. Nato come Gods & Monsters e ricomparso improvvisamente con un nome completamente diverso, Immortals è subito stato bollato come un clone di The Legend of Zelda: Breath of the Wild con un pizzico di Assassin's Creed. Certamente il gioco prende molto da quelle due IP ma non è solo un copia-incolla privo di personalità. La nostra recensione di Immortals Fenyx Rising è qui per dimostrarlo!

Presentato nel corso di uno dei tanti eventi virtuali estivi, eccoci di fronte a uno dei giochi con l'etichetta più particolare degli ultimi tempi: um horrorpunk action-RPG/soulsborne. Morbid: The Seven Acolytes è in parole molto povere un action RPG con una visuale isometrica e una atmosfera decisamente molto cupa. Ciò che è particolarmente interessante è la presenza delle benedizioni in grado di modificare radicalmente il gameplay e lo stile di gioco ma anche e soprattutto la gestione della sanità. Con un livello molto basso, infatti, non ci saranno solo malus ma inizieranno addirittura a comparire delle nuove tipologie di nemici inevitabilmente molto pericolosi.

Uno strambo cane a due teste in un mondo colorato e pieno di puzzle ed enigmi tra fisica e co-op (fortemente consigliata). PHOGS! ci chiederà di controllare una stramba coppia di cani legata da un ventre allungabile che si incamminerà nei fantasiosi mondi del Cibo, del Sonno e del Gioco. Red e Blue si troveranno così ad esplorare 24 livelli pieni zeppi di sfide e rompicapi tutti da scoprire. Benvenuti nel Phoggyverse!

4 dicembre

Le parole d'ordine di Crumble sono velocità, dinamicità e movimento fluido e costante. Uno slime azzurrognolo lanciato a tutta velocità in livelli in costante cambiamento che deve sfruttare la fisicia e la sua abilità di saltare ma anche dondolarsi quasi come il più abile degli Spider-Man di quartiere. Un particolare platform che ci immerge in una campagna sempre più complessa ma che sposa anche un party mode fino a quattro giocatori. Considerando il level design e le particolarità del movimento potrebbe rivelarsi una piccola gemma del genere.

Il debutto assoluto di Dragon Quest su Xbox avviene con un titolo davvero notevole che molti hanno già apprezzato a pieno su Switch. Dragon Quest XI S: Echi di un'Era Perduta - Edizione Definitiva arriva su PC, PS4 e Xbox One con un capitolo perfetto per avvicinarsi al mondo di Dragon Quest. I giocatori vivranno la pericolosa avventura del Lucente, un eroe braccato che dovrà scoprire il mistero del proprio destino con l'aiuto di un gruppo di carismatici compagni. L'avventura porterà il gruppo ad attraversare continenti e oceani, scoprendo una terribile minaccia che incombe sul mondo e che potete già iniziare ad assaporare nella nostra recensione di Dragon Quest XI S: Echi di un'Era Perduta - Edizione Definitiva in versione Switch.

Le prime immagini e i primi video ci mettono di fronte a una versione next-gen di FIFA 21 che sembra completamente trasformata e che sembra a tutti gli effetti sfiorare, almeno a livello grafico, il fotorealismo. Certamente sarà anche interessante scoprire se il titolo cambierà davvero a livello di gameplay e se, per esempio, il DualSense di PS5 (il cui supporto è confermato) saprà fare la differenza o meno. Scoprite almeno in parte cosa aspettarvi dal gioco nella recensione di FIFA 21 in versione old-gen.

Negli ultimi 30 anni, la serie Fire Emblem, ha catturato l'attenzione dei giocatori con il suo gameplay strategico, le sue avvincenti storie e i personaggi caratteristici. Ora, l'originale gioco 8-bit, Fire Emblem: Shadow Dragon & the Blade of Light, che segue le avventure del Principe Marth e ha lanciato una franchise capace di attraversare le decadi, sarà disponibile per la prima volta fuori dal Giappone. Mentre i giocatori europei hanno avuto il loro primo contatto con Marth nella serie Super Smash Bros., la storia di questo coraggioso e sfrontato principe in realtà comincia, in Giappone, nel primo titolo della franchise Fire Emblem. Un inizio tutto da scoprire.

7 dicembre

  • Drawn to Life: Two Realms (PC, Switch, Mobile)

Creatività e immaginazione al potere per il ritorno di una serie che sicuramente potrebbe fare gola ai più giovani ma che incuriosirà anche qualche appassionato leggermente più "vecchio" in preda a un po' di sana nostalgia. Drawn to Life: Two Realms ci farà nuovamente vestire i panni del Creatore per svelare la misteriosa connessione tra due mondi e creare un Eroe per salvarli entrambi. Una nuova avventura action-platform che offrirà il classico gameplay a puzzle insieme a situazioni di gioco nuove e uniche.

