Crytek difende il DRM

Frutto delle "azioni di pochi".

Crytek ha difeso l'implementazione di un sistema DRM nei giochi PC.

"So bene che molti sono contrari al DRM", ha dichiarato il produttore esecutivo Natham Camarillo a GameShark. "Ma, voglio dire, cosa dovremmo fare? Le azioni di pochi causano inconvenienti ai molti".

"Se sto giocando e un titolo ha il DRM, me ne accorgo? In realtà no. So che c'è qualcosa in esecuzione ma il sistema non modifica la mia esperienza di gioco. In futuro dovremo prendere in esame la questione".

A mesi di distanza dal lancio di Crysis 2, la versione PC del gioco Crytek è apparsa in rete in una build pirata definita incompleta dallo sviluppatore. EA e Crytek hanno successivamente reso noto in un comunicato il proprio disappunto per un probloema, quello della pirateria, che "continua a danneggiare il mercato PC e la community degli sviluppatori".

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza