MODgamer #2 - articolo

Diamo nuova vita a Fallout 3, Mount and Blade, Men of War, Homeworld 2 e Half-Life 2!

Fallout 3 Redesigned

Che Fallout 3 sia un RPG di qualità non ci sono dubbi ma sulla sua realizzazione tecnica ci sarebbe di che discutere. In realtà è piuttosto ovvio che la bruttezza (per gli standard odierni) di Fallout 3 e del seguito New Vegas fosse dovuta alla necessità di far girare un gioco mastodontico su console che, già a fine 2008, avevano già il fiato corto rispetto alle versioni PC dello stesso gioco.

Sul web sono comparsi numerosi progetti di reskin di cui parleremo sicuramente nel corso dei prossimi numeri di MODgamer. Quello di oggi s'intitola Redesigned e punta a migliorare un elemento ben preciso del titolo Bethesda, ovvero il volto degli NPC che interagiscono col giocatore.

1
Dopo gli sgorbi dell'originale, fa piacere vedere qualche viso ben definito in Fallout 3, sopratutto delle signorine.

Fallout 3 avrà anche degli scorci di tutto rispetto ma certi visi sono veramente da galleria dell'orrore: installate questa modification e di colpo circa 500 personaggi assumeranno un'espressione meno beota sia quando combattono sia quando camminano semplicemente per la strada o dialogano con voi. Insomma, un buon mod da cui iniziare per chi ha deciso di affrontare solo ora le Wasteland ed è rimasto basito dalla bruttezza di molti asset grafici.

Mount & Blade: 1257 AD Middle Europe

Mount & Blade è il gioco per eccellenza degli estimatori del Medioevo: con le sue battaglie e i suoi assedi ha ridisegnato il modo in cui è possibile concepire il gameplay di un gioco multiplayer in cui spade, archi e scudi sostituiscono fucili, pistole ed esplosivi.

Uno dei progetti di maggiore interesse da questo punto di vista è 1257 AD Middle Europe : si tratta di una modification che replica la mappa tattica dell'Europa dell'alto Medioevo mettendo gli uni contro gli altri i grandi regni dell'epoca: Principato di Polonia, il regno di Boemia e Ungheria, il Sacro Romano Impero e il Ducato di Russia.

2
La carneficina medievale è all'ordine del giorno in 1257 AD Midde Europe: carica!

A tutto questo si aggiungono nuovi Lord, cavalcature, scudi e armi modellate su quel preciso periodo storico e le relative truppe con tanto di eroi, banditi e mercenari. Un lavoro di grande qualità che i fan di Mount & Blade hanno accolto a braccia aperte e che sta contribuendo a tenere viva la comunità giocante di uno dei migliori titoli multiplayer PC degli ultimi dieci anni.

Men of War: Allied Assault - Dynamic Campaign Generator

Men of War è uno strategico fantastico quanto poco conosciuto alle masse: se non lo avete ancora provato e adorate tutto quanto riguardi la Seconda Guerra Mondiale, questo è il gioco perfetto su cui sbattere il grugno. Nel caso l'abbiate acquistato e pensiate di averlo ormai spremuto al meglio del suo potenziale, il Dynamic Campaign Generator è sicuramente il mod che fa al caso vostro.

Si tratta di una modification che, come dice il nome, permette di creare infinite champagne singleplayer per tutte le fazioni contenute all'interno di Allied Assault: America, Germania, Russia, Inghilterra, Giappone possono essere selezionate per creare missioni sequenziali scegliendo non solo le mappe su cui è possibile giocare ma anche la composizione delle nostre forze iniziali e persino anche importare gli uomini da una missione all'altra per chi si affeziona ai propri soldati.

VIDEO
EPISODE 1 - Introduction to DCG - Mod DB Il video introduttivo del Dynamic Campaing Generator mod.

Il Dynamic Campaign Generator è un mod eccellente capace di aumentare a dismisura la longevità di un gioco di grande sostanza, soprattutto se accoppiato alla possibilità di caricare mappe inedite come ne sono state pubblicate parecchie in questi ultimi anni. È quindi possibile creare o giocare campagne singleplayer da altri appassionati aggiungendo innumerevoli ore di warfare storico agli appassionati di questo splendido gioco.

Homeworld 2: Draconian Empire

Pochi giochi hanno catturato l'immaginario degli appassionati di strategia in tempo reale come Homeworld ed entrambi i capitoli si possono considerare dei precursori del modo d'intendere gli RTS in tre dimensioni nel senso più letterale del termine.

Sotto questo punto di vista Homeworld 2 è stato uno dei giochi più moddati di sempre e non sorprende scoprire che a distanza di dodici (!) anni dalla sua pubblicazione ancora escano produzioni artigianali di qualità. Il Draconian Empire Mod è una total conversion di altissimo livello: non solo cambia l'aspetto estetico del gioco con un reskin completo di texture, modelli delle navi ed effetti di luce, svecchiando così la parte estetica del gioco, ma aggiunge anche una campagna singleplayer con tanto di cutscene a schermo fisso e trama narrata da giocare dall'inizio alla fine.

VIDEO
Fight for Honor and Glory! - Mod DB Tre razze, nuove navi e armi da sperimentare per seminare morte e distruzione nello spazio profondo.

Tanto per non farsi mancare nulla vengono poi aggiunte tre razze nuove, ciascuna caratterizzata da navi, armi e alberi tecnologici inediti da sviluppare per prevalere sulle altre. Il Draconian Empire Mod comprende anche una nuova interfaccia, musiche ed effetti sonori, ma già quanto citato nel paragrafo precedente dovrebbe essere sufficiente a convincervi della bontà di questo download.

Half-Life 2 - Black Mesa

In una rubrica come la nostra poteva mancare Black Mesa? Ovviamente no, visto che stiamo parlando della Total Conversion per Half-Life probabilmente più famosa.

Molti hanno sempre pensato che si trattasse di un mod per Half-Life 2, essendo per l'appunto basato sul Source. In realtà Black Mesa è un rifacimento completo del primo Half-Life (tranne i brevi interludi e il finale su Xen), utilizzando la tecnologia messa a disposizione dal Source Engine: per giocarlo non serve infatti possedere HL2 ma solo scaricare da Steam il Source SDK Base 2007.

3
Rigiocarsi Surface Tension sedici anni dopo e rompere le ossa ai marines paracadutati in HD, sarà fonte di grandi soddisfazioni per veterani e pivelli di Black Mesa.

Una volta pronti vi ritroverete col primo Half-Life nella sua interezza, tutto da giocare attraverso i suoi diciotto capitoli completamente rifatti nella parte grafica di ambientazioni, personaggi e armi. Un vero e proprio salto indietro nel tempo in alta definizione, reso ancora più efficiente dall'uso dell'intelligenza artificiale di HL2 e della sua fisica.

Ora, è probabile che molti tra i più giovani tra voi abbiano sempre sentito parlare di Half-Life ma non ci abbiano mai giocato: se questo dovesse essere il caso, non esiste occasione migliore di questa per recuperare il tempo perduto: la stessa cosa vale per chi sia alla ricerca di un amarcord attualizzato e qualitativamente ineccepibile.

Vai ai commenti (11)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Matteo Lorenzetti

Matteo Lorenzetti

Redattore

Dopo dieci anni di The Games Machine, approda finalmente alla redazione di Eurogamer.it. Onnivoro per quanto riguarda i generi, predilige sparatutto, giochi di guida ed RTS.

Contenuti correlati o recenti

Halo Infinite richiede una connessione online per iniziare la campagna

Il disco per la campagna Halo Infinite non contiene tutti i dati.

Battlefield 2042: arriva la mappa Exposure pi tante altre novit

Battlefield 2042 si arricchisce con una nuova mappa.

Battlefield 2042 e il suo travagliato sviluppo nelle parole di un noto insider

Tom Henderson rivela alcuni dettagli sullo sviluppo problematico del nuovo Battlefield.

Articoli correlati...

Battlefield 2042 lancio da incubo, nella Top 10 dei giochi peggio recensiti su Steam

Le aspettative erano alte, il punteggio di Battlefield 2042 su Steam... non molto.

Provato | Halo Infinite - Un assaggio del ritorno di Master Chief

Vi diciamo le nostre prime sensazioni sulla campagna.

'Call of Duty: Warzone un gioco per bambini di 11 anni'

COD: Warzone non piace pi a Dr. Disrespect.

Commenti (11)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza