Nintendo non teme la potenza di Microsoft e Sony

Iwata tira in ballo il successo del Wii.

A Nintendo non importa quanto potenti saranno le nuove console Microsoft e Sony.

Lo ha dichiarato il presidente Iwata, smentendo parzialmente le precedenti affermazioni che davano per non troppo "drastico" il divario tra il Wii U e le piattaforme della prossima generazione.

"Anche quando lanciammo il Wii, si diceva 'Nintendo dovrebbe smetterla di fare hardware'", leggiamo su Gamasutra. "Il ragionamento era che Nintendo non avrebbe avuto alcuna chance contro Microsoft e Sony. Il fatto è che non pensiamo Nintendo debba competere con queste compagnie con lo stesso messaggio e lo stesso tipo di intrattenimento".

"Non abbiamo cambiato la nostra strategia. In altre parole, semplicemente non ci importa che tipo di console più potenti potranno produrre nel 2013 Microsoft e Sony. Il nostro obiettivo è fare console che siano diverse dalle altre".

Vai ai commenti (5)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (5)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza