Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

La nuova Xbox Experience

Praticamente l'Xbox 720...

Aveva bisogno di un cambiamento e per questa ragione, sei mesi fa, Xbox Live era nei guai. Il cuore di Xbox 360, un tempo coraggioso e innovativo, offriva così tanto che gli sviluppatori faticavano a rendergli giustizia. Dopo tre anni, avevano imparato a stare al suo ritmo, in alcuni casi addirittura a superarlo, costringendo il team responsabile della gestione del Live a fare concessioni come nel caso di Rock Band che ha avuto il suo personale Music Store o di Halo 3 che è stato dotato del suo personale sistema di matchmaking e party. Il bollettino di Major Nelson non era più, quindi, un semplice hobby per la squadra di Xbox Live, ma si era trasformato in un imperativo e impegnativo organo di informazione. La "rinfrescata" della dashboard contenuta negli update non era più in grado di contenere adeguatamente quella che era stata una brillante interfaccia e che ora richiedeva un'intervento più profondo e radicale, tale da soddisfare la richiesta di uniformità avanzata da utenti e sviluppatori.

Tempo di reboot, quindi, e tutto quello che occorre per gettarsi a capofitto nella nuova New Xbox Experience non è altro che un piccolo e rapido download. Cinque minuti dopo aver scaricato l'update, vi ritroverete a guardare una dashboard completamente rinnovata che vi offrirà una serie di pannelli che mostrano i nuovi contenuti e le varie funzionalità, con menù semplici, suggerimenti e widgets sparpagliati per lo schermo.

E' tutto nuovo ma è anche familiare: in alto a destra troverete la vostra gamercard che vi mostrerà quanti nuovi messaggi avete ricevuto e quanti amici si trovano online in quel momento, più tutte le informazioni relative ai vostri giochi. Inoltre, un testo scorrevole vi spiegherà cosa si trova sui pannelli centrali, mentre il vostro nuovo avatar se ne starà tranquillo a lato, grattandosi la testa o cercando di attirare la vostra attenzione. Non avrete scelta: è il momento di sceglierne uno e questa è la prima grossa novità che offre la New Xbox Experience. Potete selezionare un avatar tra una serie di modelli preconfezionati e, se non vi piacciono quelli che vedete, avrete la possibilià di richiamarne un altro set (appaiono a gruppi di dieci per volta) oppure cominciare a personalizzarlo. Noi ne abbiamo scelto uno che non sembrava appena uscito da uno spot di Mtv, giurando però di tornare a risistemarlo più avanti.

My Xbox replica la maggior parte delle funzionalità della vecchia dashboard.

Quello ci interessava veramente, infatti, era l'attesa e tanto anticipata nuova interfaccia della nuova Xbox Experience. Una serie di pannelli introduttivi spiegano in breve ogni feature presente (Avatar, Party system, Community Games, come si installano i giochi sull'hard disk o come si accede al Marketplace attraverso il browser del vostro PC). Questa schermata contenente le novità sarà usata in futuro per presentare anche i prossimi aggiornamenti della dashboard, mentre le informazioni relative alle varie feature già esistenti su Xbox Live (il bottone per accedere alla Guida, il gioco online, le opzioni di sicurezza per le famiglie, il oprofilo, i giochi, i film, le periferiche wireless o la privacy) sono tutte accessibili con estrema facilità.

Visto questo, il principale punto di interesse della nuova homepage di Xbox Live rimane lo Spotlight che vi mostra cosa c'è nel vostro lettore oltre a garantirvi accesso alla gamercard mentre il vostro avatar si avvicina declamando (in un fumetto) il motto personale che avete scelto per lui. Scavando più a fondo in questa opzione ritroverete i vostri Achievement che, rispetto al passato, non dovrete più cliccare per visualizzare le informazioni che contengono: basterà infatti passarci sopra con il puntatore per visionare i vostri progressi. Spotlight fa anche ciò che il suo nome suggerice e "spinge" i nuovi contenuti come la recente demo di Pro Evolution Soccer 2009 o Age of Booty. Il product unit manager di Xbox Live Jerry Johnson ci ha raccontato di più circa questi contenuti, la sua intervista sarà disponibile a breve.

Il nuovo Marketplace è un po' troppo pieno di pubblicità ma la sua navigazione è stata migliorata.

Muovendo il testo scorrevole con il d-pad tornerete al familiare Marketplace dei giochi e dei video, entrambi riorganizzati per accordarsi con la nuova impostazione della NXE. Potrete finalmente ordinare i contenuti per ordine alfabetico, genere o collezioni (Arcade, Demo, Giochi Originali, eccetera) e muovervi attaverso le varie opzioni confermando ogni selezione con la emplcie pressione del pulsante A, il tutto a una velocità che la vecchia dashboard si poteva solo sognare. Selezionate un gioco specifico e una serie di pannelli vi permetterà di provarlo, comprarlo, visitarne le schede informative oppure di visionare i download disponibili, oltre a una serie di screenshot e la scheda riepilogativa del gioco in stile Xbox.com. Da qui, quando il servizio sarà lanciato, potrete anche pilotare il download dei vari contenuti, gratis o a pagamento.

Jerry Johnson ha insistito sul fatto che la New Xbox Experience vi consentirà di "scoprire casualmente molte sorprese", in altre parole vi darà una maggiore possibilità di scelta e più cose da fare, invece di lasciarvi approcciare il servizio con una sorta di "piano" ben chiaro in mente. A dire il vero, dopo qualche ora di utilizzo, è difficile vincere la sensazione che, tra la serie di utili pannelli che mostrano i download più popolari, i nuovi canali non rappresentino altro che una più sottile quanto indiretta maniera di fare pubblicità ai contenuti con modalità impossibili per la vecchia dashboard.

Taggato come

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli