Il gioco è finalmente uscito. Qualora foste interessati a completarlo al 100%, vi invitiamo a consultare la nostra soluzione completa di Uncharted 3: l'Inganno di Drake!

Pensavamo di dover aspettare chissà quanto tempo prima che Naughty Dog svelasse nuove informazioni su Uncharted 3 dopo la presentazione agli Spike Video Game Awards e invece eccoci qui, pronti a scoprire i nuovi dettagli che la terza avventura di Nathan Drake ci ha finora tenuti nascosti.

Per questo nuovo progetto il team di sviluppo si è trasferito in studi nuovi di zecca, pronti ad accogliere nuove leve da affidare alle sapienti mani (e menti) dei veterani del gruppo. I vecchi uffici erano diventati troppo affollati durante le ultime fasi di sviluppo di Uncharted 2, quindi era essenziale trovare una "location" più adeguata.

Questa nuova location permetterà a Naughty Dog di "tenere in casa" molte fasi dello sviluppo che in precedenza erano realizzate in esterna, come il motion capture per le animazioni, che ora verrà realizzato in un'apposita ala dei nuovi uffici.

Il direttore creativo del team, Amy Hennig, ha svelato qualche dettaglio in più sulla trama del gioco. Il fatto che Uncharted 3 sarà in gran parte ambientato in zone desertiche era l'unica cosa intuibile dal trailer presentato ai VGA, ma ora sappiamo anche che Nathan sarà sulle tracce di T.E. Lawrence, ufficiale dell'esercito britannico la cui storia venne già narrata nel film del 1962, Lawrence d'Arabia. Uncharted 3 però non racconterà la stessa vicenda della pellicola, che si concentrava più che altro sulla rivolta araba dei primi del '900, ma ruoterà intorno a tematiche archeologiche.

Non sappiamo se e quanto sia vero ma a quanto pare Lawrence aveva una vera e propria ossessione per una città perduta, un posto noto come l'Atlantide del Deserto, e aveva viaggiato tanto per trovare indizi che portassero alla sua scoperta. La città, secondo la leggenda, era stata sepolta sotto la sabbia dalla rabbia divina e Lawrence morì poco prima del viaggio decisivo, quello nell'enorme e pericolosissimo deserto di Rub' al Khali, nel quale la città sarebbe nascosta.

Naturalmente l'istrionico Drake non sarà solo in questa nuova caccia al tesoro: al suo fianco infatti troveremo ancora il suo amico e mentore Victor "Sully" Sullivan. Prima di arrivare sul luogo chiave della ricerca Nathan e Sully faranno un bel giro intorno al mondo, visitando anche un misterioso castello in Francia, nel quale saranno nascosti indizi fondamentali per il ritrovamento dell'Atlantide del Deserto.

La demo mostrata pochi giorni fa durante un famoso talk show americano è servita a mostrare al mondo che i ragazzi di Naughty Dog hanno parecchi assi nella manica da tirare fuori. La sezione di gameplay era ambientata proprio nel suddetto castello, che stava per essere letteralmente fagocitato dalle fiamme. Naturalmente i due protagonisti si trovavano esattamente nel mezzo del caos, che come da tradizione non poteva che peggiorare.

Neanche il tempo di saltare giù da una balaustra polverizzata dal fuoco e il dinamico duo si è trovato circondato da una banda di scagnozzi al soldo del cattivone di turno. A tal proposito, Amy Hennig ha svelato che la nemesi di Drake questa volta non sarà il solito, spietato commerciante d'arte o boss del crimine, ma una setta che sin dai tempi antichi utilizza la paura per assoggettare i suoi adepti e tutti coloro che gli mettono i bastoni tra le ruote. Nel gioco verranno inoltre svelati ulteriori dettagli sulla vita dell'antenato di Nathan, Sir Francis Drake.

Evidentemente gli sgherri che il nostro eroe affronta nel castello sono affiliati alla setta e la colpa dell'incendio è quasi sicuramente loro. Volevano forse far sparire gli indizi che portavano alla città perduta? Forse, o forse no. Il team di sviluppo si è aperto un po' per rivelare nuovi dettagli del gioco, ma non fino a questo punto.

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.