8 dicembre

  • Call of the Sea (PC, Xbox Series X/S, Xbox One)
  • Destiny 2 (PS5, Xbox Series X/S)
  • Destiny 2: Oltre la Luce (PS5, Xbox Series X)
  • DOOM Eternal (Switch)
  • Puyo Puyo Tetris 2 (PC, PS5, PS4, Switch, Xbox Series X/S, Xbox One)
  • Temtem (PS5)

Durante i tanti eventi estivi di Microsoft abbiamo imparato a conoscere Call of the Sea, un'avventura esplorativa e caratterizzata da puzzle e atmosfere inquietanti che strizzano l'occhio ai racconti lovecraftiani ma che si smarca da delle atmosfere puramente horror che solitamente ispirano Cthulhu e soci. Teatro dell'avventura una misteriosa e paradisiaca isola che nasconde i segreti di una civiltà perduta e che ci vedrà alla disperata ricerca della spedizione scomparsa del marito della protagonista. Lo stile grafico notevole e i il materiale condiviso finora fanno ben sperare e potremmo essere di fronte a una delle piccole perle del mese.

Bungie continua a lavorare per supportare un Destiny 2 che sotto molti aspetti si trova in un periodo di stanca che deve essere necessariamente superato. Destiny 2: Oltre la Luce è la risposta giusta? Dopo il lancio su old-gen il titolo e la sua ultima espansione arrivano anche su PS5 e Xbox Series X/S con un contenuto che non propone solo una nuova storia da vivere con il vostro Guardiano, una nuova incursione e nuovi contenuti ma propone anche un nuovissimo potere, la Stasi, che ci permette di brandire l'oscurità in modi diversi in base a ogni sottoclasse. Questo e molto altro nella recensione di Destiny 2: Oltre la Luce mentre per quanto riguarda i miglioramenti next-gen possiamo aspettarci il supporto a 60 fps e 4K su PS5 e Xbox Series X (Xbox Series S si "accontenta" di 1080p), caricamenti migliorati, la possibilità di modificare il field of view e il cross-play tra generazioni.

Grazie alla collaborazione con gli ormai esperti di Panic Button (che hanno realizzato le versioni per Nintendo Switch di DOOM (2016), Wolfenstein II: The New Colossus e Wolfenstein: Youngblood) potrete finalmente affrontare la campagna per giocatore singolo di DOOM Eternal o sfidare i vostri amici online in BATTLEMODE anche sull'ibrida di casa Nintendo. La mira con giroscopio arriva sul titolo id con un'opzione che vi consente di sfruttare la funzione giroscopica dei controller Joy-Con. L'opzione può essere usata insieme allo stick del Joy-Con, per cercare la perfetta combinazione di immersione e precisione. Un capolavoro degli FPS che potete rivivere nella nostra recensione di DOOM Eternal.

Impilate, incatenate e combinate fino alla vittoria nell'incontro definitivo di due leggende dei puzzle game! In Puyo Puyo Tetris 2 potrete sperimentare una nuova esilarante storia con un cast eclettico di personaggi in modalità Avventura che svilupperanno nuove strategie di gioco utilizzando card speciali in Skill Battle Mode. Potenziate la vostra strategia e la vostra squadra nella nuovissima modalità Skill Battle di Puyo Puyo Tetris 2 con delle card rare o lanciatevi nella modalità PvP per scoprire chi è il maestro di questo peculiare incontro di due grandissimi nomi dei videogiochi.

Temtem è un gioco di raccolta di creature dal multigiocatore sconfinato in cui partirete all'avventura nell'incantevole arcipelago di Airborne insieme alla vostra squadra di Temtem. Potrete catturare tutti i Tem, sfidare altri cacciatori, personalizzare la vostra casa o partecipare all'avventura di un amico in un'esperienza co-op completa che inevitabilmente non può che essere accostata all'universo dei Pokémon. Il titolo debutta su console in esclusiva PS5 e sarà semplicemente il clone per tutti coloro che non possiedono una console Nintendo? Trovate molte risposte nella prova di Temtem in versione PC.

9 dicembre

  • Unto The End (PC, PS4, Stadia, Xbox One)

Un disperato tentativo di tornare a casa tra caverne e paesaggi innevati e tra sconti tattici all'ultimo sangue contro letali creature. Unto The End è un action 2D che fa del combattimento tattico e spietato un fulcro fondamentale dell'esperienza. Tempismo, strategia, riflessi e capacità di organizzare e improvvisare strategie sono cruciali per cercare di salvare la pelle e tornare dalla nostra famiglia. Una potenziale chicca dal comparto grafico sicuramente ispirato e da un combat system che tra posture tra cui scegliere, parry e roll all'ultimo secondo sa rivelarsi profondissimo e sorprendentemente sfaccettato. Ne abbiamo parlato nella nostra prova di Unto The End.

10 dicembre

  • Cyberpunk 2077 (PC, PS4, Xbox One, Stadia)
  • Orwell's Animal Farm (PC, Mobile)

Dopo tanti rinvii e un'attesa che sembra non terminare praticamente mai (anche a causa di un annuncio lontanissimo videoludicamente parlando e piuttosto affrettato) Cyberpunk 2077 è così vicino che possiamo praticamente sfiorarlo e ovviamente le aspettative si mischiano ad alcuni inevitabili punti di domanda considerando la nomea di capolavoro annunciato che accompagna il nuovo progetto di CD Projekt RED. Dopo The Witcher 3 tutti si aspettano un capolavoro assoluto che unisca RPG, FPS, elementi che strizzano l'occhio a GTA e come sempre la solita assoluta cura nella narrazione. Un titolo che dovrebbe puntare al GOTY 2021 (non rientra in quelli di quest'anno) e che arriverà anche su next-gen con miglioramenti curati con attenzione dal team polacco. Per chi ama CD Projekt o l'immaginario sci-fi o ancora i progetti estremamente ambiziosi eccoci di fronte a una produzione immancabile. Sarà capolavoro? Intanto godiamoci questo universo con l'ultima prova di Cyberpunk 2077.

I creatori di Reigns abbandonano almeno per un attimo la loro serie per trasportare nell'universo videoludico un capolavoro della letteratura: La Fattoria degli Animali di George Orwell. Orwell's Animal Farm si veste da progetto fortemente narrativo che sarà condizionato dalle nostre scelte e che ci vedrà al centro di una rivoluzione squisitamente allegorica. Scegliendo quale animale seguire e quale escludere influenzeremo in modo decisivo gli eventi che condizioneranno il destino della fattoria mentre dovremo studiare strategie per bilanciare le risorse, difendere la fattoria e mantenere alto il morale. Il tutto impreziosito dalla narrazione di Abubakar Salim (interprete di Bayek in Assassin's Creed Origins) e la direzione di Kate Saxon (Everybody's Gone To The Rapture, Alien: Isolation, The Witcher 2 e The Witcher 3 e non solo). Pronti per la rivoluzione e occhio ai maiali!

11 dicembre

  • Alba: A Wildlife Adventure (PC, iOS)
  • Medal of Honor: Above and Beyond (PC)

I creatori di Monument Valley cambiano registro abbandonando i puzzle e la ricercatezza estetica e minimale dei due progetti più importanti della loro carriera per abbracciare un'avventura colorata, spensierata e tutta esplorazione. Alba: A Wildlife Adventure è un titolo open world in cui vestiremo i panni di Alba alle prese con una missione "ecologica". Che si tratti di fotografare animali, persone e luoghi, trovare animali rari, localizzare animali domestici, ispirare volontari o semplicemente riparare una scatola per uccelli rotta, ci sono tantissime cose da fare per i giocatori. Un'isola da vivere e respirare a pieni polmoni che vuole dimostrare come una comunità possa davvero fare la differenza. Ottime vibrazioni e tanto buonumore e in questo periodo difficile per tutti, i videogiochi devono essere anche questo.

Il nome Medal of Honor è uno di quelli che ha fatto la storia nell'universo degli FPS e che non ha di certo bisogno di presentazioni. Un ritorno in grande stile era tutto sommato prevedibile ma non ci saremmo aspettati che sarebbe accaduto con un titolo VR-centrico. Medal of Honor: Above and Beyond punta ad immergerci all'interno di una Seconda guerra mondiale mai così immersiva grazie all'impegno di un team di veterani assoluti come Respawn Entertainment. Dopo Titanfall e il suo sequel, Apex Legends e Star Wars Jedi: Fallen Order, una nuova fatica sempre molto diversa ma che ha sempre tanto potenziale e che vuole dimostrarsi innovativo e coinvolgente, unendo cinema e videogioco. Questa nuova incarnazione della storica serie sarà disponibile su Oculus Store per Oculus Rift e Steam con supporto OpenVR e cross-platform play.

15 dicembre

  • Collection of SaGa Final Fantasy Legend (Switch)
  • GTA Online: The Cayo Perico Heist (PC, PS4, Xbox One)

Disponibile per la prima volta in Europa, Collection of SaGa Final Fantasy Legend vuole essere una fantastica introduzione a una serie che potrebbe rivelarsi fondamentale per i fan degli RPG, e che permetterà di intraprendere viaggi per mondi fantastici, affrontare mostri, esplorare sotterranei e molto altro ancora sfruttando le nuove caratteristiche studiate per migliorare l'esperienza complessiva, tra cui: aumento della velocità dei personaggi, ingrandimento regolabile dello schermo, modalità di visualizzazione Retro per replicare l'esperienza originale su Game Boy, nuove musiche e illustrazioni commemorative. Si tratta del primo RPG realizzato per Game Boy e in suo onore sarà possibile scollegare i controller Joy-Con e tenere la console in verticale, utilizzando i comandi su schermo per replicare l'esperienza in stile Game Boy.

Rockstar Games ha scovato la gallina dalle uova d'oro con la componente online di GTA V e GTA Online si sta rivelando un traino incredibile per i guadagni dello studio e per Take-Two. Non deve quindi stupire più di tanto se la necessità di tenere vivo e interessante quel particolare universo videoludico abbia spinto gli sviluppatori alla creazione "dell'avventura di GTA Online più grande di sempre. GTA Online: The Cayo Perico Heist è ambientata in una località esotica per introdurre un nuovo sistema dei colpi che permette di giocare da soli o in compagnia insieme a un massimo di altri tre giocatori. Sarà inoltre possibile entrare in possesso di nuovi veicoli e armi, visitare luoghi di aggregazione sociale per ballare e fare festa con gli amici, incontrare nuovi celeberrimi DJ e ascoltare nuove stazioni radio, con oltre 100 nuove canzoni. E non dimentichiamoci dell'enorme e versatile sottomarino armato che fungerà da quartier generale del colpo, insieme a tante altre sorprese.

16 dicembre

  • MXGP 2020 (PC, PS5, PS4, Xbox One)

Con MXGP 2020, potete vivere appieno l'emozione dell'attuale stagione MXGP, gareggiando con 68 piloti di entrambe le categorie MXGP e MX2 sui 19 circuiti della stagione 2020. Partendo da rookie, i giocatori possono farsi strada verso la gloria, unirsi a una squadra ufficiale o crearne una propria. Il tutto tra una modalità multiplayer molto più curata e delle possibilità notevolissime a livello di customizzazione e personalizzazione del proprio personalissimo pilota.

17 dicembre

  • Airborne Kingdom (PC)
  • Unto the End (Switch)

Airborne Kingdom è, almeno in una certa misura, molto simile a qualsiasi altro city builder. Inizierete su una piccola piattaforma sospesa attaccata a un'elica e vi espanderete costantemente verso l'esterno e verso l'alto, utilizzando risorse per costruire case e servizi che attrarranno nuovi civili, il che garantirà ulteriori opzioni per espandersi ancora più all'esterno e verso l'alto di conseguenza. Ovviamente, la svolta non trascurabile qui è che la vostra città sembra essere una vera e propria città volante. Incontrerete insediamenti con le loro tribù con cui barattare, potrete scoprire la conoscenza della tecnologia perduta, stabilire rotte commerciali, costruire monumenti o persino convincere i membri a salire a bordo della vostra stravagante città volante se riuscirete a soddisfare le loro esigenze. Un gioco che magari parte da premesse già viste ma con un twist indubbiamente curioso.

Un disperato tentativo di tornare a casa tra caverne e paesaggi innevati e tra sconti tattici all'ultimo sangue contro letali creature. Unto The End è un action 2D che fa del combattimento tattico e spietato un fulcro fondamentale dell'esperienza. Tempismo, strategia, riflessi e capacità di organizzare e improvvisare strategie sono cruciali per cercare di salvare la pelle e tornare dalla nostra famiglia. Una potenziale chicca dal comparto grafico sicuramente ispirato e da un combat system che tra posture tra cui scegliere, parry e roll all'ultimo secondo sa rivelarsi profondissimo e sfaccettato. Ne abbiamo parlato nella nostra prova di Unto The End.

31 dicembre

  • The Binding of Isaac: Repentance (PC)

L'aggiornamento finale (almeno teoricamente) per uno dei progetti indie più apprezzati e supportati degli ultimi anni. Questa è la promessa che accompagna The Binding of Isaac: Repentance, ennesima espansione del roguelike (a volte bullet hell), targata Edmund McMillen e Nicalis che viene presentata praticamente come una sorta di sequel camuffato da DLC. Nuovi personaggi giocabili, una marea di nuovi oggetti e nuovi potenziamenti, tanti nemici e tante sfide tutte da scoprire, compresi ovviamente nuovi letali boss. La data di uscita non è stata confermata al 100% ma se dovesse rivelarsi davvero questa allora si tratterebbe di un fine 2020 ricco di divertimento, sangue e fluidi assortiti. C'è qualcosa di meglio?

Siamo arrivati alla fine del nostro classico appuntamento con le uscite del mese. C'è qualche titolo che acquisterete sicuramente? Alcuni giochi che vi suscitano ancora dei dubbi o altri per cui aspetterete un calo di prezzo o le prime recensioni? Fatecelo sapere nei commenti e, come sempre, ci rivediamo tra un mese con le uscite di gennaio e l'inizio del 2021 videoludico, un'annata che si preannuncia coi fiocchi.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza