Eurogamer.it

The Division: consigli e trucchi per la Zona Nera

Come muovere i primi passi nella zona PvP del titolo di Ubisoft.

Una delle aree più interessanti di The Division è sicuramente la Zona Nera (o Dark Zone), un'area insidiosa ma anche generosa di ricompense, che richiede grande preparazione.

Qui di seguito vi spiegheremo proprio come prepararvi e i concetti alla base di questa zona, ricca di insidie ma anche di ricompense che attendono solo che qualche ardito le intaschi. Visto che la presenza di altri giocatori è una costante, meglio sapere bene a cosa si va incontro. Cominciamo!

- Avete cominciato a giocare da poco? Abbiamo preparato per voi degli utili Consigli sullo sviluppo del personaggio, sulle zone e sui nemici di The Division.

- Se state cercando aiuto per la campagna, lo troverete nella sezione dedicata alle missioni principali di The Division.

- Di seguito, invece, il link per la sezione dedicata ai collezionabili di The Division.

Sapevate che Ubisoft ha nascosto vari collezionabili nella ricostruzione digitale di New York? Ve ne parliamo nella sezione dedicata a Segreti ed Easter Eggs di The Division.

- Torna all'indice principale di The Division: la guida.

La Zona Nera in poche parole

La Zona Nera è un'area PvP di The Division in cui i giocatori possono scontrarsi e contendersi gli oggetti migliori.

Alcune missioni principali vi porteranno proprio a entrare nella Zona Nera, ma anche se è il semplice desiderio PvP a muovervi, ricordatevi che è sempre bene dare priorità al ricco loot.

Vien da sé che la preparazione è fondamentale, quindi una buona dose di PvE va benissimo per dotarvi di equipaggiamento accettabile e prendere confidenza con le meccaniche di gioco, visto che anche l'IA è più pericolosa nella Zona Nera.

Per entrare nella Zona Nera si può passare da una delle porte segnate in viola sulla mappa, ma è possibile anche scalare direttamente le mura del perimetro e lasciarsi cadere all'interno. Non è però possibile fuggire allo stesso modo, quindi in caso decidiate di scavalcare sappiate che dovrete anche trovare una via di fuga prima di potervela dare a gambe.

Gli ingressi nella Zona Nera passano per una stanza in cui è possibile rifornirsi di equipaggiamento bellico e di supporto, e vi troverete anche un mercante che vi venderà i suoi oggetti in cambio di crediti speciali ottenuti nella zona.

La morte dei tripla A single-player è alle porte? Vivere di single-player può essere impossibile per publisher e sviluppatori? La morte dei tripla A single-player è alle porte?

In gruppo o da soli?

La Zona Nera, come detto, non è uno scherzo. Avere dalla propria parte un gruppo di giocatori è quindi caldamente consigliato, e ogni giocatore può quindi formare un gruppo con altri tre amici più un quinto che sarà però limitato al ruolo di spettatore tramite la companion app.

Il matchmaking si basa sul livello attuale, e lo scarto permesso non è molto: nella beta i giocatori di livello 4 possono giocare in gruppo con quelli di livello 7 e il cap è al livello 8, quindi ci saranno probabilmente delle modifiche in futuro. Per ora, un messaggio vi avviserà nel caso che gli accoppiamenti siano errati.

Se proprio non volete giocare in gruppo e preferite le avventure in solitaria, nella Zona Nera incontrerete altri agenti solidati come voi e potrete anche parlargli in caso siate dotati di microfono, anche senza essere in gruppo. Premendo giù sulla croce direzionale potrete mostrare le vostre intenzioni non bellicose.

Zona Nera: il loot

Come detto, a fronte di pericoli maggiori, la Zona Nera offre ricompense di livello superiore al normale. Gli oggetti di The Division sono classificati secondo una scala cromatica che permette di identificarne la rarità a colpo d'occhio, e quelli della Zona Nera sono i meno comuni.

Il loot della Zona Nera è ottenibile in tre modi:

  • Uccidendo gli NPC e raccogliere i loro oggetti (anche in questo caso, il colore delle barre vitali identifica il livello del loot: i nemici con una barra d'energia gialla o viola possiedono gli oggetti migliori).
  • Aprendo le casse
  • Rubandolo ad altri giocatori

Gli oggetti sono però contaminati e non sono utilizzabili subito dopo averli raccolti, ma finiranno in una sezione apposita dell'inventario e saranno a vostra disposizione dopo l'estrazione. In caso di morte prima di aver lasciato la Zona Nera, il vostro loot cadrà e dovrete tornare a raccoglierlo prima che lo faccia un altro giocatore.

Per tornare a casa con gli oggetti raccolti dovrete raggiungere una delle zone d'estrazione segnata in oro sulla mappa e lanciare un razzo segnaletico per fare arrivare un elicottero. Prima di poter lasciare la Zona Nera, però, dovrete respingere l'assalto degli NPC controllati dall'IA (operazione abbastanza facile, almeno per ora).

Il pericolo maggiore è però rappresentato da altri giocatori, e non è raro incontrare dei gruppetti che presidiano la zona d'estrazione per depredare comodamente il loot di altri giocatori senza rischiare troppo. Questa è una delle occasioni in cui giocare da lupo solitario è veramente difficile.

Casse e chiavi

Come detto poco sopra, il loot della Zona Nera è contenuto anche in alcune casse che compariranno dopo l'eliminazione di alcuni gruppi di nemici.

Le casse sono di tre tipi: il primo, apribile senza problemi, contiene le ricompense meno ambite. Il secondo tipo può essere aperto solo dai giocatori al di sopra del livello minimo indicato, e il terzo tipo richiede una delle chiavi ottenibili dall'abbattimento di NPC della Zona Nera di alto livello (o depredando un giocatore che ne ha già raccolte).

Le casse non scompaiono ma restano visibili, se non potete interagire con una di esse è perché è già stata aperta da qualcun altro.

Agenti rinnegati

Come avrete capito, attaccare altri giocatori è cosa comune nella Zona Nera, ma facendolo diventerete agenti rinnegati indicati sulla mappa da puntini rossi, e rappresenterete un bel premio di punti esperienza per chi vi abbatterà. Se avete deciso di seguire questa strada, quindi, siate pronti a giocare la parte della preda oltre che del cacciatore, perché gli Agenti che vorranno farvi la pelle non mancheranno.

Lo stesso vale al contrario: i gruppi di agenti rinnegati sono pericolosi, e quelli attivi nella Zona Nera sono probabilmente intenzionati ad aumentare il loro livello di rinnegati uccidendo altri agenti.

Morendo con status da rinnegato subirete più penalità del solito.

Livelli e morte

Il vostro livello PvP aumenterà completando svariate azioni, dall'uccisione di nemici al recupero di bottino.

Non morire, per quanto difficile, è molto importante, perché oltre al loot perderete anche crediti e chiavi, e rischierete di perdere livelli. Tutte queste penalità saranno amplificate in caso siate agenti rinnegati.

E per queste prime righe che vi aiuteranno a muovere i primi passi nella Zona Nera è tutto. Non mancheremo di accompagnarvi con altri consigli quando possibile, e di scendere a fondo nei meandri del titolo di Ubisoft per rendere la guida sempre più completa. Nel frattempo, buon divertimento!

Commenti (10)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!