Come rimuovere il limite dei 30fps di Dead Rising 3 su PC

Il Digital Foundry rileva anche requisiti hardware molto alti. 

Una delle prime cose che abbiamo scoperto quando abbiamo cominciato a provare la versione PC di Dead Rising 3 è stata che il gioco ha un limite di 30 fotogrammi al secondo non disattivabile dalla schermata delle opzioni. Per sbloccarlo è necessario generare un proprio file .ini e inserirlo nella cartella di installazione del gioco. Non solo: il gioco gira di base a 720p, ed è necessario spulciare nelle opzioni per avere accesso a risoluzioni maggiori.

"Il gioco è limitato a 30fps," ci ha detto Capcom. "Se volete sperimentare in questo senso, create un file user.ini contenente questa singola linea: 'gmpcr_unlock_frame_rate=True' (senza virgolette) e mettetelo nella stessa cartella del file deadrising3.exe prima di lanciare il gioco”. Se non sapete come creare un file user.ini, eccone uno. Il frame-rate sbloccato non è comunque l'opzione preferita dallo sviluppatore, che suggerisce che il gioco sia stato ottimizzato per 30fps e avverte che lo sblocco, a discrezione dell'utente, non garantisce un determinato livello di prestazioni.

Abbiamo provato lo sblocco e non sembrano esserci limitazioni artificiali delle prestazioni. Le animazioni funzionano bene, la fisica opera esattamente come dovrebbe e il gameplay non soffre in alcun modo. Il gioco ha però dei problemi di distribuzione dei fotogrammi con il limite a 30fps, e per risolverlo abbiamo dovuto usare l'opzione per l'aggiornamento a metà frequenza di Nvidia dal pannello di controllo della GPU in combinazione con il blocco del frame-rate nel Riva Tuner Statistics Server (parte di MSI Afterburner).

In base ai nostri testi iniziali, per ottenere 60fps a 1080p e impostazioni massime avrete bisogno di molta potenza di calcolo. Abbiamo provato Dead Rising 3 su un PC dotato di un quad-core Core i5 3570K overclockato a 4.5GHz con una GeForce GTX 780 e scoperto che il gioco non mantiene i 60fps. L'utilizzo medio della CPU si attesta sul 70% con l'occasionale picco a 100%, mentre la GPU va dal 95% al 100%. Abbassare la risoluzione a 900p e 720p porta il carico rispettivamente a 90% e 75%, mentre il lavoro della CPU resta invariato.

Le impostazioni 'high' eguagliano la qualità grafica della versione Xbox One, ma con opzioni migliori per l'antialiasing come l'SMAA. Abbassare la qualità riduce in maniera significativa il carico, che comunque resta sul 60-65%. Si tratta di parecchia potenza, considerando che abbiamo quattro core Intel a 4.5GHz.

perf
Dead Rising 3 alle impostazioni massime eguaglia la versione Xbox One, ma gira agli stessi valori di 720p30. Ecco una panoramica sulle prestazioni a 1080p e 900p su un PC con un Core i5 3570K overclockato a 4.5GHz, in combinazione con una GTX 780.

Ci pronunceremo più in dettaglio sulle prestazioni di Dead Rising 3 in un prossimo articolo, ma il frame-rate è probabilmente limitato per far girare il gioco su più PC possibili. Passando a un sistema con i7 3770K a 4.3GHz e una GTX 760 otteniamo una GPU a pieno carico a 1080p30, e il carico minore della CPU deriva dai frame-rate inferiori prodotti dalla scheda grafica meno prestante. Disattivando l'hyper-threading il carico sui quattro core resta ugualmente al 60%. Abbiamo l'impressione che per i sistemi enthusiast di fascia media (Core i5 con una GPU da 350-450 euro) i 1080p si riveleranno la migliore esperienza possibile. Mettiamola così: abbiamo fatto girare il gioco brevemente anche su un sistema con i7 3930K a sei core con una GTX Titan da 6GB senza riuscire a ottenere 60fps costanti.

Come detto all'inizio, Dead Rising 3 su PC renderizza di base ai 720p di Xbox One. La risoluzione di uscita è definita nelle impostazioni iniziali, ma anche se il vostro monitor opera a 1080p il gioco renderizza nativamente a 720p, ed è solo cercando nelle impostazioni relative alla 'qualità di gioco' che si può regolare la vera risoluzione nativa: le opzioni disponibili sono 720p, 900p, 1080p e la risoluzione del vostro schermo.

I test di Dead Rising 3 sono stati un po' laboriosi a causa di vari crash sul nostro PC da gioco principale, una situazione sperimentata anche da altri giocatori. Le nostre impressioni iniziali sono di un gioco che avrebbe beneficiato di più test, e sappiamo che gli sviluppatori al momento stanno esaminando il problema. Vi offriremo impressioni più dettagliate sul gioco a breve.

Vai ai commenti (12)

Riguardo l'autore

Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Contenuti correlati o recenti

Resident Evil 3 Remake in azione in un imperdibile video gameplay

L'horror di Capcom sta per tornare su PC e console.

Resident Evil 3 Remake: Capcom annuncia l'arrivo di una demo

A tu per tu con Nemesis prima del lancio.

Devotion: lo splendido horror rimosso da Steam un anno fa trova una casa all'università di Harvard

Il gioco fece infuriare un intero popolo e fu rimosso dalla piattaforma di Valve perché associò il presidente cinese Xi Jinping a Winnie the Pooh.

Articoli correlati...

Resident Evil 3 Remake in azione in un imperdibile video gameplay

L'horror di Capcom sta per tornare su PC e console.

Devotion: lo splendido horror rimosso da Steam un anno fa trova una casa all'università di Harvard

Il gioco fece infuriare un intero popolo e fu rimosso dalla piattaforma di Valve perché associò il presidente cinese Xi Jinping a Winnie the Pooh.

ArticoloWorld of Horror - prova

Lovecraft e Junji Ito si incontrano in un'opera che sprizza unicità.

Il creatore di Dead Space svelerà presto il suo nuovo gioco

In arrivo a breve novità sul nuovo progetto di 2K Silicon Valley.

Commenti (12)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza