MoH antipatriottico, EA risponde

"Nessun soldato britannico nel gioco."

Nei giorni scorsi, il Ministro della Difesa britannico Liam Fox ha accusato Medal of Honor di antipatriottismo. Nel gioco di Electronic Arts sarà infatti possibile vestire i panni dei Talebani e uccidere soldati Alleati.

"È incredibile che qualcuno ritenga accettabile riprodurre le gesta dei soldati Talebani. A causa loro, bambini hanno perso i rispettivi padri e donne hanno perso i propri mariti", ha dichiarato Fox. "Sono disgustato e arrabbiato. Difficile credere che qualche cittadino britannico possa pensare di acquistare un gioco antipatriottico come questo. Spronerò i rivenditori affinché non vendano questo prodotto di cattivo gusto."

In risposta alle accuse del Ministro Fox, un portavoce di EA ha dichiarato a Eurogamer: "Medal of Honor riproduce in modo autentico l'esperienza dei soldati in Afghanistan. Il multiplayer è una funzionalità popolare dei videogiochi e le persone generalmente vestono i panni di fazioni opposte. Molti titoli permettono di vestire i panni dei soldati nazisti o di terroristi. Nel mutliplayer di Medal of Honor, gli utenti potranno giocare come membri delle forze speciali statunitensi o dei Talebani."

"La storia pubblicata dal Sunday Times in relazione a Medal of Honor non è del tutto accurata. Per fare un esempio, in Medal of Honor non è possibile uccidere soldati britannici. Le truppe britanniche infatti non compaiono nel gioco."

Il Dipartimento della Cultura, Media e Sport (DCMS) ha preso le distanze dalle dichiarazioni di Fox; attraverso un comunicato, il DCMS ha dichiarato che le opinioni espresse da Fox riflettono esclusivamente il suo punto di vista.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza