Sonic and SEGA All-Stars Racing Transformed - prova

Sonic torna a fare la guerra a Mario.

Dopo alcuni anni di tregua sembra proprio che Sonic voglia tornare a sfidare Mario. Questa volta però l'arena non sarà composta da piattaforme, poiché il confronto avrà luogo in una delle tante discipline nelle quali spopola il baffuto idraulico.

Il terreno del confronto dovrebbe favorire il velocissimo porcospino blu piuttosto che la tozza mascotte Nintendo: in Sonic and SEGA All-Stars Racing Transformed, tutti i principali personaggi SEGA, più qualche gradita comparsata, si sfideranno a bordo di fantasiosi bolidi in combattutissime sfide all'ultima curva.

La principale novità di questo secondo capitolo è racchiusa all'interno del titolo. Durante la gara, infatti, il vostro veicolo si trasformerà a seconda di dove vi troverete a correre. Questo vuol dire che le piste non saranno semplici circuiti ma folli percorsi che non si faranno problemi a farvi percorrere alcuni tratti volando o altri navigando. Un esempio piuttosto ben riuscito è la pista dedicata ad After Burner: comincerete a correre sul ponte di un'imponente portaerei, poi all'improvviso, al posto di tornare indietro, spiccherete un balzo nel vuoto, il vostro veicolo si trasformerà e potrete proseguire sospesi a mezz'aria.

Come se non bastasse a ogni giro il percorso subirà delle modifiche ed ecco che, dove alla prima tornata avevate trovato una sezione di volo, alla seconda sarete costretti a navigare grazie all'ennesima trasformazione, questa volta in motoscafo. Per cercare di rendere meno statica e più profonda questa meccanica di gioco, gli sviluppatori hanno pensato di inserire diverse scorciatoie o varianti, in grado di premiare i piloti che conoscono a menadito il percorso.

1
Tutti i principali personaggi SEGA, più qualche gradita sorpresa, si sfideranno su piste davvero folli.

La fase di volo, per esempio, è più veloce di quella a terra o in acqua: per questo motivo a volte sarà preferibile cercare di imboccare una rampa che faccia prendere quota, piuttosto che proseguire sulla strada principale, più corta, ma più lenta. In questo modo gli oltre 20 tracciati disponibili, tutti a tema SEGA, dovranno essere assimilati per consentirvi di vincere le gare ai livelli di difficoltà più alti.

"Durante la gara il vostro veicolo si trasformerà a seconda di dove vi troverete a correre"

Queste novità si vanno a inserire all'interno di un gameplay piuttosto classico, ormai canonizzato dalla serie Mario Kart. Per vincere dovrete essere bravi a sfruttare la spinta aggiuntiva che accumulerete derapando in curva, le frecce turbo poste in maniera strategica per i circuiti e i bonus. Questi ultimi saranno fondamentali, come al solito, per abbattere o difendersi dagli altri giocatori.

Oltre ai potenziamenti potreste usare anche le mosse stunt per danneggiare gli avversari: durante un salto dovrete semplicemente colpire la leva analogica destra nella direzione desiderata per vedere il vostro alter ego eseguire una distruttiva capriola in quella direzione, rallentando chiunque si trovi sulla vostra traiettoria.

Anche durante la modalità World Tour potrete scegliere liberamente quale pilota utilizzare. Questi saranno presi ovviamente tra i protagonisti della serie Sonic, ma troverete anche Vice di Skies of Arcadia, AiAi di Monkey Ball o BD Joe di Crazy Taxi. Ognuno di loro sarà caratterizzato da statistiche di base differenti, che incideranno sulla velocità di punta, la manovrabilità o l'accelerazione.

3
Alcuni circuiti ci ricorderanno perché SEGA ha sviluppato il più bel F-Zero della storia.

Utilizzando sempre lo stesso protagonista, però, si potrà farlo salire di livello, ottenendo nuove configurazioni per la sua macchina, in modo da renderlo più adatto a ogni evenienza. Sonic per esempio è il più veloce di tutti ma in alcuni circuiti molto tecnici, forse preferirete rinunciare a un po' di velocità di punta per una maggiore tenuta di strada.

"Come se non bastasse, a ogni giro il percorso subirà delle modifiche"

A differenza dei campionati di Mario Kart, in World Tour vi troverete ad affrontare non solo classiche gare ma anche diverse prove di abilità, spesso piuttosto complesse. In una di queste, chiamata Drift Time Attack, guadagnerete i secondi necessari a raggiungere i check point successivi driftando, mentre in Boost Challenge fermerete il conto alla rovescia solo mentre sprinterete.

Un'altra prova vi metterà a confronto con un personaggio alla volta (tre in totale) da sfidare in un testa a testa. Avrete cinquanta secondi a disposizione per provare a vincere ogni sfida e passare alla successiva. Il bello o il brutto, a seconda se vincerete, sarà che un sorpasso all'ultimo secondo varrà tanto quanto stare in testa per tutta la sfida, quindi il vincitore sarà colui davanti a tutti allo scadere del cronometro, lasciando in questo modo la sfida sempre in bilico.

Completare queste prove vi consentirà di sbloccare nuovi personaggi, percorsi e modalità con le quali arricchire Sonic and SEGA All-Stars Racing Transformed, nonché decorare la vostra patente, una sorta di documento virtuale attraverso il quale mostrare gli obiettivi sbloccati e i risultati conseguiti.

Un'altra novità di questa edizione è il rinnovato motore grafico. Soprattutto su Playstation 3, Sonic and SEGA All-Stars Racing mostra già un frame rate solido, in grado di garantire un gameplay divertente e frenetico. I diversi livelli, ispirati ai grandi classici SEGA, sono ricchi di dettagli e molto colorati, pienamente in linea con lo stile dello sviluppatore nipponico. Allo stesso modo le musiche ripropongono le tracce di queste serie, per la gioia dei tanti nostalgici del periodo d'oro SEGA.

"La versione Wii U offrirà anche dei minigiochi dedicati e sarà l'unica che permetterà di giocare in 5 in split-screen"

Sonic and SEGA All-Stars Racing Transformed arriverà entro fine anno su praticamente tutte le piattaforme disponibili sul mercato, quindi PS3, Xbox 360, PS Vita, 3DS, PC e Wii U. In quest'ultima versione il gioco cercherà di sfruttare il GamePad per semplificare alcune meccaniche: per esempio, alzando il 'tablet' sarà possibile utilizzarlo come specchietto retrovisore per mirare meglio gli avversari e colpirli, mentre in posizione standard fungerà da mappa dettagliata del percorso.

Inoltre vi saranno minigiochi dedicati al Wii U e questa versione sarà l'unica che permetterà di giocare in 5 in split-screen: quattro sullo schermo e uno sul GamePad. Insomma, sembra non essere solo una semplice conversione…

Sonic and SEGA All-Stars Racing Transformed cerca di approfittare dell'assenza di Mario Kart per andare a ingolosire i fan della serie Nintendo con un cast di personaggi altrettanto memorabili e un gameplay sufficientemente elaborato da non essere un mero clone. Gli sviluppatori di SEGA sembrano aver inserito nel gioco un discreto numero di personaggi e circuiti con i quali tenerci occupati per diversi pomeriggi d'intense sfide con tutti i nostri familiari. Per sapere se ci riusciranno, non resta dunque che attendere la recensione!

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza