CD Projekt: l'industria chiede troppo ai giocatori

Il team di The Witcher si oppone ai DLC a pagamento.

I contenuti aggiuntivi gratuiti stanno diventando sempre più rari e i produttori sono ogni giorno più orientati verso una politica a base di DLC a pagamento attentamente pianificati e, molto spesso, già pronti all'uscita del gioco nei negozi.

CD Projekt, studio responsabile della serie The Witcher, in una recente intervista rilasciata a Gamasutra si è dichiarato contrario a questa pratica, commentando che "l'industria propende per lo sfruttamento eccessivo dei giocatori". A lungo andare, con questo modello di business "i giocatori smetteranno di comprare i giochi" dei publisher.

CD Projekt preferisce offrire contenuti aggiuntivi a titolo gratuito, strategia che non era affatto piaciuta al publisher del primo The Witcher.

Vai ai commenti (22)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti è un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (22)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza