Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Hearthstone il Re dei Lich, l'anteprima

E con lui, una marea di novità!

Nei mesi passati c’erano stati dati degli indizi ed in questi giorni le voci di corridoio si erano fatte sempre più insistenti, fino ad arrivare all’imponente annuncio di ieri sera: la prossima espansione di Hearthstone aggiungerà finalmente il Cavaliere della Morte come undicesima classe giocabile.

Il Team 5, gli sviluppatori di Hearthstone, hanno annunciato che il nuovo set, “L’Avanzata del Re dei Lich”, verrà lanciato il 6 dicembre e conterrà ben 203 nuove carte. Il numero è così alto (i set sono solitamente 135 carte) perché includerà 32 carte base gratuite per il Cavaliere della Morte, la cui collezione iniziale di comprenderà 68 carte, un sostanziale aumento rispetto alle 45 con cui il Cacciatore di Demoni, l'ultima nuova classe, venne lanciata.

L'eroe iniziale del Cavaliere della Morte sarà ovviamente Arthas Menethil. Ci dovrà sempre essere un Re dei Lich, e per i fan di WoW Arthas è lui il personaggio più iconico. Arthas avrà una collezione di carte più ampia rispetto a Illidan al lancio perché in realtà funziona come più classi in una. E il motivo sono le rune.

Ecco alcune delle carte dotate di poteri runici.

Proprio come i Cavalieri della Morte usano le rune come risorse in WoW, costruire un mazzo di Cavalieri della Morte significa selezionare le carte in base al loro allineamento runico. Ci sono tre tipi di rune che appaiono sulle sue carte: Sangue (rosso), Gelo (blu) ed Empietà (verde). Non tutte le carte di Arthas hanno rune o ma altre ne hanno da una a tre di un determinato tipo. Per esempio Pezzacarne è un servitore leggendario con una singola runa del Sangue, mentre Furia del Drago del Gelo è un incantesimo che ha tre rune del Gelo, mentre Negromante da Battaglia è un incantesimo con doppia runa di Empietà.

Il numero di rune su una carta è importante perché il mazzo dovrà essere costruito secondo una combinazione preimpostata di tre rune; bisognerà scegliere quella combinazione impostando tre rune all'inizio della composizione del mazzo, che poi determinerà il tipo di carte che si possono includere. Per includere Furia del Drago del Gelo, ad esempio, dovremmo dedicare tutti e tre gli slot alle rune del Gelo, ma per includere Pezzacarne si dovrà solo assegnare una singola runa del Sangue.

Il risultato è che i mazzi del Cavaliere della Morte funzionano in modo diverso rispetto a tutte le altre classi di Hearthstone, perché le loro carte di classe hanno una restrizione aggiuntiva. Il vantaggio, dal punto di vista del design, è che le carte con due e tre rune tendono ad essere potenti e molto sinergiche con il loro stile di gioco corrispondente.

Il potere eroe del Cavaliere della Morte.

Si può optare per un mazzo "triplo Sangue" (che tenderà ad essere molto lento e control) o creare un mix più orientato al tempo con incantesimi e piccoli servitori scegliendo "doppio Gelo, singola Empietà" o qualsiasi altra combinazione di rune che potrebbe venirti in mente. Il nostro avversario non saprà quale tipo di mazzo stiamo giocando finché non avrà visto più carte e dedotto la combinazione di rune, il che probabilmente renderà il mulligan contro Arthas una vera sfida.

Passiamo quindi al potere dell'eroe, il cuore del funzionamento di qualsiasi classe. Si chiama Carica del Ghoul, costa 2 Mana e dice: "Evoca un Ghoul 1/1 con Carica. Muore alla fine del turno”. L’informazione più importante però è che la nuova classe di Hearthstone prospera accumulando cadaveri. Mentre giocheremo come Cavaliere della Morte, accanto all’indicatore dei nostri Cristalli di Mana troveremo un nuovo indicatore di cadaveri. Ogni volta che un nostro servitore muore, crea un cadavere che alcune carte Cavaliere della Morte possono quindi spendere per generare potenti effetti. Ad esempio, Armata dei Morti è un incantesimo runico da 5 Mana e 2 rune Empietà che dice "Resuscita fino a 5 Cadaveri come 2/2 Ghoul Risorti con Assalto".

Oppure c'è Esplosione Cadaverica, un incantesimo runico 5-Mana e 2 Blood che dice: "Fai esplodere un cadavere per infliggere 1 danno a tutti i servitori. Se ci sono servitori ancora vivi, ripete l’effetto”. Generare e poi utilizzare una considerevole quantità di cadaveri è una parte fondamentale nell’ utilizzare questa nuova classe.

Sete di Mana è la nuova parola chiave.

Come da tradizione poi “L’Avanzata del Re dei Lich” aggiungerà una nuova parola chiave, nuove meccaniche di gioco ed il ritorno di una vecchi abilità. “Sete di Mana” è la nuova parola chiave che rende le carte più flessibili. Le carte dotate di questa abilità attivano infatti effetti aggiuntivi quando si hanno abbastanza Cristalli di Mana rimasti, dopo averle giocate. Diventano più forti quindi con il passare del tempo e raggiunte determinate quantità di mana. Inoltre il mana necessario per attivare questi potenziamenti non verrà consumato, basterà raggiungere la soglia richiesta.

A partire da ieri i “non morti” vengono aggiunti come tipo servitore e ora sono addirittura possibili tag doppi, come ad esempio “non morto bestia” o “drago non morto”.

E quale abilità poteva rappresentare al meglio i non morti se non “Rinascita”? Direttamente dal set Selvaggio “I Salvatori di Uldum”, questa parola chiave entrerà a far parte delle abilità “evergreen”, ossia sempre presenti nel gioco; i servitori che ne sono dotati torneranno in vita con 1 solo punto salute dopo essere stati sconfitti.

Non sono poche le novità annunciate ieri sera, ma il Team 5 ha voluto aggiungere la ciliegina sulla torta: il set selvaggio “I Cavalieri del Trono di Ghiaccio” tornerà per un mese nel formato Standard e tutte le carte saranno disponibili gratuitamente per tutti. Il motivo di questa scelta è presto spiegato: i Cavalieri della Morte ed il Re dei Lich avevano già fatto la loro comparsa su Hearthstone proprio con questa espansione, quindi quale modo migliore per ingannare l'attesa della nuova espansione se non rispolverare le carte di una delle migliori espansioni di Hearthstone di sempre?

L’Avanzata del Re dei Lich uscirà il 6 dicembre e, come al solito, ci sono vari pacchetti di preordine tra cui scegliere e per la prima volta sarà possibile acquistarli anche dopo una settimana dall’uscita dell’espansione. Non vediamo l’ora di provare e recensire per voi quella che sembra l’aggiornamento di Hearthstone più interessante di sempre!

A proposito dell'autore

Nicola Marconi

Contributor

Commenti